Warren Beatty e Obama, i più fighi 
del mondo

L'attore vorrebbe il presidente uscente come interprete di un film sulla sua vita: «Il problema della campagna elettorale Usa è la fotogenia, mica quella di Hillary, è una gara tra maschi», dice Guia Soncini

Più Popolare

Warren Beatty compie 80 anni a marzo 2017, ed è stato il più figo del mondo. Io ho sempre preferito il suo amico Jack Nicholson (che gli 80 li compie ad aprile: annate così non ne fanno più), da giovane perché aveva l'aria più maramalda, da vecchio perché si è sfasciato in una maniera più spettacolare – ma insomma, Warren è stato il figo per eccellenza. Quello che ha spezzato il cuore a tutte, da Madonna in giù. Quello che non s'è redento finché, ultracinquantenne, ha incontrato Annette Bening, si è trasformato in un monogamo padre di famiglia, ha avuto quattro figli. Quello che quindi ci illude che «Con me sarà diverso» non sia una frase disperata, che a volte basti lasciar passare gli ormoni di gioventù e quelli dell'età adulta e poi metterci il fin lì cattivo soggetto in casa quando, ormai senile, non vuole far altro che esserci fedele. Se ha funzionato per Warren, che fin lì tutti identificavano col personaggio che interpretava in Shampoo, quello che diceva «Ammettiamolo: le ho scopate tutte, mi fa sentire immortale», beh, allora funzionerà anche per il disgraziato che abbiamo deciso di redimere noi, no? 

Warren Beatty nel film Bonnie and Clyde, 1967.
Advertisement - Continue Reading Below

Ma non divaghiamo, la notizia è un'altra. Hanno chiesto a Warren Beatty, il più figo di Hollywood, cioè il più figo della zona fino a qualche anno fa a più alto tasso di fighi del mondo, da chi vorrebbe essere interpretato in un film sulla sua vita. E lui non ha detto Brad Pitt, non ha detto Ryan Gosling, non ha detto nessuno dei fighi posticci che Hollywood continua a produrre cercando disperatamente di non arrendersi al proprio cessato primato. Lui ha detto il più figo del mondo: Barack Obama. Ed è stato in quel momento che io ho sospirato «Ve l'avevo detto». Ve l'avevo detto che il problema di questa campagna elettorale è la fotogenia. Mica quella di Hillary: è una gara tra maschi. E Donald Trump, porello, con quei capelli, con quelle manine, con quel labbro inferiore pendulo, proprio è impossibile immaginarselo a prendere possesso dell'Instagram della Casa Bianca

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, cosa ho capito dopo 1 anno in questa città
Milano mi ha cambiato il metabolismo e anche i pensieri, mettendoli tutti in fila, ordinati, uno dietro l'altro, come un domino, come una...
Femminicidio e libertà delle ragazze
Firme
CONDIVIDI
Femminicidi, le ragazze devono essere libere
L'amore non ordina e non vieta, le ragazze non devono avere padroni
Nessun avevva dubbi su quale fosse la natura della relazione di Katie Holmes e Jamie Foxx, ma dopo quattro anni l'embargo è stato sollevato, e ora possono farsi fotografare in pubblico.
Firme
CONDIVIDI
Katie e Jamie: storia di un amore segreto
Dopo quattro anni di smentite la storia con Jamie Foxx è confermata, ma riuscirà l'amore a sopravvivere all'ufficialità?
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame: il potere dell'amore renderà possibile l'integrazione
Calcolando che già ad oggi il cognome più diffuso a Milano non è Brambilla, ma Hu e ormai iniziano a esserci generazioni di cinesi milanesi...
serie-tv-problema-di-coppia-guia-soncini
Firme
CONDIVIDI
Le serie tv ora sono un problema di coppia
Le mie amiche si annoiano con Narcos, i mariti si addormentano con Fleabag, ma divani separati mai: cominci con Netflix e poi...
Firme
CONDIVIDI
Figli: fino a che età è giusto mantenerli?
I figli hanno diritto ad essere mantenuti fino a una certa età, i genitori, d'altra parte, a scaricarli dopo una certa età
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, l'agonia dell'ascoltare i racconti delle vacanze altrui
Armati di sorriso standard e tanta pazienza iniziamo a giro antiorario, con telefono per un supporto fotografico, a sentire gli...
Insieme al marito Mark Zuckerberg, Priscilla Chan ha scritto su Facebook una lettera, alla neonata figlia secondogenita, piena di buoni sentimenti e riassumibile in: stai lontana da Facebook
Firme
CONDIVIDI
Cara Priscilla, devi comprare un giardino più grande (per Mark)
O qualunque altra cosa possa servire a tenerlo lontano da Facebook
Bruce Springsteen concerto Broadway
Firme
CONDIVIDI
Quando il desiderio rimane in standby
E poi cerchi di consolarti dicendoti che lo spettacolo di Bruce Springsteen sarà insignificante
Helen Mirren film Paolo Virzì
Firme
CONDIVIDI
Niente «cose da vecchia» per Helen Mirren se il regista è Virzì
L'attrice 71enne recita in Elle & John, film «di malati terminali», e Paolo Virzì le ha spiegato un'ovvietà: si ammalano anche i giovani