Voli cancellati (non solo di Ryanair): come fare per chiedere il rimborso?

La vicenda Ryanair insegna: ecco i consigli delle associazioni dei consumatori per chi vuole ottenere un risarcimento da una compagnia aerea

Più Popolare

Otre 2.000 voli cancellati: è successo a Ryanair tra settembre e ottobre 2017, a causa di problemi organizzativi legati alle ferie dei piloti. Poco dopo, è arrivato l'annuncio di altre rotte sospese da novembre a marzo 2018. La questione, ha rassicurato la compagnia aerea low cost, ha coinvolto meno di 400.000 persone, pari a una percentuale di viaggiatori inferiore all'1 per cento. Oltre a rimborsare i biglietti, Ryanair ha inviato le proprie scuse ai clienti coinvolti, insieme a un voucher per un nuovo volo.

Un consiglio in apparenza banale ma importante: conservate sempre tutte le ricevute

Advertisement - Continue Reading Below

Ma che cosa si può fare quando un volo viene cancellato come in questo caso? «La compagnia ha l'obbligo di informarci, via email o con altri sistemi, ma sempre con preavviso», spiega Ivo Tarantino, responsabile relazioni esterne di Altroconsumo. «Se il mio volo viene cancellato, ci sono tre livelli di tutela. Il primo è il rimborso del biglietto oppure la "riprotezione", cioè l'opportunità di scegliere un altro volo. Il secondo è l'indennizzo: la compagnia, a seconda della distanza e del preavviso con cui sono stato avvertito, può dover pagare tra 250 e 600 euro per il disagio arrecato. Infine, il terzo livello: se, per esempio, ho pagato un hotel che non riesco più a raggiungere, e sono in grado di documentare la spesa, posso chiedere un ulteriore risarcimento».

Più Popolare

Per questo è opportuno «conservare sempre tutte le ricevute», sottolinea Renza Barani, vicepresidente di Federconsumatori, attiva con lo sportello di consulenza Sos Turista (sosvacanze.it). In base alla Carta dei diritti del passeggero dell'Enac, la cancellazione del volo dà diritto alla sistemazione in hotel se necessaria, al rimborso di pasti e bevande, ai trasferimenti dall'aeroporto e viceversa. E il rimborso del biglietto «deve essere sempre integrale, mai forfettario».

More from Gioia!:
cosa vedere a Parigi in 3 giorni
Viaggi
CONDIVIDI
Portale via con te! Cosa vedere a Parigi in un weekend insieme alle tue amiche del cuore
Come fare, cosa visitare, dove mangiare? Mini guida che spiega tutti i segreti per un micro viaggio ma indimenticabile
Viaggi
CONDIVIDI
Barcellona energia pura e dinamismo riassunti in 10 luoghi da visitare in un weekend
Mini guida intensissima per scoprire la città più positiva d'Europa
Viaggi
CONDIVIDI
Cercasi candidate per lavoro da sogno, nessuna esperienza richiesta, solo tanta voglia di cambiare
Per la serie: mollo tutto e ricomincio. In palio: 6 mesi indimenticabili e uno stipendio mica male...
Viaggi
CONDIVIDI
I 10 mercatini di Natale più magici da vedere nelle piazze più belle d'Italia
Oh-Oh-Oh! Lo shopping più atteso dell'anno tra luci e musiche natalizie. Cosa volere di più?
Cervinia
Viaggi
CONDIVIDI
Ami sciare? A Breuil-Cervinia devi andare!
Se sei una fan delle piste innevate, non puoi perderti Breuil-Cervinia
Viaggi
CONDIVIDI
Cosa fare a Capodanno? 8 viaggi per una fuga in grande stile
Ecco alcune idee per viaggi da fare in inverno per staccare davvero la spina e sentirsi dei veri viaggiatori
Viaggi
CONDIVIDI
Queste stupende vetrine di Natale ti scalderanno il cuore
Non si può non innamorarsi delle vetrine natalizie più belle del mondo, da Milano a New York
Viaggi
CONDIVIDI
In fissa con Cortina d'Ampezzo? Hai una missione anche questo inverno 2018
Cortina d'Ampezzo il miglior punto di partenza e di arrivo della stagione fredda. E non solo
Isola di Tavolara
Viaggi
CONDIVIDI
Tavolara sei un miracolo
Una storia enorme, una bellezza incontaminata che mozza il fiato. Fare mea culpa e inserire Tavolara tra i place to be da visitare al più...
Napoli
Viaggi
CONDIVIDI
Quanto è bella l'Italia! 10 posti da visitare almeno una volta nella vita
Il Paese più bello che ci sia (ed è il nostro!)