Marche, dallo shopping al buon cibo, tutti i buoni motivi per andarci in vacanza

La rinascita dopo il sisma passa anche per il turismo, e ci sono tante ottime ragioni per tornare in una regione che riparte alla grande: paesaggi bellissimi, outlet grandi firme, locali cool e tanta gentilezza

Più Popolare

Dai Monti Sibillini al mare, nonostante le ferite inferte dal sisma del 2016, le Marche non si arrendono. Certo, ci sono paesi che non saranno più gli stessi, dove la ricostruzione sarà complessa e lunga, ma sono molte le realtà che hanno riportato solo lievi danni e quelle che, in ogni caso, si sono subito rimesse in moto dopo il terremoto. Anche ricominciando da capo, come ha fatto lo chef stellato Enrico Mazzaroni: il suo ristorante sui Sibillini, il mitico Tiglio, è andato perduto, ma adesso è rinato sul mare, a Porto Recanati, con un nome che racchiude una speranza: Il tiglio in vita (tel. 071/9798839, facebook.com/IlTiglioInVita, da prenotare con largo anticipo). Soddisfatto il palato, è tempo di dedicarsi allo shopping più conveniente, perché la zona tra Civitanova Marche e Porto Sant'Elpidio offre un itinerario ad alta concentrazione di outlet di brand famosi.

Advertisement - Continue Reading Below

Gli outlet delle Marche: ecco dove fare shopping grandi firme con lo sconto

La prima tappa? Il Santoni factory store di Civitanova Marche (via Giorgio Sidney Sonnino, 7/9, tel. 0733/815121), per fare scorta di scarpe super chic. A Porto Sant'Elpidio, invece, fermatevi da L'Autre Chose, che nel suo showroom propone abiti, calzature e borse con il giusto tocco di colore (spazio aziendale Boccaccini, via Mare Egeo 9/13, tel. 0734/878200).

Più Popolare

L'outlet-salotto L'Autre Chose.

Altra sosta, poi, al factory store di Malloni, marchio internazionale di abbigliamento, che comprende il brand di calzature Ixos (via del Progresso 4, tel. 0734/909051): vi domina un minimalismo ricercato, in linea con l'architettura e il design dell'adiacente locale di tendenza Malloni Trace (mallonitrace.com): firmato dall'architetto Lorenzo Malloni, è perfetto per un aperitivo chic, per provare la cucina espressa dello chef Eric – piatti leggeri preparati con materie prime d'eccellenza del territorio – e per ascoltare musica di qualità, dal jazz all'elettronica underground.

Il locale di tendenza Malloni Trace, accanto all'outlet Malloni.

Nelle vicinanze, imperdibile l'outlet Castagno brand village (castagnovillage.it), dove si concentrano numerosi spacci aziendali, a cominciare da quello di Prada. Lì accanto si trova anche il factory store del gruppo Tod's (via Filippo Della Valle 1, tel. 0734/8661).

Advertisement - Continue Reading Below

Tra borghi e castelli

Concluso lo shopping, si può lasciare la costa e proseguire verso Macerata e Camerino per immergersi nella dolcezza del paesaggio e visitare i piccoli centri arroccati sulle alture. Per esempio Ripe San Ginesio, che ha attirato nel tempo diversi artisti, come testimoniano le sculture rimaste intatte nel centro del paese. Ha lo studio qui anche Anna Carpineti, che realizza quadri dal segno astratto, con cornici in legno di recupero (facebook.com/anna.carpineti).

Ripe San Ginesio, borgo che conserva l'assetto urbanistico mediavele e ogni due anni ospita il festival Borgofuturo, dedicato allo sviluppo sostenibile (prossima edizione nel 2019).

A mezz'ora di strada sorge il borgo del castello di Vestignano: qui, in una torre con frantoio del '500, il ristorante Il Picciolo di Rame propone antiche ricette locali (su prenotazione, picciolodirame.com). A Caldarola ha dovuto chiudere, invece, il negozio di tessuti di Armando Machella (machellatessuti.it), aperto dal 1918: il proprietario, in attesa di una soluzione, ora vende i suoi articoli su Etsy (etsy.com/people/armandomachella). Si procede verso Camerino: il centro per il momento è chiuso, ma l'attività universitaria e culturale è ricominciata, con eventi e concerti come quelli ospitati all'auditorium Benedetto XIII. Da qui, se il richiamo dello shopping si manifesta di nuovo, è facile raggiungere lo spaccio di La Perla a Castelraimondo (Intimo Stella, contrada Piani di Lanciano 6, Pioraco, tel. 0737/611043) e l'Armani factory store (via Merloni 10, tel. 0737.786148) a Matelica. Infine, si possono visitare i magnifici giardini e gli interni della Rocca d'Ajello (roccadajello.com), antica fortezza ora proprietà privata, per poi tornare sulla costa, raggiungere Portonovo e concedersi, al tramonto, aperitivo e cena sul mare.

Il frutteto della Rocca d'Ajello.

Nella patria del cappello (griffato!)

Montappone, borgo di origini medievali, ma anche Massa Fermana, Monte Vidon Corrado e Falerone: è qui che oltre 60 aziende formano il distretto di produzione di cappelli più importante d'Italia e d'Europa. Un'eccellenza che ha radici antiche, come testimonia il Museo del Cappello (museodelcappellomontappone.it). Tra le aziende del Distretto del cappello spicca Sorbatti, che produce sia col proprio marchio sia per conto di stilisti come Dolce&Gabbana, Cucinelli, Brioni, Henry Cotton's e Cerruti. Per fare acquisti: Sorbatti outlet, via Roma13 a Montenappone (sorbatti.it).

La messa in forma dei cappelli con il vapore nella storica azienda Sorbatti.

Dove dormire e dove mangiare nelle Marche

In cerca di sapori tipici, ospitalità di charme e arte? Ecco gli indirizzi giusti.

Dove dormire. Hotel Relais Borgo Lanciano a Castelraimondo, con spa e piscine, da € 149 a notte la doppia (borgolanciano.it). Hotel Ristorante Relais Villa Fornari, nella campagna di Camerino: formula weekend per coppia (due notti) € 240, con due cene e due colazioni (villafornari.it). Borgo Belvederi, sei case in un antico borghetto nel verde a Camerino, da € 495 a settimana (borgobelvederi.com). Hotel Horizon, a due passi dal mare e dagli outlet, con spa e piscina, weekend da € 99 a notte (hotelhorizon.it). Di grande atmosfera l'agriturismo il Giardino degli Ulivi, nella romantica frazione Castelsantangelo a Castelraimondo , un antico casale immerso nel verde, 6 deliziose camere matrimoniali con bagno privato e vista mozzafiato (ilgiardinodegliulivi.com, aperto su prenotazione).

La suggestiva sala da pranzo dell'agriturismo Il Giardino degli Ulivi, a Castelsantangelo.

Dove mangiare. Il Laghetto da Marcello, sul mare a Portonovo (illaghetto.com), per gustare pesce freschissimo. Da Piero, a San Severino Marche, elegante e rinomato ristorante che serve eccellenti piatti fra tradizione e innovazione (viale Bigioli 28, tel. 0733/638495, ristorantepiero.it).

Da vedere. Imperdibile la mostra Capolavori Sibillini. L'arte dei luoghi feriti dal sisma (a Osimo, nelle sale di palazzo Campana, fino al 1° ottobre 2017), accoglie opere d'arte provenienti dai musei colpiti dal terremoto (capolavorisibillini.it).

More from Gioia!:
Viaggi
CONDIVIDI
Sono 3 le mostre imperdibili da vedere in Italia nel 2018
Da Frida Kahlo a Pablo Picasso: se ami l'arte ecco dove devi andare nel 2018
Viaggi
CONDIVIDI
Queste stupende vetrine di Natale ti scalderanno il cuore
Non si può non innamorarsi delle vetrine natalizie più belle del mondo, da Milano a New York
Viaggi
CONDIVIDI
La classifica dei borghi più belli e sconosciuti d'Italia dove il tempo sembra essersi fermato per sempre
Sul podio ci sono Campania, Veneto e Friuli-Venezia Giulia
Viaggi
CONDIVIDI
Perché una crociera potrebbe piacerti anche se hai sempre pensato il contrario
Da Cuba all'Honduras, dal Belize al Messico e a bordo, relax e divertimento: cronaca di una settimana che mi ha fatto ricredere
Viaggi
CONDIVIDI
5 folli abitudini degli inglesi che ti lasceranno molto perplessa
Scommettiamo che non conoscevate queste abitudini - decisamente bizzarre - degli inglesi?
Praga
Viaggi
CONDIVIDI
Praga non ti lascia più andare! Ecco cosa vedere in tre giorni indimenticabili
Mini guida al weekend perfetto
Viaggi
CONDIVIDI
I giardini di Parigi, ideali per un momento di relax nella città dell'amore
Che incantevole magia i giardini parigini!
Viaggi
CONDIVIDI
Capodanno a New York, Capodanno memorabile! 10 idee per passarlo alla grande
Non c'è solo la festa a Times Square, ma puoi brindare sui rooftop più esclusivi come nelle piazze, sui ponti, oppure fare meditazione o...
Viaggi
CONDIVIDI
Che sogno il Capodanno al mare! 10 mete non troppo costose per un veglione ai tropici
Per passare il veglione sulla spiaggia bisogna andare un po' lontano, però il Capodanno sarà di quelli indimenticabili
Viaggi
CONDIVIDI
Il Trentino non è solo sci e neve: 10 cose da fare in Val di Fassa lontano dalle piste
Neve, silenzio, natura, stupore: insomma, Val di Fassa in Trentino!