Christo in Italia con una installazione e una mostra

Inaugurazione il 18 giugno 2016​ sul lago d'Iseo di The floating piersl'ultima opera dell'artista bulgaro, mentre a Brescia, al museo di Santa Giulia, si può già visitare la retrospettiva Water projects

Più Popolare

Christo ha fatto il miracolo. Il suo ponte d'artista, aperto al pubblico dal 18 giugno 2016, ha già fatto il tutto esaurito ancora prima di essere completato, e sono numeri da record quelli previsti per l'installazione che unisce per soli 16 giorni la sponda bresciana del lago d'Iseo a Montisola: 700mila visitatori e 3 milioni di incassi al giorno.

Ma facciamo un passo indietro e cominciamo dall'inizio. Se state pianificando una gita su lago d'Iseo per passare qualche ora diventando parte di quell'opera d'arte che porta il titolo di ThFloating Piers e se volete saperne di più sul suo autore, l'ottantenne artista bulgaro Christo, non mancate di fare una sosta a Brescia, la città a  pochi chilometri dal luogo in cui andrà in scena l'happening artistico mondiale dell'anno. Quella che per molti è ancora solo la capitale del tondino non mancherà di sorprendervi con le sue antiche vestigia di età  romana, uno splendido centro storico e il  meraviglioso museo di Santa Giulia. 

Advertisement - Continue Reading Below

Proprio a Santa Giulia, fino al 18 settembre si può visitare la mostra Christo e Jeanne-Claude Water Projects. L'allestimento curato dal critico d'arte Germano Celant, amico di lunga data dell'artista, raccoglie più di 150 fotografie, collage originali, studi e disegni che raccontano al visitatore oltre 50 anni di vita artistica del land artist, ma soprattutto spiegano bene il complesso percorso che intercorre tra l'idea e la realizzazione delle sue opere. Un modus operandi che deve spesso affrontare anni di pratiche e nulla osta burocratici, in cui il progetto cambia forma continuamente. Con una curiosità: tutte le opere di Christo vengono realizzate sempre esclusivamente con i soldi che mette lo stesso artista. Che non potendo ovviamente vendere ai collezionisti d'arte pezzetti del lago d'Iseo o del Reichstag tedesco oggetto dei suoi interventi, si finanzia vendendo a peso d'oro i pochi bozzetti che realizza negli anni precedenti alla brevissima messa in opera delle sue performance, che normalmente durano circa due settimane.  

Più Popolare

Una grande passerella galleggiante

Eccoci al dunque: il 18 giugno 2016 il lago d'Iseo, uno degli specchi italiani più belli e meno conosciuti, diventerà per 16 giorni la sorprendente capitale mondiale dell'arte. Da quel giorno fino al 3 luglio, infatti, il più grande artista del paesaggio di sempre, autore, tra gli altri, degli impacchettamenti del Reichstag di Berlin, nel 1995, e del più antico ponte di Parigi, il Pont-Neuf, nel 1985, ha ideato un sistema di quattro chilometri e oltre di passerelle galleggianti a filo d'acqua sullo specchio del Sebino che renderanno possibile attraversare il lago camminandoci sopra. «Di fatto si verificherà un evento straordinario» spiega Celant «quello di poter percorrere una "strada", non un ponte, sull'acqua. È come se una parte del lago si "ghiacciasse" artisticamente, così da permettere una camminata. ThFloating Piers, dice il curatore, sarà infatti a livello d'acqua, elemento «con cui si fonderà dolcemente per creare una continuità di colore, tra il verde dell'acqua e l'oro-arancione della tela». Le migliaia di visitatori che giungeranno per la sorprendente performance, passeggeranno dall'inizio del percorso, situato nel paese di Sulzano, sulla sponda bresciana del lago, alla fascinosa Montisola, l'isola lacustre più grande dell'Europa meridionale, e potranno arrivare anche alla romantica isoletta di San Paolo, normalmente inaccessibile, essendo proprietà privata.

Il titolo della mostra, Water Projects (progetti d'acqua), segue il filo rosso di uno degli elementi naturali con cui Christo ama far giocare di più le proprie opere, spesso costruite vicino a mari, oceani, fiumi e laghi. Qualche esempio: in passato, nel 1983, è riuscito nell'impresa di circondare con immensi teli di plastica rosa un intero arcipelago di isolette in Florida, nella baia di Kay Biscane. Prima, nel 1976, aveva costruito una poetica staccionata di tessuto bianco che correva per 40 chilometri dall'entroterra californiano all'oceano Pacifico. Fece scalpore anche il già citato impacchettamento con una  stoffa dorata del Pont-Neuf di Parigi creando un magico gioco di luci e colori grazie alla tela  dorata che copriva il ponte e l'elemento acquatico costituito dalla Senna che vi scorreva sotto. Quest'ultima opera del bulgaro condivide con Floating Piers una caratteristica abbastanza unica tra le opere che ha sin qui realizzato: quello di permettere ai visitatori - che secondo Christo sono parte stessa dell'opera - di camminarci sopra rendendola viva.

More from Gioia!:
Viaggi
CONDIVIDI
Cosa fare a Capodanno? 8 viaggi per una fuga in grande stile
Ecco alcune idee per viaggi da fare in inverno per staccare davvero la spina e sentirsi dei veri viaggiatori
Viaggi
CONDIVIDI
Queste stupende vetrine di Natale ti scalderanno il cuore
Non si può non innamorarsi delle vetrine natalizie più belle del mondo, da Milano a New York
Viaggi
CONDIVIDI
In fissa con Cortina d'Ampezzo? Hai una missione anche questo inverno 2018
Cortina d'Ampezzo il miglior punto di partenza e di arrivo della stagione fredda. E non solo
Isola di Tavolara
Viaggi
CONDIVIDI
Tavolara sei un miracolo
Una storia enorme, una bellezza incontaminata che mozza il fiato. Fare mea culpa e inserire Tavolara tra i place to be da visitare al più...
Napoli
Viaggi
CONDIVIDI
Quanto è bella l'Italia! 10 posti da visitare almeno una volta nella vita
Il Paese più bello che ci sia (ed è il nostro!)
Viaggi
CONDIVIDI
Le sette meraviglie del mondo moderno sono un'ottima ragione per partire (ora e sempre)
Per viaggiare in grande stile non c'è niente di meglio di un viaggio alla scoperta dei luoghi più affascinanti del mondo
Malaga cosa vedere
Viaggi
CONDIVIDI
Malaga è la chicca della Spagna di cui innamorarsi in soli 2 giorni
Tutto ciò che c'è di più bello da vedere
Torino e la Mole Antonelliana
Viaggi
CONDIVIDI
Torino è un gioiello e ci sono almeno 10 cose che te ne faranno innamorare
Semplicemente stu-pen-da (e sottovalutata)
Musei minori a New York
Viaggi
CONDIVIDI
New York, dove l'arte si mostra e si nasconde: 10 musei (poco noti) da visitare
Oltre al Moma e al Metropolitan, tanti musei meno noti espongono il meglio di collezioni che rendono New York una città unica per l'offerta...
Viaggi
CONDIVIDI
10 paesi da visitare nel 2018 per Lonely Planet
Se sei alla ricerca di idee per le vacanze 2018, allora sappi che Lonely Planet ha stilato la sua top ten dei paesi da visitare per il...