Johnny Depp e Amber Heard, un divorzio (finanziariamente) memorabile

​La fine del loro matrimonio è come come una si immagina siano fatti i divorzi hollywoodiani: clamorosamente inconciliabili

È come una si immagina siano fatti i divorzi hollywoodiani in assenza di Gwyneth Paltrow: clamorosamente inconciliabili. A fine maggio, Amber Heard accompagnò all'istanza di separazione da Johnny Depp una colorita denuncia di violenze domestiche con minaccia di filmini. Il giudice concesse un provvedimento restrittivo, e fissò la deposizione all'inizio di agosto. 

Dice lui: dopo infiniti tentativi di trovare un accordo economico, il giorno convenuto Heard si è presentata con quasi due ore di ritardo, e ha strillato che non voleva rispondere alle domande. Dice lei: dopo gli infiniti tentativi di Depp di evitare il confronto giurato, quella mattina lei si è presentata in orario, ed è rimasta fino a sera ad aspettare che gli avvocati si degnassero di interrogarla. Comunque: niente. 

Advertisement - Continue Reading Below

C'è voluta un'altra settimana per farla parlare, e non sapremo mai cosa ha detto. Perché prima è comparso un video di Johnny ubriaco che sbatte alcuni sportelli; poi certe foto di lui che con un dito sanguinolento sporco di vernice blu scrive su uno specchio che Amber è una ragazza facile. Abbastanza sgradevole – ancorché non criminale – da rendere necessario un investimento in privacy. Così, alla vigilia del processo, le parti hanno trovato un accordo. 

Dice lei: nessuno si è fatto male. Dice lui: nessuna voleva guadagnarci dei soldi. Dicono entrambi: è stata una grande passione, giusto un po' irascibile. Costo dell'operazione: 7 milioni di dollari (ma lei li ha dati tutti in beneficenza, dice). È come una si immagina siano fatti i divorzi hollywoodiani in presenza di avvocati: finanziariamente memorabili.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
L'arte (digitale) di non farsi cogliere impreparati
Quando penso che i giovani siano la peggior generazione, la vita mi punisce ricordandomi che la peggiore è la mia
Firme
CONDIVIDI
«Io, umiliata da un amante molto più vecchio»
L'eterna illusione di una ragazza che si mette con l'attempato: esser protetta! Sta fresca, spesso è lui ad aver bisogno di sicurezza
milano-zucchero-e-catrame-mi-sono-perso-al-cimitero-monumentale
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, non fate i superstiziosi
Da quando a Milano mi sono sentito dire spesso di andare a vedere il Cimitero Monumentale, e alla fine ho seguito il consiglio
Firme
CONDIVIDI
Terroristi per caso, da Parigi a Londra
L'attacco al Parlamento di Londra del 22 marzo è stato l'ultimo attentato che ha sconvolto l'Europa, ma prima c'era stato l'aeroporto d'Orly
Firme
CONDIVIDI
Bullo è una parola che fa ridere
È tempo di chiamare le cose con il loro nome: i bulli bulli, chi compie atti gravi che violano corpi e identità, invece, criminali
Kristen Stewart, famosa per un certo approccio annoiato ai red carpet, sostiene di essere timida
Firme
CONDIVIDI
Kristen, hai il permesso di non sorridere
In nome e per conto di tutte quelle che non vogliono essere simpatiche, vogliono essere lasciate in pace
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, ho conosciuto un artista
Potete chiamarlo anche artigiano o visionario: Fabrizio è una persona che smonta oggetti o li recupera per costruirne altri. Bellissimi
Firme
CONDIVIDI
«La mia ragazza vuole sapere se sono bisessuale»
«Io tutta questa ansia della definizione non la capisco», perché tu cogli l'essenza dell'amore: volere quella persona e nessun'altra, come...
Firme
CONDIVIDI
Il video virale del professore e la (finta) colf
Il video con l'intervista all'esperto Robert Kelly è un bel test su come gli stereotipi ci portino quasi sempre fuori strada
Firme
CONDIVIDI
Se vuoi ingrassare, cercati un colpevole
È una strategia di sopravvivenza: la gente non vuole che tu ammetta serenamente i tuoi limiti, la gente vuole che te ne scusi