Johnny Depp e Amber Heard, un divorzio (finanziariamente) memorabile

​La fine del loro matrimonio è come come una si immagina siano fatti i divorzi hollywoodiani: clamorosamente inconciliabili

È come una si immagina siano fatti i divorzi hollywoodiani in assenza di Gwyneth Paltrow: clamorosamente inconciliabili. A fine maggio, Amber Heard accompagnò all'istanza di separazione da Johnny Depp una colorita denuncia di violenze domestiche con minaccia di filmini. Il giudice concesse un provvedimento restrittivo, e fissò la deposizione all'inizio di agosto. 

Dice lui: dopo infiniti tentativi di trovare un accordo economico, il giorno convenuto Heard si è presentata con quasi due ore di ritardo, e ha strillato che non voleva rispondere alle domande. Dice lei: dopo gli infiniti tentativi di Depp di evitare il confronto giurato, quella mattina lei si è presentata in orario, ed è rimasta fino a sera ad aspettare che gli avvocati si degnassero di interrogarla. Comunque: niente. 

Advertisement - Continue Reading Below

C'è voluta un'altra settimana per farla parlare, e non sapremo mai cosa ha detto. Perché prima è comparso un video di Johnny ubriaco che sbatte alcuni sportelli; poi certe foto di lui che con un dito sanguinolento sporco di vernice blu scrive su uno specchio che Amber è una ragazza facile. Abbastanza sgradevole – ancorché non criminale – da rendere necessario un investimento in privacy. Così, alla vigilia del processo, le parti hanno trovato un accordo. 

Dice lei: nessuno si è fatto male. Dice lui: nessuna voleva guadagnarci dei soldi. Dicono entrambi: è stata una grande passione, giusto un po' irascibile. Costo dell'operazione: 7 milioni di dollari (ma lei li ha dati tutti in beneficenza, dice). È come una si immagina siano fatti i divorzi hollywoodiani in presenza di avvocati: finanziariamente memorabili.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
«Siamo amanti e la moglie approva: possibile?»
«Ha detto di noi alla moglie e lei non mi ha insultata, sarà sincera?»: o è una santa o è la più grande politica viventa
La coppia è l'accessorio dell'anno: dopo Beyoncé, anche Madonna e i Clooney diventano genitori di gemelli
Firme
CONDIVIDI
Cara Madonna, in che guaio ti sei messa
La famiglia è un sistema regolato dall'economia dell'attenzione: quando i figli sono più dei genitori, l'entusiasmo non basta mai
Firme
CONDIVIDI
Donald Trump e la diplomazia dell'hamburger
In passato Trump pensava di poter sistemare le cose con il leader nordocoreano alla buona, ma è acqua passata
Firme
CONDIVIDI
Quanto è social lo spacco di Diletta
Al Festival di Sanremo nessuno ascoltava la conduttrice Sky che parlava di bullismo, ma tutti twittavano sul suo vestito
matteo-maffucci-hangar-bicocca
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame: l'arte che fa dire «Wow!»
Mi ritengo un appassionato, non un esperto, quello mai, ma ciò che ho visto all'Hangar Bicocca non mi ha lasciato indifferente
Firme
CONDIVIDI
«Fa l'amore con me e poi loda sua moglie»
Sei capitata con il più classico dei moglioni, cioè il mammone della moglie, che tradisce sempre ma non se ne va mai
Firme
CONDIVIDI
Il terremoto non può portare via i ricordi
Michela Monferrini ha scritto un libro che è un viaggio nel dolore della perdita ma anche un viaggio nella memoria
Firme
CONDIVIDI
Politica vs stampa: non sparate sul cronista
Tempi duri per la libertà di stampa: dalla Turchia agli Usa, fino all'Italia, i politici forzano la mano sui giornalisti
Firme
CONDIVIDI
Sesso e giovani: prima di Internet c'era Cioè
I ragazzi di oggi, rivela il Censis, di sesso ne sanno, ma il primo rapporto arriva a 17 anni e molti confondono contraccezione e...
Firme
CONDIVIDI
La Caporetto della grammatica
I professori dell'Accademia della Crusca lanciano l'allarme: gli italiani non sanno più scrivere né parlare