«Non mi fido del mio ragazzo e la colpa è di mio padre, che ha tradito mia madre»

«Vedevo i miei genitori e per me erano una coppia perfetta, poi ho scoperto la verità e ora il mio fidanzato ne paga le conseguenze, perché lo controllo sempre»: la via d'uscita è crescere, smetti di pensarti solo come figlia

La scrittrice Barbara Alberti risponde alle lettrici di Gioia! che vogliono sottoporle i loro problemi di cuore: scrivetele all'indirizzo maleducazione.sentimentale@hearst.it. Ecco il suo consiglio a una lettrice che ha problemi di fiducia con il suo ragazzo.

La lettera

«18 anni, disperata. Col mio ragazzo, Francesco, va male, per via dei miei genitori, il mio modello di coppia perfetta. Figlia unica, ho sempre avuto fiducia nell'amore perché avevo loro davanti, che si amavano nonostante qualche lite, che ridevano insieme, che non si mentivano mai. Con Francesco sognavo un rapporto come quello. Poi mia madre mi rivelò che sospettava che mio padre la tradisse, e siamo diventate una coppia di investigatori. Ci sentivamo molto unite, ma è stato tremendo trovare io le prove, sul cellulare di papà. Ora i miei stanno ricomponendo le cose, ma io non riesco più a star bene col mio ragazzo. Sono sempre sospettosa, non credo più a quello che mi dice, lo controllo, ho bisogno sempre di sapere dove sta e con chi. Non credo più che l'amore sia una protezione. Se mio padre, un uomo perfetto, è stato capace di tradire, anche lui o chiunque arrivi dopo di lui, lo farà. Sto malissimo. Può aiutarmi?» (C. V.)

Advertisement - Continue Reading Below

Risponde Barbara Alberti

Povero Francesco! Deve pagare lui se tuo padre è un traditore? E se tua madre ti ha fatto violenza trascinandoti nella sua investigazione? È imperdonabile l'immaturità, e la losca complicità che ha instaurato, coinvolgendoti nelle sue indagini. C'è un confine sacro nella confidenza coi figli, da non superare mai. Lei lo ha fatto, con danni evidenti. Una via d'uscita? Crescere. Di colpo, come Alice quando mangia il fungo e con la testa buca il soffitto, e vede il mondo. Smetti di pensarti solo come figlia, diidentificarti con tua madre, di sentirti tu la tradita dal padre fino al transfert sleale, padre traditore = tutti traditori, a partire dal tuo innocente ragazzo. Impara ad amare i genitori senza farti frantumare da loro, e fai un grande dono a Francesco, piantala di confonderlo con tuo padre, di trattarlo come un'ombra. Se gli vuoi bene. Se no - scappa, Francesco! Quei tre, insieme, sono pericolosi.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, cosa ho capito dopo 1 anno in questa città
Milano mi ha cambiato il metabolismo e anche i pensieri, mettendoli tutti in fila, ordinati, uno dietro l'altro, come un domino, come una...
Hillary Clinton con Anna Wintour
Firme
CONDIVIDI
Anche Hillary Clinton ha il suo complesso (come noi)
Ci sono quelle che ti umiliano a forza di plank per gli addominali e quelle cui basta uno sguardo, come Anna Wintour
Femminicidio e libertà delle ragazze
Firme
CONDIVIDI
Femminicidi, le ragazze devono essere libere
L'amore non ordina e non vieta, le ragazze non devono avere padroni
Nessun avevva dubbi su quale fosse la natura della relazione di Katie Holmes e Jamie Foxx, ma dopo quattro anni l'embargo è stato sollevato, e ora possono farsi fotografare in pubblico.
Firme
CONDIVIDI
Katie e Jamie: storia di un amore segreto
Dopo quattro anni di smentite la storia con Jamie Foxx è confermata, ma riuscirà l'amore a sopravvivere all'ufficialità?
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame: il potere dell'amore renderà possibile l'integrazione
Calcolando che già ad oggi il cognome più diffuso a Milano non è Brambilla, ma Hu e ormai iniziano a esserci generazioni di cinesi milanesi...
serie-tv-problema-di-coppia-guia-soncini
Firme
CONDIVIDI
Le serie tv ora sono un problema di coppia
Le mie amiche si annoiano con Narcos, i mariti si addormentano con Fleabag, ma divani separati mai: cominci con Netflix e poi...
Firme
CONDIVIDI
Figli: fino a che età è giusto mantenerli?
I figli hanno diritto ad essere mantenuti fino a una certa età, i genitori, d'altra parte, a scaricarli dopo una certa età
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, l'agonia dell'ascoltare i racconti delle vacanze altrui
Armati di sorriso standard e tanta pazienza iniziamo a giro antiorario, con telefono per un supporto fotografico, a sentire gli...
Insieme al marito Mark Zuckerberg, Priscilla Chan ha scritto su Facebook una lettera, alla neonata figlia secondogenita, piena di buoni sentimenti e riassumibile in: stai lontana da Facebook
Firme
CONDIVIDI
Cara Priscilla, devi comprare un giardino più grande (per Mark)
O qualunque altra cosa possa servire a tenerlo lontano da Facebook
Bruce Springsteen concerto Broadway
Firme
CONDIVIDI
Quando il desiderio rimane in standby
E poi cerchi di consolarti dicendoti che lo spettacolo di Bruce Springsteen sarà insignificante