Posta di Barbara Alberti: «Mia sorella mi ha rubato l'amante»

«Lui usciva di casa dicendo che andava al lavoro e invece si trasferiva nel letto di mia sorella, al piano di sopra»: la scrittrice Barbara Alberti risponde alle lettrici

Più Popolare

La scrittrice Barbara Alberti risponde alle lettrici di Gioia! che vogliono sottoporle i loro problemi di cuore: scrivetele all'indirizzo maleducazione.sentimentale@hearst.it. Ecco il suo consiglio a una lettrice che le ha scritto per una storia di corna in famiglia.

Scrivete«Cara Barbara, quella puttana mi ha rubato l'amante. Parlo di mia sorella. Lo chiamavo amante, non fidanzato, anche se dovevamo sposarci, e amante per me sarebbe stato anche da marito. Credevo che fossimo una cosa sola. Invece mi metteva le corna con mia sorella, che abita al piano di sopra con mia madre: usciva da me e andava da lei, mi diceva che andava al lavoro, invece passavano la notte insieme. È stata lei ad attirarlo, me l'ha detto lui, lo ha talmente provocato che ha ceduto. Ma in casa c'era una ancora peggio di mia sorella, la badante di nostra madre. Andava pure con questa. È lei che ha fatto la spia, delusa perché lui la stava prendendo in giro. Stava prendendo in giro lei, capito? Mica me! Ho annullato le nozze, non gli rispondo al telefono. Voglio un consiglio pratico: come vendicarmi, di lui e di lei? E forse anche di mia madre, che stravede per mia sorella ed è capacissima di averle fatto da ruffiana? Lui dormiva lì, e lei non si accorgeva? È vecchia, mica scema». (La Bionda)

Advertisement - Continue Reading Below

Champagne! Brindiamo alla fortuna che vi è capitata (a te e a lui), l'ingiudizioso matrimonio è andato a monte, così intanto non vi moltiplicate (insieme sareste orribili). Stappiamo lo champagne perché non siamo in una tragedia, ma in una farsa. Bella famiglia, complimenti. La sorella che arpiona il futuro cognato (peraltro arpionabilissimo, un traditore nato) e la vecchia che regge il sacco, la badante intrigante che prima va a letto con questo Casanova da pianerottolo, poi si precipita a dirti «Ehi, hai le corna!». Lui che corre da un letto all'altro, come in una comica. Ma la peggiore sei tu, che ripeti la frase più assurda del mondo, «quella puttana mi ha rubato l'amante». Non dirla, dai, è troppo stupida e offende gli amanti (meno il tuo, che è al di sotto di ogni offesa). Un amante non è una borsetta, nel furto avrà avuto una parte attiva. E questa visione bovinamente arcaica, che quando una donna tenta un uomo, lui, poveretto, non può che cedere, dipinge il maschio più sciocco, perfino, del vero. 

Scrivete a Barbara Alberti all'indirizzo: maleducazione.sentimentale@hearst.it

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Con i figli si sbaglia senza sapere
Se ognuno si prendesse il suo pezzetto di responsabilità, i buchi neri in cui si perdono i ragazzi sarebbero meno spaventosi
Firme
CONDIVIDI
«Siamo amanti e la moglie approva: possibile?»
«Ha detto di noi alla moglie e lei non mi ha insultata, sarà sincera?»: o è una santa o è la più grande politica viventa
La coppia è l'accessorio dell'anno: dopo Beyoncé, anche Madonna e i Clooney diventano genitori di gemelli
Firme
CONDIVIDI
Cara Madonna, in che guaio ti sei messa
La famiglia è un sistema regolato dall'economia dell'attenzione: quando i figli sono più dei genitori, l'entusiasmo non basta mai
Firme
CONDIVIDI
Donald Trump e la diplomazia dell'hamburger
In passato Trump pensava di poter sistemare le cose con il leader nordocoreano alla buona, ma è acqua passata
Firme
CONDIVIDI
Quanto è social lo spacco di Diletta
Al Festival di Sanremo nessuno ascoltava la conduttrice Sky che parlava di bullismo, ma tutti twittavano sul suo vestito
matteo-maffucci-hangar-bicocca
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame: l'arte che fa dire «Wow!»
Mi ritengo un appassionato, non un esperto, quello mai, ma ciò che ho visto all'Hangar Bicocca non mi ha lasciato indifferente
Firme
CONDIVIDI
«Fa l'amore con me e poi loda sua moglie»
Sei capitata con il più classico dei moglioni, cioè il mammone della moglie, che tradisce sempre ma non se ne va mai
Firme
CONDIVIDI
Il terremoto non può portare via i ricordi
Michela Monferrini ha scritto un libro che è un viaggio nel dolore della perdita ma anche un viaggio nella memoria
Firme
CONDIVIDI
Politica vs stampa: non sparate sul cronista
Tempi duri per la libertà di stampa: dalla Turchia agli Usa, fino all'Italia, i politici forzano la mano sui giornalisti
Firme
CONDIVIDI
Sesso e giovani: prima di Internet c'era Cioè
I ragazzi di oggi, rivela il Censis, di sesso ne sanno, ma il primo rapporto arriva a 17 anni e molti confondono contraccezione e...