«Non mi fido del mio ragazzo e la colpa è di mio padre, che ha tradito mia madre»

«Vedevo i miei genitori e per me erano una coppia perfetta, poi ho scoperto la verità e ora il mio fidanzato ne paga le conseguenze, perché lo controllo sempre»: la via d'uscita è crescere, smetti di pensarti solo come figlia

La scrittrice Barbara Alberti risponde alle lettrici di Gioia! che vogliono sottoporle i loro problemi di cuore: scrivetele all'indirizzo maleducazione.sentimentale@hearst.it. Ecco il suo consiglio a una lettrice che ha problemi di fiducia con il suo ragazzo.

La lettera

«18 anni, disperata. Col mio ragazzo, Francesco, va male, per via dei miei genitori, il mio modello di coppia perfetta. Figlia unica, ho sempre avuto fiducia nell'amore perché avevo loro davanti, che si amavano nonostante qualche lite, che ridevano insieme, che non si mentivano mai. Con Francesco sognavo un rapporto come quello. Poi mia madre mi rivelò che sospettava che mio padre la tradisse, e siamo diventate una coppia di investigatori. Ci sentivamo molto unite, ma è stato tremendo trovare io le prove, sul cellulare di papà. Ora i miei stanno ricomponendo le cose, ma io non riesco più a star bene col mio ragazzo. Sono sempre sospettosa, non credo più a quello che mi dice, lo controllo, ho bisogno sempre di sapere dove sta e con chi. Non credo più che l'amore sia una protezione. Se mio padre, un uomo perfetto, è stato capace di tradire, anche lui o chiunque arrivi dopo di lui, lo farà. Sto malissimo. Può aiutarmi?» (C. V.)

Advertisement - Continue Reading Below

Risponde Barbara Alberti

Povero Francesco! Deve pagare lui se tuo padre è un traditore? E se tua madre ti ha fatto violenza trascinandoti nella sua investigazione? È imperdonabile l'immaturità, e la losca complicità che ha instaurato, coinvolgendoti nelle sue indagini. C'è un confine sacro nella confidenza coi figli, da non superare mai. Lei lo ha fatto, con danni evidenti. Una via d'uscita? Crescere. Di colpo, come Alice quando mangia il fungo e con la testa buca il soffitto, e vede il mondo. Smetti di pensarti solo come figlia, diidentificarti con tua madre, di sentirti tu la tradita dal padre fino al transfert sleale, padre traditore = tutti traditori, a partire dal tuo innocente ragazzo. Impara ad amare i genitori senza farti frantumare da loro, e fai un grande dono a Francesco, piantala di confonderlo con tuo padre, di trattarlo come un'ombra. Se gli vuoi bene. Se no - scappa, Francesco! Quei tre, insieme, sono pericolosi.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Bullo è una parola che fa ridere
È tempo di chiamare le cose con il loro nome: i bulli bulli, chi compie atti gravi che violano corpi e identità, invece, criminali
Kristen Stewart, famosa per un certo approccio annoiato ai red carpet, sostiene di essere timida
Firme
CONDIVIDI
Kristen, hai il permesso di non sorridere
In nome e per conto di tutte quelle che non vogliono essere simpatiche, vogliono essere lasciate in pace
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, ho conosciuto un artista
Potete chiamarlo anche artigiano o visionario: Fabrizio è una persona che smonta oggetti o li recupera per costruirne altri. Bellissimi
Firme
CONDIVIDI
«La mia ragazza vuole sapere se sono bisessuale»
«Io tutta questa ansia della definizione non la capisco», perché tu cogli l'essenza dell'amore: volere quella persona e nessun'altra, come...
Firme
CONDIVIDI
Il video virale del professore e la (finta) colf
Il video con l'intervista all'esperto Robert Kelly è un bel test su come gli stereotipi ci portino quasi sempre fuori strada
Firme
CONDIVIDI
Se vuoi ingrassare, cercati un colpevole
È una strategia di sopravvivenza: la gente non vuole che tu ammetta serenamente i tuoi limiti, la gente vuole che te ne scusi
Firme
CONDIVIDI
Emma Bonino sui migranti, senza falsi buonismi
Alla convention del Pd ha detto una cosa di sinistra: dobbiamo occuparci della loro integrazione, perché sono una risorsa
Firme
CONDIVIDI
Se sfoghi nel cibo il tuo male di vivere
Alle bambine vorrei ricordare che i protagonisti dei film più belli non sono i vincenti, ma i goffi che ancora non sanno di essere speciali
Firme
CONDIVIDI
«Lui è attraente e la gelosia mi consuma»
Una donna si immagina che il marito si innamori di tutte: «Lui mi dice che così rovino il nostro rapporto», attenzione all'orgoglio
Firme
CONDIVIDI
Renzi, i tribunali e il collasso del Paese
Il renzismo crolla travolto dalle inchieste e intanto il Parlamento ha smesso di fare le leggi e i partiti di fare politica