Fotogeniche a tutte le ore? Regola uno: si scatta ma non si mangia

Se vuoi essere invidiata devi essere fotogenica a ogni ora del giorno, ed esserlo apparentemente senza sforzo, come sa fare la modella Doutzen Kroes​: parola di Guia Soncini

Un problema che i nostri avi non dovevano porsi era quello della posa costante. I rullini costavano, ti scattavano due foto l'anno, ti mettevi il vestito buono e tiravi dentro la pancia. Ora no, ora se vuoi essere invidiata devi essere fotogenica a ogni ora d'ogni giorno, ed esserlo apparentemente senza sforzo.

Quando la modella Doutzen Kroes s'è messa su Instagram a bordo piscina (foto sotto), io nei suoi addominali ho visto stagliarsi due concetti. Il primo era «Appena finiscono di scattare faccio le mie 500 vasche quotidiane». Il secondo era «Ho un rapporto monogamo col tè verde». 

Advertisement - Continue Reading Below

Per la dittatura dell'apparente mancanza di sforzo, però, Doutzen Kroes reggeva una piña colada. Il regno di Instagram è regolato da un comma ineluttabile: se vuoi avere successo, devi fotografarti con tutto quello che, se vuoi essere fotogenica, non potrai mangiare o bere mai. Scattare e non toccare: è la dura legge del like.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
L'arte (digitale) di non farsi cogliere impreparati
Quando penso che i giovani siano la peggior generazione, la vita mi punisce ricordandomi che la peggiore è la mia
Firme
CONDIVIDI
«Io, umiliata da un amante molto più vecchio»
L'eterna illusione di una ragazza che si mette con l'attempato: esser protetta! Sta fresca, spesso è lui ad aver bisogno di sicurezza
milano-zucchero-e-catrame-mi-sono-perso-al-cimitero-monumentale
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, non fate i superstiziosi
Da quando a Milano mi sono sentito dire spesso di andare a vedere il Cimitero Monumentale, e alla fine ho seguito il consiglio
Firme
CONDIVIDI
Terroristi per caso, da Parigi a Londra
L'attacco al Parlamento di Londra del 22 marzo è stato l'ultimo attentato che ha sconvolto l'Europa, ma prima c'era stato l'aeroporto d'Orly
Firme
CONDIVIDI
Bullo è una parola che fa ridere
È tempo di chiamare le cose con il loro nome: i bulli bulli, chi compie atti gravi che violano corpi e identità, invece, criminali
Kristen Stewart, famosa per un certo approccio annoiato ai red carpet, sostiene di essere timida
Firme
CONDIVIDI
Kristen, hai il permesso di non sorridere
In nome e per conto di tutte quelle che non vogliono essere simpatiche, vogliono essere lasciate in pace
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, ho conosciuto un artista
Potete chiamarlo anche artigiano o visionario: Fabrizio è una persona che smonta oggetti o li recupera per costruirne altri. Bellissimi
Firme
CONDIVIDI
«La mia ragazza vuole sapere se sono bisessuale»
«Io tutta questa ansia della definizione non la capisco», perché tu cogli l'essenza dell'amore: volere quella persona e nessun'altra, come...
Firme
CONDIVIDI
Il video virale del professore e la (finta) colf
Il video con l'intervista all'esperto Robert Kelly è un bel test su come gli stereotipi ci portino quasi sempre fuori strada
Firme
CONDIVIDI
Se vuoi ingrassare, cercati un colpevole
È una strategia di sopravvivenza: la gente non vuole che tu ammetta serenamente i tuoi limiti, la gente vuole che te ne scusi