Terme dei Papi a Viterbo: tra relax e benessere, tutto ciò che c'è da sapere

Per via delle loro proprietà terapeutiche, le terme dei Papi nel cuore della Tuscia a Viterbo sono apprezzate sin dal Medioevo: se hai bisogno di dimenticare lo stress, fanno al caso tuo

Più Popolare

Se vi trovate a passare nei pressi della verde Tuscia viterbese, tra le tante cose che si possono visitare nella provincia dell'alto Lazio ci sono le Terme dei Papi. Sin dal Medioevo sono considerate un posto dove il relax e il benessere regnano sovrani e che possono aiutare quelli che si recano lì a ritrovare l'equilibrio psicofisico, dimenticando lo stress e rinvigorendo spirito e corpo.

Terme dei Papi a Viterbo, come raggiungerle

Queste splendide terme si trovano poco fuori dal centro di Viterbo, quindi per andarci basta seguire le indicazioni per il capoluogo. Chi arriva in auto dall'autostrada deve prendere l'uscita Orte, poi la superstrada Orte-Viterbo e proseguire fino all'uscita Viterbo Terme. Chi giunge da Roma deve invece prendere la Cassia bis fino a Vetralla, poi la superstrada Orte-Viterbo fino all'uscita Viterbo Terme. In treno da Roma Ostiense si deve prendere il treno per Viterbo-Porta Fiorentina mentre da Roma Termini il treno per Orte e poi il servizio navetta in coincidenza per le Terme dei Papi. Esiste anche un servizio navetta che parte direttamente da Roma Tiburtina.

Il quartiere medievale di San Pellegrino a Viterbo.
Advertisement - Continue Reading Below

Terme dei Papi, gli orari

Le Terme dei Papi sono aperte tutto l'anno, compresi i giorni prefestivi e festivi, con orario continuato dalle 9 alle 19. La Piscina Monumentale esterna invece rispetta il seguente orario: 9-19 (periodo invernale) / 9-20 (periodo estivo dal 15 maggio al 3 settembre), fino all'1 di notte ogni sabato dell'anno. Non è necessario prenotarsi.

Terme dei Papi, spa e hotel

Alle terme è in funzione una splendida spa, che offre molti trattamenti estetici e di benessere, con vari percorsi che si possono scegliere. Ne esistono alcuni dedicati alle attività di coppia (il massaggio di coppia alle Terme dei Papi è molto richiesto). C'è anche una struttura alberghiera per coloro che intendono fermarsi per qualche giorno. Inoltre le Terme dei Papi sono convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale (ASL) e classificate di Prima Categoria Super per cure inalatorie, fangoterapia, balnoterapia, grotta, irrigazioni vaginali, cure per vasculopatie periferiche. È possibile accedere a questi trattamenti, con il solo addebito del ticket, dietro presentazione della ricetta del proprio medico di famiglia.

Più Popolare

Terme dei Papi, ingresso

Il prezzo per accedere alle terme è di 18 euro (20 il sabato sera), i bambini invece pagano 8 euro (al di sotto dei 2 anni l'ingresso è gratuito).

Terme dei Papi, curiosità

Le risorse termominerarie dello storico bacino di Viterbo sono senza dubbio tra le più preziose e vaste d'Italia. Lungo una linea di dodici chilometri, che va da nord a sud della città, sono dislocate numerose fonti tra le quali la più importante e famosa quella del «Bullicame» utilizzata in esclusiva dalle Terme dei Papi. L'acqua di questa sorgente sgorga a una temperatura di 58°C! È utilizzata dalle Terme dei Papi in molteplici campi grazie al raro equilibrio delle sue componenti gassose e saline e alla vasta esperienza clinica sperimentata nel corso degli anni.

Il fango naturale utilizzato alle Terme dei Papi gode di una originale particolarità: non viene creato in laboratorio, non viene creato mescolando argilla ad acqua termale e non viene mai rigenerato. Il fango delle Terme dei Papi è prelevato, vergine e già maturo, dal fondo di un lago termale dove le innumerevoli sorgenti solfuree lo arricchiscono da millenni di elementi organici e inorganici preziosi, in una componente unica.

La sua particolarità? A differenza di tutti gli altri centri termali, questo fango viene utilizzato in terapia soltanto una volta, quindi il fango applicato al paziente è quello maturato nel corso di millenni sul fondo del laghetto del «Bagnaccio».

More from Gioia!:
Viaggi
CONDIVIDI
Io viaggio da sola: 10 mete da non perdere
A volte andare in vacanza in solitaria è la scelta migliore che puoi fare per te stessa
Viaggi
CONDIVIDI
Cammino di Santiago: da dove partire per ritrovare te stessa
Un viaggio avventuroso in cui scoprire non solo paesaggi mozzafiato, ma anche una nuova spiritualità (e tantissime persone)
Taormina
Viaggi
CONDIVIDI
Sicilia, non solo spiagge: tutti i posti da vedere in una settimana
Una mini guida che ti aiuterà a scoprire l'arte e il divertimento di quell'isola favolosa che è la Sicilia
Viaggi
CONDIVIDI
Sardegna: i posti più belli (e poco conosciuti)
La bellezza della Sardegna è un dato di fatto, ma a volte si rischia di seguire sempre le stesse (turistiche) strade: una guida ce ne...
Viaggi
CONDIVIDI
Amsterdam segreta: 18 luoghi (non scontati) da vedere
Una Amsterdam tutta da scoprire, oltre Van Gogh e Anna Frank: un itinerario diverso dal solito per i turisti più curiosi
Malta, La Valletta
Viaggi
CONDIVIDI
Malta: tra spiagge bellissime e vita notturna
Le tappe e i luoghi migliori per organizzare una vacanza da sogno, in equilibrio tra divertimento e relax
Procida, Chiaiolella
Viaggi
CONDIVIDI
Procida: 8 spiagge che tolgono il fiato
Dei veri e propri gioielli su quest'isola nel golfo di Napoli
Pantelleria
Viaggi
CONDIVIDI
Pantelleria, gioiello del Mediterraneo
In mezzo a un mare favoloso, Pantelleria è un'isola che toglie il fiato per la sua bellezza: tutti i buoni motivi per passare qui le vacanze
Penisola Sorrentina: Sorrento
Viaggi
CONDIVIDI
Penisola Sorrentina: la guida completa alle bellezze della Costiera
Una fantastica meta per le vacanze, tra mare, sole, profumi e bel vivere
Forte dei Marmi
Viaggi
CONDIVIDI
Perché il Forte è la meta dei milanesi in vacanza
Quando il caldo colpisce, i meneghini rispondono e scappano in Versilia