I Rolling Stones a Bologna, una mostra da non perdere

Alla galleria ONO Arte Contemporanea​ un'esposizione con le foto della leggendaria rock band di Michael Putland e Terry O'Neill

Più Popolare

Dopo aver messo a ferro e fuoco il Circo Massimo due anni fa - in senso figurato, si intende - le linguacce più famose del rock, i Rolling Stones, sono in mostra a Bologna da giovedì 16 giugno 2016.

THE ROLLING STONES. It's only Rock and Roll (but I like it), fino al 23 luglio 2016 alla galleria ONO Arte Contemporanea, è un'esposizione fotografica di Michael Putland e Terry O'Neill che ripercorre la carriera della band a partire dagli esordi negli anni Sessanta, per arrivare alla consacrazione al grande pubblico nel corso del decennio successivo.

Advertisement - Continue Reading Below

Immagini dalla Swinging London

Più Popolare

Quelle scattate da O'Neill, fotografo nato nell'East End di Londra, sono immagini che hanno fatto storia. Torniamo per un attimo indietro nel tempo, nel pieno della Swinging London, quando insieme ai Beatles c'è un quintetto che inizia a farsi conoscere, formato da Mick Jagger, Keith Richards, Charlie Watts, Bill Wyman e il compianto Brian Jones.

Totalmente diversi dai Fab Four per il loro approccio musicale più aggressivo, inizieranno a distinguersi non solo per la canzoni ma anche per il look. I Rolling Stones si dimostrano fin da subito delle vere e proprie rockstar ed è qui che entra in gioco Michael Putland.

Il successo e la fama dei Rolling Stones

Putland è il fotografo ufficiale della band all'inizio degli anni Settanta, e riesce e riprenderli da un punto di vista privilegiato. 

Infatti oltre ad essere sul set di molti video tra cui il celebre It's Only Rock 'n Roll (But I Like It) segue la band in tour, testimoniando una delle loro principali caratteristiche, ovvero la performance live, che possiamo gustarci ancora oggi a distanza di quasi 55 anni. 

E le band di oggi, diciamolo, hanno solo da imparare da loro.

Da non perdere l'importante appuntamento di sabato 18 giugno:a partire dalle 16, Putland sarà presente in galleria per firmare le copie del catalogo edito da LullaBit, e sarà un'anteprima nazionale dato che il volume sarà in libreria solo da settembre. Imperdibile!

More from Gioia!:
Trend
CONDIVIDI
Il metodo KonMari di Marie Kondo per avere la casa sempre in ordine spiegato in 3 punti immacolati
L'autrice del libro "Il magico potere del riordino" spiega vita, morte e miracoli del suo metodo (geniale)
Trend
CONDIVIDI
La Prima della Scala 2017 emozione senza fine: quando e chi sarà in scena?
Sta per arrivare uno degli appuntamenti mondani più attesi dell'anno, la Prima della Scala: quest'anno in scena il capolavoro di Umberto...
Cosa fare a Milano nel weekend: Duomo
Trend
CONDIVIDI
Cosa fare a Milano nei weekend di dicembre?
Mostre, mercatini, eventi, nuovi locali e molto altro ancora: gli spunti per il tempo libero in città
Trend
CONDIVIDI
Passare il Capodanno 2018 a Milano potrebbe essere l'idea del secolo: mille eventi da non perdere
Abbiamo raccolto per te le migliori proposte per trascorrere un Capodanno davvero super!
Trend
CONDIVIDI
Cosa regalare alla persona più smart e connessa che conosci?
Dalle cuffie wireless più connesse del pianeta, ai kit pensati per avere una casa smart al 100%
Trend
CONDIVIDI
Come fare finta di non avere letto un WhatsApp + tutto quello che non sai sulle chat e che dovresti sapere
Usiamo sempre Whatsapp ma non la sfruttiamo al meglio: ad esempio sapevi che puoi salvare una chat sulla home dello smartphone?
Trend
CONDIVIDI
Le offerte più imperdibili del Black Friday sono 10 e le trovi su Amazon
Tempo di shopping folle a prezzi inimmaginabili
Trend
CONDIVIDI
10 addobbi ops 10 modi facilissimi di arredare la casa per Natale
Il conto alla rovescia è già iniziato
Trend
CONDIVIDI
C'è un momento preciso della vita che secondo gli esperti è quello perfetto per essere assunte. Ci siete?
Se sei alla ricerca di un lavoro, ti conviene guardare anche l'orologio. Per una ragione ben precisa
Come diventare un buon capo, le qualità da coltivare
Trend
CONDIVIDI
Come diventare un buon capo?
La leadership, vera o presunta, non basta