Il giro del mondo in moto della prima donna musulmana

L'impresa di Anita Yusof è straordinaria: è la prima donna musulmana​ a fare il giro del mondo in moto, ecco la sua storia

Fare il giro del mondo in moto è già di per sé un'esperienza incredibile, ma per Anita Yusof lo è in modo particolare. Questa insegnante 52enne infatti, originaria della Malesia, è musulmana e secondo i dettami della sua religione non potrebbe salire nemmeno su una bicicletta, figuriamoci su una ruggente due ruote.

La storia di Anita: il divorzio, la rinascita

Anita – che sotto il caso indossa un hijab, il tipico velo che lascia scoperto solo il viso - ha raccontato di aver scoperto il fascino della moto dopo il divorzio. Racconta: «Ero affranta e ho pensato che mi sarebbe servita un'esperienza forte per distrarmi». 

Advertisement - Continue Reading Below

I primi viaggi

Il primo viaggio è durato 22 giorni, attraversando Cambogia, Laos e Birmania, mentre nel secondo viaggio Anita è arrivata fino in Asia Centrale. Una zona non facile per una donna: «In Afghanistan c'era la guerra, evitavo i punti caldi, mi fermai a un certo punto per chiedere di un albergo e mi ritrovai circondata da uomini curiosi o scandalizzati. Capii che non mi avrebbero dato alcun aiuto e scappai via».

Più Popolare

Il giro del mondo in moto

Dopo aver girato in Nepal, Cina e Indonesia, è arrivata l'idea del giro del mondo, un'impresa che è riuscita a intraprendere anche grazie ad un'azienda italiana, la GIVI: partendo da Seattle Anita ha attraversato in sella ad una Yamaha FZ 150ib (che quando è a pieno carico pesa oltre 210 kg!) tutta l'America, da Nord a Sud, poi è volata a Londra, e passando poi per Spagna, Portogallo, Italia e Grecia. Un viaggio sicuramente indimenticabile, anche se non privo di difficoltà: «Non avevo mai visto l'Oceano o un panorama di montagna come ce ne sono in America, con i ghiacciai e gli alberi così alti che non si vede il cielo! Ho percorso centinaia di chilometri su strade deserte o fangose o sabbiose o battute dal vento che non riuscivo neppure a stare in piedi».

La religione

Ma il Global Dream Ride, questo il nome del progetto, ha anche un altro importante scopo: «Sono caduta molte volte imparando a rimettermi in piedi senza scoraggiarmi», continua la motociclista, «In Argentina la tv della comunità musulmana mi ha dato molto spazio e ho cercato di aprire gli occhi alle donne della mia religione. Spero che cambi anche il mio Paese dove ora tutte dobbiamo di nuovo portare il velo».

More from Gioia!:
Viaggi
CONDIVIDI
Musei gratuiti a Venezia per San Valentino 2018? Quale occasione migliore per una perfetta fuga romantica
Alla ricerca dello Spritz perfetto, con il naso all'insù!
Viaggi
CONDIVIDI
People from Ibiza da agosto a gennaio: come innamorarsi follemente della Isla in tre giorni
Mini guida (intensissima) su cosa vedere in tre giorni di vacanza sulla Isla: dalle spiagge pazzesche alla vita notturna, passando per il...
Viaggi
CONDIVIDI
Il Castello di Chambord in Francia è una meraviglia vera: dov'è e perché andarci è un'esperienza unica
Una visita al Castello di Chambord nella Loira, in Francia, costruito a metà del XVI secolo sotto l'influenza del genio italiano Leonardo...
Viaggi
CONDIVIDI
Settimana bianca in rifugio tra neve, sci e relax: le offerte migliori del 2018
Settimana bianca? Sì, ma che non sia solo sci: dalle spa ad alta quota ai rifugi di charme fino agli igloo e alle case sull'albero
Viaggi
CONDIVIDI
Il Carnevale di Santhià è colossale: un intero paese in festa e street food a volontà
Ogni anno si rinnova il rituale dei carri e della Colossale Fagiuolata in piazza, con 150 paioli di rame a cuocere sulla legna, mentre la...
Il Carnevale di Sciacca è uno dei più popolari in Sicilia
Viaggi
CONDIVIDI
Il Carnevale di Sciacca in Sicilia è uno spettacolo imperdibile che in pochi conoscono
Le sfilate dei carri sono tra le più originali della Sicilia: grande la partecipazione del pubblico, tanto che si replica anche d'estate
regali-di-natale-viaggi
Viaggi
CONDIVIDI
Le grandi viaggiatrici hanno piani molto precisi per il 2018: le mete imperdibili formato mappa
Viaggiare, non c'è nulla di più bello: dal nuovo Louvre di Abu Dhabi alle spiagge da cartolina di Mauritius e Zanzibar, ecco dove andare...
washington-cosa-vedere
Viaggi
CONDIVIDI
Washington anti Trump, una città in movimento da visitare assolutamente
Un anno fa Donald Trump si insediava al Campidoglio: da allora il movimento di protesta ha dato fermento intellettuale e creativo alla...
Mostre più belle inizio 2018
Viaggi
CONDIVIDI
3 mostre fuori dalle solite mete che valgono il viaggio
Gli appuntamenti d'arte da non perdere non sono solo nelle grandi città: approfittane per prenderti un giorno o un weekend libero
Viaggi
CONDIVIDI
10 laghi italiani straordinari da visitare in giornata per dire "ci sono stato e ci tornerò"
Da Nord a Sud, da Est a Ovest, 10 tappe imperdibili da visitare almeno una volta nella vita