Warren Beatty e Obama, i più fighi 
del mondo

L'attore vorrebbe il presidente uscente come interprete di un film sulla sua vita: «Il problema della campagna elettorale Usa è la fotogenia, mica quella di Hillary, è una gara tra maschi», dice Guia Soncini

Più Popolare

Warren Beatty compie 80 anni a marzo 2017, ed è stato il più figo del mondo. Io ho sempre preferito il suo amico Jack Nicholson (che gli 80 li compie ad aprile: annate così non ne fanno più), da giovane perché aveva l'aria più maramalda, da vecchio perché si è sfasciato in una maniera più spettacolare – ma insomma, Warren è stato il figo per eccellenza. Quello che ha spezzato il cuore a tutte, da Madonna in giù. Quello che non s'è redento finché, ultracinquantenne, ha incontrato Annette Bening, si è trasformato in un monogamo padre di famiglia, ha avuto quattro figli. Quello che quindi ci illude che «Con me sarà diverso» non sia una frase disperata, che a volte basti lasciar passare gli ormoni di gioventù e quelli dell'età adulta e poi metterci il fin lì cattivo soggetto in casa quando, ormai senile, non vuole far altro che esserci fedele. Se ha funzionato per Warren, che fin lì tutti identificavano col personaggio che interpretava in Shampoo, quello che diceva «Ammettiamolo: le ho scopate tutte, mi fa sentire immortale», beh, allora funzionerà anche per il disgraziato che abbiamo deciso di redimere noi, no? 

Warren Beatty nel film Bonnie and Clyde, 1967.
Advertisement - Continue Reading Below

Ma non divaghiamo, la notizia è un'altra. Hanno chiesto a Warren Beatty, il più figo di Hollywood, cioè il più figo della zona fino a qualche anno fa a più alto tasso di fighi del mondo, da chi vorrebbe essere interpretato in un film sulla sua vita. E lui non ha detto Brad Pitt, non ha detto Ryan Gosling, non ha detto nessuno dei fighi posticci che Hollywood continua a produrre cercando disperatamente di non arrendersi al proprio cessato primato. Lui ha detto il più figo del mondo: Barack Obama. Ed è stato in quel momento che io ho sospirato «Ve l'avevo detto». Ve l'avevo detto che il problema di questa campagna elettorale è la fotogenia. Mica quella di Hillary: è una gara tra maschi. E Donald Trump, porello, con quei capelli, con quelle manine, con quel labbro inferiore pendulo, proprio è impossibile immaginarselo a prendere possesso dell'Instagram della Casa Bianca

More from Gioia!:
Mentre si diffonde la notizia della fine del suo secondo matrimonio, Scarlett Johansson racconta in un'intervista a Playboy perché non ha fiducia nella monogamia.
Firme
CONDIVIDI
Cara Scarlett, la monogamia è sottovalutata
Ora ti spiego a cosa serve il matrimonio
Firme
CONDIVIDI
Con i figli si sbaglia senza sapere
Se ognuno si prendesse il suo pezzetto di responsabilità, i buchi neri in cui si perdono i ragazzi sarebbero meno spaventosi
Firme
CONDIVIDI
«Siamo amanti e la moglie approva: possibile?»
«Ha detto di noi alla moglie e lei non mi ha insultata, sarà sincera?»: o è una santa o è la più grande politica viventa
La coppia è l'accessorio dell'anno: dopo Beyoncé, anche Madonna e i Clooney diventano genitori di gemelli
Firme
CONDIVIDI
Cara Madonna, in che guaio ti sei messa
La famiglia è un sistema regolato dall'economia dell'attenzione: quando i figli sono più dei genitori, l'entusiasmo non basta mai
Firme
CONDIVIDI
Quanto è social lo spacco di Diletta
Al Festival di Sanremo nessuno ascoltava la conduttrice Sky che parlava di bullismo, ma tutti twittavano sul suo vestito
matteo-maffucci-hangar-bicocca
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame: l'arte che fa dire «Wow!»
Mi ritengo un appassionato, non un esperto, quello mai, ma ciò che ho visto all'Hangar Bicocca non mi ha lasciato indifferente
Firme
CONDIVIDI
«Fa l'amore con me e poi loda sua moglie»
Sei capitata con il più classico dei moglioni, cioè il mammone della moglie, che tradisce sempre ma non se ne va mai
Firme
CONDIVIDI
Il terremoto non può portare via i ricordi
Michela Monferrini ha scritto un libro che è un viaggio nel dolore della perdita ma anche un viaggio nella memoria
Firme
CONDIVIDI
Sesso e giovani: prima di Internet c'era Cioè
I ragazzi di oggi, rivela il Censis, di sesso ne sanno, ma il primo rapporto arriva a 17 anni e molti confondono contraccezione e...
Firme
CONDIVIDI
La Caporetto della grammatica
I professori dell'Accademia della Crusca lanciano l'allarme: gli italiani non sanno più scrivere né parlare