Posta di Barbara Alberti: «Mia sorella mi ha rubato l'amante»

«Lui usciva di casa dicendo che andava al lavoro e invece si trasferiva nel letto di mia sorella, al piano di sopra»: la scrittrice Barbara Alberti risponde alle lettrici

Più Popolare

La scrittrice Barbara Alberti risponde alle lettrici di Gioia! che vogliono sottoporle i loro problemi di cuore: scrivetele all'indirizzo maleducazione.sentimentale@hearst.it. Ecco il suo consiglio a una lettrice che le ha scritto per una storia di corna in famiglia.

Scrivete«Cara Barbara, quella puttana mi ha rubato l'amante. Parlo di mia sorella. Lo chiamavo amante, non fidanzato, anche se dovevamo sposarci, e amante per me sarebbe stato anche da marito. Credevo che fossimo una cosa sola. Invece mi metteva le corna con mia sorella, che abita al piano di sopra con mia madre: usciva da me e andava da lei, mi diceva che andava al lavoro, invece passavano la notte insieme. È stata lei ad attirarlo, me l'ha detto lui, lo ha talmente provocato che ha ceduto. Ma in casa c'era una ancora peggio di mia sorella, la badante di nostra madre. Andava pure con questa. È lei che ha fatto la spia, delusa perché lui la stava prendendo in giro. Stava prendendo in giro lei, capito? Mica me! Ho annullato le nozze, non gli rispondo al telefono. Voglio un consiglio pratico: come vendicarmi, di lui e di lei? E forse anche di mia madre, che stravede per mia sorella ed è capacissima di averle fatto da ruffiana? Lui dormiva lì, e lei non si accorgeva? È vecchia, mica scema». (La Bionda)

Advertisement - Continue Reading Below

Champagne! Brindiamo alla fortuna che vi è capitata (a te e a lui), l'ingiudizioso matrimonio è andato a monte, così intanto non vi moltiplicate (insieme sareste orribili). Stappiamo lo champagne perché non siamo in una tragedia, ma in una farsa. Bella famiglia, complimenti. La sorella che arpiona il futuro cognato (peraltro arpionabilissimo, un traditore nato) e la vecchia che regge il sacco, la badante intrigante che prima va a letto con questo Casanova da pianerottolo, poi si precipita a dirti «Ehi, hai le corna!». Lui che corre da un letto all'altro, come in una comica. Ma la peggiore sei tu, che ripeti la frase più assurda del mondo, «quella puttana mi ha rubato l'amante». Non dirla, dai, è troppo stupida e offende gli amanti (meno il tuo, che è al di sotto di ogni offesa). Un amante non è una borsetta, nel furto avrà avuto una parte attiva. E questa visione bovinamente arcaica, che quando una donna tenta un uomo, lui, poveretto, non può che cedere, dipinge il maschio più sciocco, perfino, del vero. 

Scrivete a Barbara Alberti all'indirizzo: maleducazione.sentimentale@hearst.it

More from Gioia!:
milano-zucchero-e-catrame-primi-sei-mesi-milano
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, i miei primi 6 mesi qui
Nel sesto mese della mia vita a Milano sono diventato parte del mio quartiere: per un abitudinario come me è una conquista
Firme
CONDIVIDI
Allacciate le cinture (e attenti alle botte)
Da quando il video del passeggero buttato giù da un aereo in overbooking ha fatto il giro del mondo, è capitato di tutto
Firme
CONDIVIDI
Lui non è affettuoso? Protegge il vostro amore
«È l'amante perfetto, ma non è per niente romantico»: la felicità non ti basta, se non la sbatti in faccia agli amici?
immigrati-islam-integrazione-generazioni
Firme
CONDIVIDI
Quei figli di immigrati sospesi tra due mondi
Obbligati a seguire le tradizioni dei padri, ma desiderosi di trovare una collocazione nel Paese che li ospita
Una manifestazione contro la violenza sulle donne in Brasile.
Firme
CONDIVIDI
Femminicidio: quando lui non accetta la fine
Ancora una donna uccisa da un ex, dopo che lui le aveva chiesto un «ultimo incontro chiarificatore»
Firme
CONDIVIDI
Trump: a cosa servono (davvero) le bombe
Ha bombardato una base siriana per ragioni umanitarie, ma lo ha fatto soprattutto per distrarre gli americani dalla politica interna
Firme
CONDIVIDI
Piaceri segreti: innamorarsi in un privé
«Siamo diventati amanti sul serio»: se ami veramente l'altro devi dirlo a tuo marito, se no ti stai solo vendicando
milano-zucchero-e-catrame-cosa-dice-di-te-la-tua-scrivania
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, a caccia di scrivanie
In questo periodo fotografo tutte le scrivanie che vedo: e la tua, cosa racconta di te?
Firme
CONDIVIDI
Terrorismo a Stoccolma e oltre: prove di guerra
Una raffica di attentati in Svezia, Egitto e Somalia ha seminato decine di morti e ha fatto crollare il mito dell'inviolabile sicurezza...
Firme
CONDIVIDI
Non si finisce mai di fare le madri
Un calciatore vince una partita e dice che sua mamma da lassù lo starà guardando, ma dovrà guardarlo giocare anche da morta?