In Svizzera c'è un paesino che proibisce di fare foto e di postarle sui social

Vedere attraverso i social le bellezze delle natura di Bergün, paesino svizzero di montagna, renderebbe infelici tutti quelli che non possono andarci fisicamente: questa la ragione che ha spinto gli amministratori locali a vietare del tutto le foto social, pena una multa di 5 franchi

Più Popolare

Gli svizzeri non hanno tutti i torti: se c'è qualcosa che oggi giorno affligge l'animo peggio dell'agosto in città, beh quello è l'agosto in città con davanti agli occhi le foto social di amici e conoscenti che se la godono in vacanza. E magari proprio in una delle mete più cool del 2017. Certo è, invece, che non succederà a chi si trova a Bergün, in Svizzera, paesino a 1376 metri ai piedi del Passo dell'Albula e trionfante di paesaggi pittoreschi, con tanto di Ferrovia retica, patrimonio Unesco, che lo rende perfetto per chi predilige le vacanze slow. Qui, infatti, tra montagne, alberi, prati, fiori, deliziose casette e animali liberi, l'atmosfera è davvero fiabesca, ma al visitatore incantato e pronto ad estrarre il proprio smartphone per una foto da postare al volo su Facebook, Twitter, Instagram o Whatsapp, così da far invidia agli amici, beh la pratica è assolutamente vietata. Sì, perché il Comune montano ha emanato un divieto generale di fotografare il paesaggio, attraverso una compatta assemblea comunale con 46 voti a favore e due contrari. La motivazione? «È scientificamente risaputo che le belle fotografie scattate durante le ferie e condivise poi sui social media fanno sentire infelice chi le osserva e non può trovarsi nei luoghi raffigurati», hanno comunicato le autorità locali.

Advertisement - Continue Reading Below

Se da un lato, quindi, pare che Instagram possa essere d'aiuto a chi soffre di depressione, dall'altro ci sono scuole di pensiero, come questa svizzera, che al contrario vedono nell'invidia da social una probabilissima causa di tristezza. E infatti da Bergün spiegano: «Non vogliamo rendere tristi con foto dei paesaggi le persone al di fuori del nostro Comune – dice il sindaco Peter Nicolay – le invitiamo piuttosto a visitare e vivere personalmente il nostro paese». E no, non si tratta solamente di una gag pubblicitaria. Le autorità comunali sono infatti determinate a far rispettare il divieto: per i trasgressori è prevista una multa di 5 franchi, l'equivalente di circa 4,60 euro e a controllare che nessuno trasgredisca ci penseranno i poliziotti della locale Guardia Civile. Su tutto il territorio, inoltre, sono già stati installati una dozzina di cartelli di divieto di fare foto.

Più Popolare

Certo, forse il metodo svizzero è un po' estremo, ma restituisce in pieno una sensazione che sentiamo come sempre più diffusa, ovvero che lo scopo ultimo dei social network non sia tanto la condivisione, quanto il tentativo, più o meno timido, di creare negli altri quello che i romani chiamano rosicamento. E questa sì che dovrebbe essere una prospettiva da ribaltare, in chi scatta ma anche in chi guarda.

More from Gioia!:
Merano
Viaggi
CONDIVIDI
Merano: cosa vedere in un weekend?
Scopri Merano e cosa vedere in un weekend: dai Giardini di Castel Trauttmansdorff, meglio conosciuti come Giardini di Sissi, al centro...
Vacanze a ottobre al mare: Santa Teresa di Gallura
Viaggi
CONDIVIDI
Le mete più calde in Italia e in Europa
Il mare a ottobre: perché no?
Fuerteventura
Viaggi
CONDIVIDI
Fuerteventura: tra mare e spiagge, tutte le info per una vacanza indimenticabile
Le vacanze a Fuerteventura sono un mix perfetto tra relax, vita di mare, scoperta di luoghi caratteristici e sport per tutti i gusti:...
Viaggi
CONDIVIDI
Sagra del tartufo: tutte le mete migliori in Italia
Golosa? Scopri i programmi e le info delle diverse sagre in giro per l'Italia
marche-turismo-dopo-sisma-giovanni-tagini
Viaggi
CONDIVIDI
Perché ti innamorerai delle Marche
La rinascita dopo il sisma passa anche per il turismo, con paesaggi bellissimi, shopping firmato low cost, locali cool e tanta gentilezza
Viaggi
CONDIVIDI
Perché attraversare la Route 66 è il viaggio migliore di sempre
In viaggio coast to coast negli USA attraversando una delle prime highway federali: la Route 66
Castelli Romani: Nemi
Viaggi
CONDIVIDI
Castelli Romani: l'ideale per un week end fuori porta
I Castelli Romani sono perfetti se stai organizzando un paio di giorni di relax a pochi chilometri dalla Capitale
Castello di Neuschwanstein
Viaggi
CONDIVIDI
Il castello delle favole esiste: è quello di Neuschwanstein in Baviera
Il Castello di Neuschwanstein, in Baviera, sembra uscito da una fiaba tanto che da aver ispirato la Disney per il suo logo
Matera
Viaggi
CONDIVIDI
Perché visitare i Sassi di Matera riempirà i tuoi occhi di bellezza
Tutte le info per organizzare una visita ai Sassi di Matera, Patrimonio mondiale dell'Unesco
Viaggi
CONDIVIDI
Dove andare in vacanza a ottobre?
Dove andare in vacanza a ottobre? Tutte le mete consigliate in Italia e all'estero per una pausa all'insegna del relax, tra i colori...