«Non mi fido del mio ragazzo e la colpa è di mio padre, che ha tradito mia madre»

«Vedevo i miei genitori e per me erano una coppia perfetta, poi ho scoperto la verità e ora il mio fidanzato ne paga le conseguenze, perché lo controllo sempre»: la via d'uscita è crescere, smetti di pensarti solo come figlia

La scrittrice Barbara Alberti risponde alle lettrici di Gioia! che vogliono sottoporle i loro problemi di cuore: scrivetele all'indirizzo maleducazione.sentimentale@hearst.it. Ecco il suo consiglio a una lettrice che ha problemi di fiducia con il suo ragazzo.

La lettera

«18 anni, disperata. Col mio ragazzo, Francesco, va male, per via dei miei genitori, il mio modello di coppia perfetta. Figlia unica, ho sempre avuto fiducia nell'amore perché avevo loro davanti, che si amavano nonostante qualche lite, che ridevano insieme, che non si mentivano mai. Con Francesco sognavo un rapporto come quello. Poi mia madre mi rivelò che sospettava che mio padre la tradisse, e siamo diventate una coppia di investigatori. Ci sentivamo molto unite, ma è stato tremendo trovare io le prove, sul cellulare di papà. Ora i miei stanno ricomponendo le cose, ma io non riesco più a star bene col mio ragazzo. Sono sempre sospettosa, non credo più a quello che mi dice, lo controllo, ho bisogno sempre di sapere dove sta e con chi. Non credo più che l'amore sia una protezione. Se mio padre, un uomo perfetto, è stato capace di tradire, anche lui o chiunque arrivi dopo di lui, lo farà. Sto malissimo. Può aiutarmi?» (C. V.)

Advertisement - Continue Reading Below

Risponde Barbara Alberti

Povero Francesco! Deve pagare lui se tuo padre è un traditore? E se tua madre ti ha fatto violenza trascinandoti nella sua investigazione? È imperdonabile l'immaturità, e la losca complicità che ha instaurato, coinvolgendoti nelle sue indagini. C'è un confine sacro nella confidenza coi figli, da non superare mai. Lei lo ha fatto, con danni evidenti. Una via d'uscita? Crescere. Di colpo, come Alice quando mangia il fungo e con la testa buca il soffitto, e vede il mondo. Smetti di pensarti solo come figlia, diidentificarti con tua madre, di sentirti tu la tradita dal padre fino al transfert sleale, padre traditore = tutti traditori, a partire dal tuo innocente ragazzo. Impara ad amare i genitori senza farti frantumare da loro, e fai un grande dono a Francesco, piantala di confonderlo con tuo padre, di trattarlo come un'ombra. Se gli vuoi bene. Se no - scappa, Francesco! Quei tre, insieme, sono pericolosi.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Genitori separati: cosa dire ai figli?
Bisogna sempre parlare bene al figlio di un padre, anche se indegno, oppure se un genitore è spregevole i figli hanno il diritto di...
milano-zucchero-e-catrame-primi-sei-mesi-milano
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, i miei primi 6 mesi qui
Nel sesto mese della mia vita a Milano sono diventato parte del mio quartiere: per un abitudinario come me è una conquista
Firme
CONDIVIDI
Allacciate le cinture (e attenti alle botte)
Da quando il video del passeggero buttato giù da un aereo in overbooking ha fatto il giro del mondo, è capitato di tutto
Firme
CONDIVIDI
Lui non è affettuoso? Protegge il vostro amore
«È l'amante perfetto, ma non è per niente romantico»: la felicità non ti basta, se non la sbatti in faccia agli amici?
immigrati-islam-integrazione-generazioni
Firme
CONDIVIDI
Quei figli di immigrati sospesi tra due mondi
Obbligati a seguire le tradizioni dei padri, ma desiderosi di trovare una collocazione nel Paese che li ospita
Una manifestazione contro la violenza sulle donne in Brasile.
Firme
CONDIVIDI
Femminicidio: quando lui non accetta la fine
Ancora una donna uccisa da un ex, dopo che lui le aveva chiesto un «ultimo incontro chiarificatore»
Firme
CONDIVIDI
Trump: a cosa servono (davvero) le bombe
Ha bombardato una base siriana per ragioni umanitarie, ma lo ha fatto soprattutto per distrarre gli americani dalla politica interna
Firme
CONDIVIDI
Piaceri segreti: innamorarsi in un privé
«Siamo diventati amanti sul serio»: se ami veramente l'altro devi dirlo a tuo marito, se no ti stai solo vendicando
milano-zucchero-e-catrame-cosa-dice-di-te-la-tua-scrivania
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, a caccia di scrivanie
In questo periodo fotografo tutte le scrivanie che vedo: e la tua, cosa racconta di te?
Firme
CONDIVIDI
Terrorismo a Stoccolma e oltre: prove di guerra
Una raffica di attentati in Svezia, Egitto e Somalia ha seminato decine di morti e ha fatto crollare il mito dell'inviolabile sicurezza...