Viaggio di primavera ad Amsterdam tra tulipani e mulini a vento

Una vacanza ad Amsterdam è sempre una buona idea, ma è in primavera con lo spettacolo della fioritura che la città olandese dà il meglio di sé: ecco dove vedere il meglio dei tulipani in fiore, a cominciare dal mitico parco Keukenhof

Più Popolare

Secondo l'International Travel Survey di momondo.it, Amsterdam è la meta più trendy del 2017. Una ricerca che non fa che confermare la grande passione degli italiani per la città olandese, che a primavera ha un motivo in più per farsi amare: la straordinaria fioritura - tra le più spettacolari al mondo - che vede nel famosissimo Parco Keukenhof e negli immensi e coloratissimi campi di tulipani la sua apoteosi. Ma lo stretto legame tra Amsterdam e i fiori - la principale industria del Paese - non si ferma ai suoi aspetti più evidenti e contamina ogni aspetto della vita degli olandesi: siamo partiti per un viaggio di primavera green ma anche chic alla scoperta di tutte le (altre) espressioni possibili dei fiori nella zona di Amsterdam, dal food al floral design. E la prima tappa non può che essere il mitico Parco Keukenhof.

Advertisement - Continue Reading Below

Parco Keukenhof: il trionfo dei tulipani in fiore

Amatissimo dai turisti di tutto il mondo (i visitatori sono oltre due milioni ogni anno), affollato a ogni ora del giorno, il Parco Keukenhof è un'attrazione imperdibile se vai ad Amsterdam in primavera. Uno spettacolo unico da vedere almeno una volta nella vita. È qui che i produttori di bulbi olandesi mostrano il meglio della loro produzione annuale, un trionfo di corolle colorate immerso in un immenso parco verde di 32 ettari, con un lago popolato da cigni, giochi d'acqua e padiglioni parecchio scenografici che portano i nomi dei membri della famiglia reale olandese dove ammirare installazioni, fiori e piante in vaso (favolosa la collezione di orchidee al padiglione Beatrix).

Per l'esattezza, al Keukenhof ogni anno (quest'anno per la 68esima volta) vengono piantati sette milioni di bulbi e per garantire che il parco sia sempre in fiore nei due mesi di apertura annuale le decine di giardinieri impegnati in questo capolavoro green utilizzano la tecnica detta della "lasagna", stratificando i bulbi in base alla loro fioritura precoce o tardiva. Due mesi di apertura e dieci mesi di lavoro a parco chiuso dei giardinieri e dei paesaggisti che ne curano il design per realizzare un paradiso di tulipani di tutti i colori che riesci a immaginare, ma anche di profumatissimi giacinti, gialli narcisi, curiose fritillarie, oceani di muscari e crochi.

Più Popolare

Il tema del Keukenhof 2017 è il design olandese, simboleggiato da un grande mosaico di fiori che riproduce un dipinto di Mondrian. Il periodo migliore per visitare il Keukenhof non può essere definito con precisione perché molto dipende dalle condizioni meteo, in ogni caso è la meta perfetta per i ponti primaverili con un'avvertenza: controlla la data della Flower parade, una spettacolare parata di carri allegorici interamente realizzati con i fiori, perché quel giorno il parco è davvero affollatissimo. Data la vastità del parco, se hai poco tempo e vuoi vedere il meglio puoi affidarti a una delle preparatissime guide del Keukenhof per una visita guidata (keukenhof.nl) o approfittare anche di un giro in barca lungo i canali per ammirare dall'acqua i campi di tulipani.

Advertisement - Continue Reading Below

A pochi passi dal cuore fiorito del parco sorge il fiabesco Castello di Keukenhof, con il grande giardino romantico punteggiato da statue e sempre aperto al pubblico gratuitamente.

Visitare gli interni del castello - che raccontano con gli oggetti di tutti i giorni e ambienti affascinanti la vita di chi ha abitato questa fascinosa dimora vecchia di 400 anni - è possibile grazie alle interessantissime visite guidate del mercoledì e della domenica alle 13,30 (per prenotazioni e info: info@kasteelkeukenhof.nl).

Advertisement - Continue Reading Below

Più Popolare

Proprio accanto al castello puoi anche concederti una pausa relax assai golosa in un ambiente bucolico ma raffinato al ristorante Hofboerderij (aperto tutti i giorni dalle 11 alle 17), che serve un gustoso pranzo ma anche caffè, pasticcini, torte fatte in casa, long drink e un favoloso e ricchissimo high tea.

Advertisement - Continue Reading Below

Keukenhof apertura 2017: dal 23 marzo al 21 maggio dalle 8 alle 19,30.

Dove e come vedere i campi di tulipani in fiore in Olanda

Il parco Keukenhof non è che la punta di diamante della cosiddetta Flower Strip, dove a primavera milioni di tulipani in fiore accendono di colore gli immensi campi per uno spettacolo floreale davvero unico al mondo. Se sei ad Amsterdam in vacanza l'ideale per scattare foto fantastiche da postare su Instagram è esplorare in bicicletta la zona di Lisse, tra Haarlem e Leida. Puoi noleggiare una bici con grande facilità e ricevere dettagliate mappe con i percorsi pressoché ovunque e partire direttamente dal Keukenhof ma anche da Amsterdam o dalla caratteristica cittadina di Haarlem e percorrere le piste ciclabili che costeggiano i campi in fiore. Uno spettacolo imperdibile.

Se vuoi approfondire il tema, imperdibile il Museo dei Tulipani nel quartiere Jordaan, che documenta la lunga e affascinante storia florovivaistica olandese e il fenomeno famoso come Tulpomania o Tulipmania - nel XVII secolo la passione per il commercio di tulipani raggiunse livelli tali da diventare una vera e propria febbre, con mercanti e uomini d'affari letteralmente impazziti pronti a ridursi sul lastrico per investire nei bulbi - e l'imperdibile asta dei fiori ad Aalsmeer, aperta alle visite dei turisti, dove rivivere un rito antico in chiave moderna (oggi l'asta avviene al computer in una grande sala con orologi che a ritmi velocissimi scandiscono tempo e prezzi per le offerte) e rendersi conto, negli immensi spazi dove vengono movimentati milioni di fiori ogni giorno, di quanto vasta e importante sia l'industria floreale nei Paesi Bassi.

Advertisement - Continue Reading Below

Cerchi un'esperienza con i fiori e i tulipani olandesi diversa e molto local? Allora fermati all'Annemieke Pluktuin, il grande e coloratissimo campo di tulipani u-pick (un concetto del tutto simile al campo di tulipani realizzato nel 2017 per la prima volta alle porte di Milano) che Annemieke e il marito Pieter Damen hanno realizzato a Hillegom per permettere a tutti di immergersi tra i fiori e coglierli in prima persona per creare il proprio personalissimo bouquet.

Più Popolare

Un'idea di grande successo - sono tantissime le persone che si recano al campo per cogliere i fiori, che costano venti centesimi l'uno, dalle coppie alle famiglie con bambini - che ha anche un risvolto sociale, in quanto Annemieke coinvolge nel lavoro persone con problemi psichiatrici per aiutarle a reintegrarsi nella società. I fiori sono coltivati in modo organico (sapevi che i petali dei tulipani si possono anche mangiare?) e una volta conclusa la fioritura dei tulipani in primavera la coppia si mette al lavoro per offrire - all'incirca da luglio - un campo u-pick di fiori estivi, come dalie e gladioli.

L'Annemieke Pluktuin si raggiunge anche con una gita in bicicletta e rappresenta un'ottima occasione anche per vedere da vicino il lavoro di una famiglia di coltivatori di fiori olandese e per una sosta rilassante in un piccolo angolo di paradiso gustando un caffè o un tè organici, una limonata fresca o una fetta di torta di mele fatta in casa.

Advertisement - Continue Reading Below

Che cosa vedere ad Amsterdam e ad Haarlem nel periodo della fioritura

Se vai ad Amsterdam in primavera oltre ai must come la Casa di Anna Frank (prenota online il biglietto d'ingresso almeno 15 giorni prima per evitare file interminabili), il Van Gogh Museum e il Rijksmuseum, ecco alcune chicche tra storia e arte che nella stagione primaverile offrono il meglio di sé.

Ad Amsterdam visita la Cromhouthuis, una casa-museo letteralmente meravigliosa resa ancora più fiabesca dalle composizioni floreali dei famosi floral designer Florian Seyd e Ueli Signer di The Wunderkammer (thewunderkammer.eu).

#cromhouthuizen #biblemuseum 适合一个人溜达的小博物馆🌺

A post shared by Wanwan (@vviol8) on

Advertisement - Continue Reading Below

Affacciata su un canale, può essere la meta finale di un suggestivo giro lungo i canali di Amsterdam a bordo di un'incantevole barca d'epoca con capitano e possibilità di aperitivo con champagne, drink e food come abbiamo fatto noi grazie a Rederij De Jordaan, un servizio privato molto amato anche dagli olandesi per feste, proposte di matrimonio e gite di famiglia o aziendali. Esplorare i canali di Amsterdam a bordo della Welmoed, una barca vintage tutta in legno del 1932 che può accogliere fino a 12 persone - la stessa che un medico condotto utilizzava per recarsi a visitare a domicilio i suoi pazienti - gustando formaggio olandese, fragole e cioccolato, gin tonic e bollicine con un comandante al timone che spiega segreti che solo i local possono conoscere, è davvero super cool.

Alla Cromhouthuis dopo la visita delle sale imperdibile la deliziosa caffetteria affacciata sul curatissimo giardino al piano terra per uno spuntino o un tè e l'incantevole museum shop di The Wunderkammer all'ingresso, un piccolo mondo che ricorda Alice nel paese delle meraviglie con oggettistica a tema e fiori freschissimi (immancabili i tulipani) da portare a casa come souvenir.

Nella caratteristica cittadina di Haarlem dopo l'immancabile giro in barca lungo i canali con pranzo a bordo per ammirare dall'acqua le caratteristiche case e i mulini a vento (info: deWaterkoets), è imperdibile il Frans Hals Museum, che ogni anno a primavera letteralmente fiorisce grazie a Museum in Bloom: artisti e studenti da tutto il mondo arricchiscono le già incantevoli stanze del museo - dedicato alla Golden Age dei pittori olandesi - con vasi che accolgono tulipani e composizioni di fiori freschi straordinarie e con opere d'arte ispirate ai fiori e alla natura che - insieme all'atmosfera che ricorda il palazzo di La Bella e la Bestia - rendono la visita davvero magica.

Più Popolare

Sempre ad Haarlem è letteralmente imperdibile per la spettacolarità e le atmosfere stile Il gobbo di Notre Dame la Grote of St.-Bavokerk, l'immensa chiesa - un tempo cattedrale protestante - che sorge al centro della città, sulla piazza del mercato.

Menzionata per la prima volta nel Trecento, è costruita a croce gotica medievale con una insolita e altissima volta in legno ed è una delle chiese più grandi dei Paesi Bassi. Ancora più sbalorditiva la visita guidata del "dietro le quinte" che porta alla scoperta di tutto quel che non si vede, dagli antichi meccanismi per suonare le campane alla salita alla torre con vista imperdibile sull'intera città e visita dei solai per un'inconsueta visuale ravvicinata al di sopra delle volte in legno.

Advertisement - Continue Reading Below

La tappa successiva, sempre ad Haarlem, è ancora una grande chiesa, ma sconsacrata e trasformata in fabbrica di birra e caffè, bar e ristorante trendy: da De Jopenkerk - locale aperto dalle 10 del mattino all'una di notte - si mangia, si fa un break gustoso, si cena in un ambiente cool e informale e soprattutto si gustano le birre prodotte in loco e rese ancora più speciali grazie al sapiente utilizzo di aromi vegetali. Da non perdere, nel periodo della fioritura, la birra in edizione limitata che ogni anno viene dedicata alla Tulpomania.

Advertisement - Continue Reading Below

La cucina green e a chilometro zero del Ristorante Vork en Mes

Una location unica e la cucina a chilometro zero ricca di fiori e verdure dell'orto fanno del Ristorante Vork en Mes di Hoofddorpuna tappa imprescindibile in un viaggio green. La location lascia davvero a bocca aperta: una costruzione futuristica sulle sponde di un lago dove l'acqua è al tempo stesso scenario e parte integrante della costruzione. L'HydraPier Pavilion è stato disegnato da Hani Rashid dello studio Asymptote Architects di New York, con lo spettacolare elemento dell'acqua che dal tetto scorre fino all'entrata dalla primavera all'autunno.

Più Popolare

Il padiglione - nato per ospitare il centro operativo della manifestazione Floralia - si trova nell'area dell'Haarlemmermeerse Bos, un parco verde e tranquillo perfetto per gli amanti della natura, e sembra galleggiare sul lago. Circondato dall'orto dove vengono coltivate molte delle verdure servite, è il regno dello chef di origini greche Jonathan Karpathios, che aprendo questo ristorante ha voluto tornare alle origini, proponendo una cucina sana e basata esclusivamente sui prodotti del territorio e rigorosamente di stagione e bio: i piatti sono semplici e letteralmente deliziosi - oltre che bellissimi da vedere come l'insalatina con erbe e fiori su una delicata burrata - i prezzi accessibili (la media è da 7 a 10 euro a piatto), il locale è frequentatissimo dai giovani e dalla gente del posto, dunque è decisamente da non perdere.

Advertisement - Continue Reading Below

Dove dormire ad Amsterdam

Se il centro città spesso ha prezzi molto alti, c'è una soluzione alternativa per non rinunciare al comfort e a servizi top ma con costi accessibili, pernottare nei dintorni di Amsterdam. Noi abbiamo provato il Novotel Amsterdam Schiphol Airport, a 20 minuti di treno dal centro città e 4 dall'aeroporto, situato a 200 m dall'Hoofddorp Station.

Advertisement - Continue Reading Below

Un hotel di design moderno e confortevole - con accoglienza amichevole e informale ma al tempo stesso impeccabile - dal mood green, che autoproduce il miele grazie alle arnie nel giardino, propone a noleggio le tradizionali bici olandesi in legno e offre oltre a stanze insonorizzate luminose e molto confortevoli, aree comuni social e super cool, sala fitness aperta h 24, area bimbi, Gourmet Bar e ristorante, wifi gratis e colazione a buffet super abbondante. Un hotel perfetto per i giovani e le famiglie, che possono soggiornare con due bambini nella stessa stanza al costo della doppia (da 105 euro a notte). La base perfetta per visitare Amsterdam, Haarlem, il Parco Keukenhof e la zona dei campi di tulipani in fiore (è vicinissimo e ben collegato a tutto, e lo stesso hotel fornisce con grande efficienza informazioni pratiche su come spostarsi con mezzi pubblici o privati)

Come organizzare un viaggio ad Amsterdam

Punti di riferimento fondamentali sono il sito dell'Ente del turismo olandese e la guida ufficiale online della città di Amsterdam. Per gli spostamenti sul posto bus e treni sono eccellenti ma per il servizio taxi e transfer privati puoi anche usufruire delle auto luxury e dei pulmini con autista di doelen.net, che offre un servizio affidabile e puntuale.

Più Popolare

KLM vola ad Amsterdam da 10 aeroporti italiani: Milano Linate, Milano Malpensa, Torino, Genova, Venezia, Bologna, Firenze, Roma e, da poche settimane, anche da Catania e Cagliari (quest`ultimo è un volo stagionale operativo fino al 28 ottobre).

Con Klm voli ad Amsterdam con tariffe light, con solo bagaglio a mano e acquistabili con almeno 14 giorni di anticipo, a partire da € 99, andata e ritorno, tasse e supplementi inclusi.

KLM è la prima compagnia aerea al mondo a integrare l'attività di social networking con il proprio sistema di prenotazione e dà la possibilità di acquistare il biglietto aereo tramite Facebook (pagina KLM Italia) e Twitter (@KLMItalia).

In più, la compagnia aerea olandese ha introdotto la possibilità di utilizzare WhatsApp per riprenotare il proprio volo, un servizio disponibile in caso di eventi che inficiano la normale attività dei voli (meteo avverso, scioperi e così via): all'aeroporto di Amsterdam, in aerea transiti, un grande schermo indica il numero di WhatsApp al quale inviare il proprio nome e il numero di prenotazione e in pochi minuti si è riprenotati sul primo volo disponibile.

More from Gioia!:
Viaggi
CONDIVIDI
Ami gli animali e i viaggi? Abbiamo trovato il lavoro per te
Con Trusted House Sitters puoi soggiornare in tutto il mondo se ti prendi cura degli animali dei padroni di casa
Viaggi
CONDIVIDI
Che ne dici di un po' di relax alle Terme dei Papi?
Se cerchi una mini vacanza all'insegna del benessere, allora queste nel cuore della Tuscia a Viterbo fanno per te
Viaggi
CONDIVIDI
Un Veraclub ti rimette al mondo
La vacanza ideale esiste! Scopri perché oltre due milioni di italiani hanno già scelto una vacanza Veratour.
Viaggi
CONDIVIDI
Le case da sogno delle celeb per le vacanze
Airbnb mette a disposizione tenute lussuose dove hanno alloggiato star come Mariah Carey, Alessandra Ambrosio e Selena Gomez
Il Colosseo a Roma
Viaggi
CONDIVIDI
10 monumenti famosi che prima o poi devi vedere
Scopri i monumenti italiani che devi assolutamente vedere almeno una volta nella vita
Viaggi
CONDIVIDI
Mare da sogno in Italia? Cerca la Bandiera blu
Regione per regione, ecco dove sono le 342 Bandiere blu del 2017, con la Liguria ancora una volta al primo posto
viaggi 5 mete all'insegna della tranquillità
Viaggi
CONDIVIDI
5 mete per una vacanza antistress
Le vacanze si avvicinano, perché non cogliere l'invito a rallentare della Giornata della Lentezza e scegliere una meta slow?
Costa Brava
Viaggi
CONDIVIDI
Alla scoperta delle spiagge della Costa Brava
Se ami il mare, il sole e il divertimento allora questa parte della Spagna è la meta ideale per le tue vacanze estive
Dove andare in vacanza in primavera nel 2017.
Viaggi
CONDIVIDI
10 mete in Italia che valgono il viaggio
Se cerchi un'idea per un weekend o una breve vacanza ecco le attrazioni più amate dai viaggiatori secondo TripAdvisor
spiagge belle costa smeralda sardegna cala di volpe
Viaggi
CONDIVIDI
10 spiagge in Costa Smeralda che amerai subito
Il paradiso in Sardegna è vicino: e se ti serve una scusa per non aspettare l'estate, dal 12 al 14 maggio c'è il Porto Cervo Wine e Food...