Giardino Giapponese Roma: tutte le informazioni per visitare un luogo magico

Un supporto per scoprire il Giardino Giapponese di Roma con tutte le informazioni per visitare una perla dell'Istituto Giapponese di Cultura

Più Popolare

Il Giardino Giapponese Roma è una vera è propria oasi per vivere in Italia il fascino del Sol Levante, che sta contagiando un sempre maggior numero di persone nel nostro Paese, dove sono sempre più numerose le meraviglie nipponiche importate.

Advertisement - Continue Reading Below

Sito in Via Antonio Gramsci a pochi passi da Villa Borghese, si tratta del giardino dell'Istituto Giapponese di Cultura, immerso nello splendore della nostra capitale. L'oasi verde è stata realizzata, su terreno in concessione dal Comune di Roma secondo accordi diplomatici, dal noto architetto Ken Nakajima, responsabile anche del progetto. Nel giardino, il primo realizzato in Italia da un architetto giapponese, compaiono tutti gli elementi essenziali e tradizionali del giardino di stile sen'en (giardino con laghetto), che ha raggiunto l'attuale splendore perfezionandosi attraverso i periodi Heian, Muromachi (sedicesimo e diciassettesimo secolo) e Momoyama (fine diciassettesimo secolo): il laghetto giapponese, la cascata, le rocce, le piccole isole, il ponticello e la lampada di pietra, tôrô. La veranda, tsuridono, che si protrae sul laghetto è uno dei migliori punti per godere la vista del giardino.

Più Popolare

Tra le piante del Giardino Giapponese si trovano il ciliegio, il glicine, gli iris e i pini nani. Le pietre che formano la cascata provengono dalla campagna toscana. Per chi avesse intenzione di fare una visita a questa splendida struttura ecco le informazioni necessarie per visitare il Giardino Giapponese Roma.

Se volete pianificare una visita guidata è inutile recarsi direttamente sul posto perché è necessaria la prenotazione al numero telefonico 06-94844655. Non sono ammesse altre modalità di prenotazione, né tramite e-mail, né come già detto sul posto. Si tratta di una esperienza per tutte le tasche in quanto non c'è nessun biglietto di ingresso, l'entrata al giardino è assolutamente gratuita. Non è possibile entrare senza visita guidata. Non è consentito l'ingresso agli animali, quindi non sono ammessi cani all'interno della struttura (non fanno eccezione quelli di piccola taglia). Per quanto riguarda l'accesso per i disabili è consentito alla parte superiore (dove comunque si ha una vista completa dell'intero giardino) per coloro che si muovono su sedia a ruote e per coloro che hanno i bambini nel passeggino o nella carrozzina.

Le fotografie all'interno del Giardino Giapponese Roma sono concesse sempre, ma senza la possibilità di montare cavalletti, per evitare di rallentare la visita al gruppo e consentire una fruibilità maggiore.

Non è assolutamente consentito introdurre cibi e bevande, quindi se si pensa di poter organizzare un pic-nic all'interno della struttura è bene sapere come la direzione sia molto severa su questo punto, proprio per garantire e salvaguardare la bellezza del giardino.

Altrettanto impossibile è chiedere di affittare il Giardino Giapponese per eventi privati, nemmeno per eventuali servizi fotografici per giornali (non esiste un ufficio presso il quale si possa chiedere l'accredito).

A post shared by MEWROME (@mewrome) on

Il periodo migliore per visitare il Giardino Giapponese è comunque quello della fioritura dei ciliegi: quindi, se state pianificando una visita, fatela coincidere con la fine di aprile, visto che i ciliegi cominciano a fiorire in quei giorni e lo faranno per le successive tre settimane.

Per le informazioni sugli orari è sempre meglio consultare il sito www.jfroma.it, dove viene segnalato quali sono i giorni e le scansioni orarie libere in cui si può prenotare e quelli invece dove non è possibile effettuare la visita in quanto già prenotata da un altro gruppo.

More from Gioia!:
Viaggi
CONDIVIDI
Musei gratuiti a Venezia per San Valentino 2018? Quale occasione migliore per una perfetta fuga romantica
Alla ricerca dello Spritz perfetto, con il naso all'insù!
Viaggi
CONDIVIDI
People from Ibiza da agosto a gennaio: come innamorarsi follemente della Isla in tre giorni
Mini guida (intensissima) su cosa vedere in tre giorni di vacanza sulla Isla: dalle spiagge pazzesche alla vita notturna, passando per il...
Viaggi
CONDIVIDI
Il Castello di Chambord in Francia è una meraviglia vera: dov'è e perché andarci è un'esperienza unica
Una visita al Castello di Chambord nella Loira, in Francia, costruito a metà del XVI secolo sotto l'influenza del genio italiano Leonardo...
Viaggi
CONDIVIDI
Settimana bianca in rifugio tra neve, sci e relax: le offerte migliori del 2018
Settimana bianca? Sì, ma che non sia solo sci: dalle spa ad alta quota ai rifugi di charme fino agli igloo e alle case sull'albero
Viaggi
CONDIVIDI
Il Carnevale di Santhià è colossale: un intero paese in festa e street food a volontà
Ogni anno si rinnova il rituale dei carri e della Colossale Fagiuolata in piazza, con 150 paioli di rame a cuocere sulla legna, mentre la...
Il Carnevale di Sciacca è uno dei più popolari in Sicilia
Viaggi
CONDIVIDI
Il Carnevale di Sciacca in Sicilia è uno spettacolo imperdibile che in pochi conoscono
Le sfilate dei carri sono tra le più originali della Sicilia: grande la partecipazione del pubblico, tanto che si replica anche d'estate
regali-di-natale-viaggi
Viaggi
CONDIVIDI
Le grandi viaggiatrici hanno piani molto precisi per il 2018: le mete imperdibili formato mappa
Viaggiare, non c'è nulla di più bello: dal nuovo Louvre di Abu Dhabi alle spiagge da cartolina di Mauritius e Zanzibar, ecco dove andare...
washington-cosa-vedere
Viaggi
CONDIVIDI
Washington anti Trump, una città in movimento da visitare assolutamente
Un anno fa Donald Trump si insediava al Campidoglio: da allora il movimento di protesta ha dato fermento intellettuale e creativo alla...
Mostre più belle inizio 2018
Viaggi
CONDIVIDI
3 mostre fuori dalle solite mete che valgono il viaggio
Gli appuntamenti d'arte da non perdere non sono solo nelle grandi città: approfittane per prenderti un giorno o un weekend libero
Viaggi
CONDIVIDI
10 laghi italiani straordinari da visitare in giornata per dire "ci sono stato e ci tornerò"
Da Nord a Sud, da Est a Ovest, 10 tappe imperdibili da visitare almeno una volta nella vita