Il giro del mondo in moto della prima donna musulmana

L'impresa di Anita Yusof è straordinaria: è la prima donna musulmana​ a fare il giro del mondo in moto, ecco la sua storia

Fare il giro del mondo in moto è già di per sé un'esperienza incredibile, ma per Anita Yusof lo è in modo particolare. Questa insegnante 52enne infatti, originaria della Malesia, è musulmana e secondo i dettami della sua religione non potrebbe salire nemmeno su una bicicletta, figuriamoci su una ruggente due ruote.

La storia di Anita: il divorzio, la rinascita

Anita – che sotto il caso indossa un hijab, il tipico velo che lascia scoperto solo il viso - ha raccontato di aver scoperto il fascino della moto dopo il divorzio. Racconta: «Ero affranta e ho pensato che mi sarebbe servita un'esperienza forte per distrarmi». 

Advertisement - Continue Reading Below

I primi viaggi

Il primo viaggio è durato 22 giorni, attraversando Cambogia, Laos e Birmania, mentre nel secondo viaggio Anita è arrivata fino in Asia Centrale. Una zona non facile per una donna: «In Afghanistan c'era la guerra, evitavo i punti caldi, mi fermai a un certo punto per chiedere di un albergo e mi ritrovai circondata da uomini curiosi o scandalizzati. Capii che non mi avrebbero dato alcun aiuto e scappai via».

Più Popolare

Il giro del mondo in moto

Dopo aver girato in Nepal, Cina e Indonesia, è arrivata l'idea del giro del mondo, un'impresa che è riuscita a intraprendere anche grazie ad un'azienda italiana, la GIVI: partendo da Seattle Anita ha attraversato in sella ad una Yamaha FZ 150ib (che quando è a pieno carico pesa oltre 210 kg!) tutta l'America, da Nord a Sud, poi è volata a Londra, e passando poi per Spagna, Portogallo, Italia e Grecia. Un viaggio sicuramente indimenticabile, anche se non privo di difficoltà: «Non avevo mai visto l'Oceano o un panorama di montagna come ce ne sono in America, con i ghiacciai e gli alberi così alti che non si vede il cielo! Ho percorso centinaia di chilometri su strade deserte o fangose o sabbiose o battute dal vento che non riuscivo neppure a stare in piedi».

La religione

Ma il Global Dream Ride, questo il nome del progetto, ha anche un altro importante scopo: «Sono caduta molte volte imparando a rimettermi in piedi senza scoraggiarmi», continua la motociclista, «In Argentina la tv della comunità musulmana mi ha dato molto spazio e ho cercato di aprire gli occhi alle donne della mia religione. Spero che cambi anche il mio Paese dove ora tutte dobbiamo di nuovo portare il velo».

More from Gioia!:
Fioritura dei ciliegi in Giappone
Viaggi
CONDIVIDI
In Giappone, lo spettacolo dei ciliegi in fiore
La città di Kawazu è famosa per le spettacolari fioriture precoci dei ciliegi, un vero fiume rosa: guarda il video (è meraviglioso)
romance in venice
Viaggi
CONDIVIDI
Innamorarsi a Venezia
Ecco perché Venezia è (e sempre sarà) la capitale del romanticismo
aurora-boreale-finladia
Viaggi
CONDIVIDI
12 buoni motivi per volare in Finlandia ora
Tra le mete top di Lonely Planet per il 2017, il Paese scandinavo d'inverno offre esperienze entusiasmanti, con un pizzico di adrenalina
The Marieta Islands
Viaggi
CONDIVIDI
Questa spiaggia nascosta ti farà sognare
Playa Escondida si trova in Messico, e per raggiungerla devi fare una nuotata sott'acqua, ma l'effetto wow è garantito
dalì experience mostra
Viaggi
CONDIVIDI
Le mostre perfette per il week end
Niente di meglio di una bella mostra quando fa freddo!
Mete romantiche nel mondo
Viaggi
CONDIVIDI
I 30 luoghi più romantici del mondo
Le mete top per un fuga romantica per San Valentino (o per la luna di miele)
Viaggi
CONDIVIDI
Malesia: ricarica le batterie al caldo
Fa troppo freddo? Vai al caldo tra grattacieli super cool, città coloniali e beauty Spa effetto cocoon
Viaggi
CONDIVIDI
10 buoni motivi per andare ad Aosta
Itinerario nella città romana e medievale, tra arte, ristoranti gourmand e la spettacolare funivia Skyway Monte Bianco
vacanze-in-montagna-senza-sci ragazza sulla neve
Viaggi
CONDIVIDI
8 cose che puoi fare in montagna senza gli sci
Tempo di settimana bianca: ma se non ti piace sciare? La regione del Tirolo ci suggerisce alcune allettanti alternative
Viaggi
CONDIVIDI
Negli Emirati Arabi, tra arte e shopping
Musei firmati da archistar, skyline avveniristici, stilisti emergenti: i Paesi del Golfo Persico rivoluzionano cultura e lifestyle