Denim Day: tutte in jeans per dire no alla violenza sulle donne!

Può un paio di jeans troppo stretti giustificare la violenza su una donna? No, e per dirlo tutti insieme è nato il Denim Day

Più Popolare

Impossibile dimenticare. Nell'ormai lontano 1998 una sentenza della Cassazione annullò la condanna per stupro ai danni di un istruttore di guida di 45 anni accusato di avere violentato una diciottenne. Il motivo folgorò l'opinione pubblica: la giovane indossava jeans "troppo stretti" per essere sfilati senza il suo consenso, quindi non si trattava di stupro.

Per protesta, le parlamentari italiane si presentarono alla Camera fasciate nei jeans il giorno dopo, ma da Los Angeles venne una risposta ancora più forte: l'associazione Peace over violence inventò il Denim day, in cui tutte le donne indossavano blue jeans aderenti per opporsi alla violenza, nonché a quel maschilismo fatto di insinuazioni striscianti tipo: "Se ti vesti così, un po' te la cerchi".

Advertisement - Continue Reading Below

Il 27 maggio 2016 si celebra anche in Italia il Denim Day contro la violenza sulle donne, promosso da The Circle Italia e Guess Europe Foundation. Fino al 29 maggio 2016 per ogni jeans di Guess acquistato, verranno devoluti 10 euro a Di.Re (Donne in rete contro la violenza), la onlus che aiuta le vittime di violenza a reinserirsi nel mondo del lavoro.

In Italia quasi 7 milioni di donne hanno affrontato una forma di violenza nel corso della loro vita. Il 21% ha subito atti di violenza sessuale. Una donna su 10 ha subito atti di violenza sessuale prima dei 16 anni. Una donna su 20 è stata vittima di uno stupro o tentato stupro, e più della metà di questi è stato commesso da un partner attuale o precedente.

Più Popolare

Vuoi partecipare in prima persona al Denim day? Allora, indossa un paio di jeans, scatta una foto e condividila sui social con gli hashtag #DenimDay, #DenimDayItalia, #TheCircleItaliaOnlus, #GuessFoundationEurope, per far sentire la tua voce a tutte le vittime di violenza, come stanno facendo migliaia di donne, famose e non. Make a difference with denim!

Ecco il video virale in cui tanti volti celebri, da Carlo Cracco a Belen, da Beppe Fiorello a Fiona May, invitano ad aprire gli occhi sulla diffusione della violenza sulle donne in Italia.

Advertisement - Continue Reading Below

More from Gioia!:
Trend
CONDIVIDI
Un designer spiega il design intuitivo ovvero: in che modo dovresti arredare (benissimo) casa in base al tuo istinto
Segui queste infallibili dritte e finalmente ti sentirai nel posto giusto, a casa
Trend
CONDIVIDI
Cosa ascoltano gli insider questo mese ovvero quali sono gli album usciti a gennaio che spaccano
Tra le scelte degli addetti ai lavori Kendrick Lamar, Eminem e anche qualche sorpresa
Cosa fare a Milano nel weekend gennaio 2018
Trend
CONDIVIDI
Cosa fare a Milano nei weekend di gennaio?
Mostre, mercatini, eventi, nuovi locali e molto altro ancora: gli spunti per il tempo libero in città
Trend
CONDIVIDI
Donne e suv una nuova, inaspettata, storia d'amore
Test su strada per valutare il livello di innamoramento (ps: già altissimo)
Trend
CONDIVIDI
Sci passione assoluta? L'evento da non perdere è la 3Tre a Madonna di Campiglio
Neve, sport, cocktail e un ospite d'eccezione
Trend
CONDIVIDI
Il metodo KonMari di Marie Kondo per avere la casa sempre in ordine spiegato in 3 punti immacolati
L'autrice del libro "Il magico potere del riordino" spiega vita, morte e miracoli del suo metodo (geniale)
Trend
CONDIVIDI
La Prima della Scala 2017 emozione senza fine: quando e chi sarà in scena?
Sta per arrivare uno degli appuntamenti mondani più attesi dell'anno, la Prima della Scala: quest'anno in scena il capolavoro di Umberto...
Trend
CONDIVIDI
Passare il Capodanno 2018 a Milano potrebbe essere l'idea del secolo: mille eventi da non perdere
Abbiamo raccolto per te le migliori proposte per trascorrere un Capodanno davvero super!
Trend
CONDIVIDI
Cosa regalare alla persona più smart e connessa che conosci?
Dalle cuffie wireless più connesse del pianeta, ai kit pensati per avere una casa smart al 100%
Trend
CONDIVIDI
Come fare finta di non avere letto un WhatsApp + tutto quello che non sai sulle chat e che dovresti sapere
Usiamo sempre Whatsapp ma non la sfruttiamo al meglio: ad esempio sapevi che puoi salvare una chat sulla home dello smartphone?