Oktoberfest: la festa della birra più grande al mondo e la Baviera da scoprire

Oltre alla tradizionale manifestazione dedicata all'amatissima bevanda, Monaco di Baviera e i dintorni offrono molte altre attrattive: castelli dall'atmosfera magica, itinerari a tema e wellness​

Più Popolare

Monaco di Baviera, culla della famosissima Oktoberfest (la festa della birra, fino al 3 ottobre, oktoberfest-monaco.it/oktoberfest-2016) è una metropoli cosmopolita e moderna, dove convergono mode e tendenze internazionali. Una fucina d'arte e cultura, regina dello shopping griffato e della movida, casa delle roboanti Bmw e laboratorio di una gastronomia raffinata che ha saputo riscattarsi dal vecchio cliché würstel-e-crauti. Per gola o per curiosità, vale la pena di visitarla adesso, momento in cui la birra di casa è più che mai protagonista. Senza contare che la capitale della Baviera è la porta d'accesso a un territorio verde, dove usi e costumi di un tempo sopravvivono tra atmosfere da fiaba. E non è un modo di dire…

Advertisement - Continue Reading Below

Sulle tracce di Ludwig 

Partiamo proprio dalle favole. Avete presente il castello di Cenerentola, quello che al cinema annuncia i grandi classici dei cartoni Disney? Il castello vero che ha ispirato i disegnatori è Neuschwanstein (nella foto sotto). Solido sulla sua roccia, eppure leggiadro con la sua teoria di guglie, incarna la doppia personalità di Ludwig II. Il "re pazzo" che, nella sua lucida follia, ha regalato alla Baviera monumenti unici, al centro di itinerari che conducono sulle orme della storia, tra i castelli di Linderhof e Hohenschawgau e l'Herrenchiemsee, noto come la Versailles di Baviera.

Più Popolare

Il Ludwig tour completo conduce anche alla residenza di Nymphenburg, alle porte di Monaco,  luogo di nascita del re, e sulle sponde del lago di Starnberg (nella foto sotto) dove, nel 1886, il sovrano fu ritrovato morto insieme al medico che lo aveva dichiarato malato di mente. Per chi ha gambe buone, imperdibile l'escursione tra i monti di Garmisch-Partenkirchen fino allo Schachenhaus, lo chalet alpino dove il re amava festeggiare il compleanno. 

La strada di Sissi

Forse la follia del re era solo un desiderio di fuga dalla realtà. E in questo gli era vicina la cugina Sissi, quella figura mitizzata – dolce e innamorata – che la storia più recente ci ha però restituito come l'imperatrice triste. Anche a lei pare stesse stretta, forse più del bustino dei suoi splendidi abiti, la vita di corte. A lei, prima e dopo le nozze con Francesco Giuseppe I d'Austria, è dedicata la Strada di Sisi (in tedesco con una sola "s"), itinerario che partendo dalla Baviera conduce in Austria, Ungheria, Italia, Svizzera e persino a Corfù. Nel tratto bavarese si rintraccia una Elisabeth ancora bambina e per il momento "solo" principessa. Pare di vederla, ancora spensierata, a Oberwittelsbach, nel castello di famiglia, per le strade di Monaco, sua città natale, ad Augusta e a Füssen (nella foto sotto) e, naturalmente, nella residenza Possenhofen, su quello stesso lago Starnberg dove si spense misteriosamente il cugino Ludwig.

Advertisement - Continue Reading Below

Fortezze, manieri e residenze storiche

Ai piedi del castello di Neuschwanstein, da Füssen, parte anche la Strada romantica, suggestivo percorso di 366 km tra Baviera e Baden-Württemberg che culmina a Würzburg (nella foto sotto): qui, nella magnifica Residenz, sotto tutela Unesco, ritroviamo con orgoglio splendidi affreschi del nostro Tiepolo… Da Würzburg passa anche la Strada dei re e degli imperatori (750 km), che si snoda lungo il Danubio toccando città storiche di Germania, Austria e Ungheria. Attraversa infine la Baviera anche la Strada delle Rocche, che lungo oltre 1.000 km (da Mannheim, nel vicino Baden-Württemberg, fino a Praga in Repubblica Ceca) inanella più di 70 tra fortezze, manieri e residenze storiche.

Natura e vitalità

Tutto, non solo la birra, in Baviera è naturale. A partire dal benessere che, da tempo immemore, la gente di qui trae da paesaggi terapeutici di per sé, ma soprattutto generosi di erbe, essenze ed elementi preziosi. In questo territorio verdissimo, dal clima salubre e dal sottosuolo ricco di acque benefiche, la saggezza popolare, la medicina e il termalismo si sono fusi per dare vita a  una destinazione top per il natural wellness

 In hotel, centri benessere e stabilimenti termali la scelta è ampia. Prevede trattamenti tradizionali e naturali bavaresi garantiti dal marchio WellVital. Tra questi: il forno Kraxen, una speciale sedia ricoperta di fieno aromatico caldo; i bagni al fango di pino di torbiera e quelli al fieno d'Algovia; il massaggio con l'olio di luppolo;  gli impacchi ai fiori di fieno;  i bagni nel latte o nel burro di capra e, naturalmente, la famosa cura Kneipp (nella foto), dal nome dell'abate bavarese che la elaborò nel IX secolo applicando su se stesso i dettami dell'idroterapia.   

Oktoberfest: a tutta birra

Atmosfera festosa, bancarelle, giostre e tanti stand dove ordinare piatti tipici bavaresi e ottima birra: l'Oktoberfest è un appuntamento imperdibile (oktoberfest.it). Ma scordatevi di ordinare una birra piccola o media: qui è di rigore il maß, il boccale da un litro, servito da ragazze belle e prorompenti. 

Il villaggio di Natale

Nella terra delle fiabe il periodo natalizio non può che durare tutto l'anno: a Rothenburg ob der Tauber, una deliziosa cittadina medievale, il negozio di Käthe Wohlfart (wohlfahrt.com) è specializzato ormai da oltre 50 anni in decorazioni e addobbi tradizionali, con incredibili allestimenti a tema e perfino il Museo tedesco del Natale. 

More from Gioia!:
Viaggi
CONDIVIDI
Cercasi candidate per lavoro da sogno, nessuna esperienza richiesta, solo tanta voglia di cambiare
Per la serie: mollo tutto e ricomincio. In palio: 6 mesi indimenticabili e uno stipendio mica male...
Viaggi
CONDIVIDI
I 10 mercatini di Natale più magici da vedere nelle piazze più belle d'Italia
Oh-Oh-Oh! Lo shopping più atteso dell'anno tra luci e musiche natalizie. Cosa volere di più?
Cervinia
Viaggi
CONDIVIDI
Ami sciare? A Breuil-Cervinia devi andare!
Se sei una fan delle piste innevate, non puoi perderti Breuil-Cervinia
Viaggi
CONDIVIDI
Cosa fare a Capodanno? 8 viaggi per una fuga in grande stile
Ecco alcune idee per viaggi da fare in inverno per staccare davvero la spina e sentirsi dei veri viaggiatori
Viaggi
CONDIVIDI
Queste stupende vetrine di Natale ti scalderanno il cuore
Non si può non innamorarsi delle vetrine natalizie più belle del mondo, da Milano a New York
Viaggi
CONDIVIDI
In fissa con Cortina d'Ampezzo? Hai una missione anche questo inverno 2018
Cortina d'Ampezzo il miglior punto di partenza e di arrivo della stagione fredda. E non solo
Isola di Tavolara
Viaggi
CONDIVIDI
Tavolara sei un miracolo
Una storia enorme, una bellezza incontaminata che mozza il fiato. Fare mea culpa e inserire Tavolara tra i place to be da visitare al più...
Napoli
Viaggi
CONDIVIDI
Quanto è bella l'Italia! 10 posti da visitare almeno una volta nella vita
Il Paese più bello che ci sia (ed è il nostro!)
Viaggi
CONDIVIDI
Le sette meraviglie del mondo moderno sono un'ottima ragione per partire (ora e sempre)
Per viaggiare in grande stile non c'è niente di meglio di un viaggio alla scoperta dei luoghi più affascinanti del mondo
Malaga cosa vedere
Viaggi
CONDIVIDI
Malaga è la chicca della Spagna di cui innamorarsi in soli 2 giorni
Tutto ciò che c'è di più bello da vedere