Professione Youtuber, 10 consigli per sfondare

Dal contenuto alla forma al target di riferimento, ecco un prezioso decalogo, tratto dal libro Professione Youtuber dei giornalisti Paolo Crespi e Mark Perna, dedicato a chi vuole diventare il re di Youtube

Più Popolare

«Lo YouTuber è a tutti gli effetti - scrivono Paolo Crespi e Mark Perna nel loro nuovo libro Professione YouTuber presentato il 15 maggio al Salone di Torino -  una nuova figura professionale dell'era digitale, un mestiere che si sta consolidando nel tempo». 

Niente di più reale, visto che negli USA è da poco avvenuto il sorpasso: lì YouTube raggiunge, infatti, più utenti tra i 18 e i 49 anni di qualunque network televisivo. Per i più scettici, ecco un esempio pratico: nel suo primo weekend, il live del festival Coachella, realizzato in esclusiva dalla piattaforma web, ha attratto 21 milioni di spettatori, quasi il doppio di quelli ottenuti dalla finale di American Idol Usa

Advertisement - Continue Reading Below

Più Popolare

Ma anche a casa nostra le potenzialità di YouTube sono diventate carriere di successo, basti pensare ai video virali dei The Jackal o all'impennata di popolarità di CutiePieMarzia, il canale di Marzia Bisognin, classe 1992 nonché YouTuber italiana più famosa nel mondo, con all'attivo oltre 6 milioni di fan. 

Se anche voi sognate di veder decollare la vostra popolarità come videomaker del web, ecco di seguito 10 preziosi consigli tratti da Professione YouTuber.

Professione Youtuber-Tutto quello che devi sapere per lanciare un canale di successo, Apogeo, 224 pp., euro 19.
  • Trova la tua strada. Ovvero, trova il tuo stile. Metti bene a fuoco sia quello che vuoi dire sia come lo vuoi dire, ma non snaturarti perché non funzionerebbe: essere se stessi è fondamentale per entrare in empatia con il pubblico. 
  • Prendi confidenza con il mezzo. Fai video di prova, chiedi pareri, confronta le tue idee con la rete, scrivi sempre una scaletta del video che stai per fare e poi buttati!
  • Non prenderti troppo sul serio. Questo è un lavoro senza giacca e cravatta, non hai nessun capo a cui "riportare" e non devi timbrare il cartellino: quindi come dicono gli americani: «enjoy and relax.» .
  • Non fingere di non essere nerd. Perché su YouTube non funziona sola la roba mainstream: troverai comunità, anche piccole, di appassionati di ogni cosa. Se sogni di diventare pilota di droni i tuoi video potranno essere visualizzati da milioni di persone con lo stesso sogno, idem se sei una maga dell'uncinetto, un guru della street art o un genio dell'elettronica. Insomma, via libera all'orgoglio nerd.
  • Cura il look. Non solo il tuo, che comunque deve essere accattivante, preciso, riconoscibile e collegato a quello che fai nei video, ma anche della homepage del canale. Trova, inoltre, un nome che resti in mente, che sia simpatico, stiloso o tenero decidilo tu in base a come realmente sei.
  • La community è come la mamma. Crea un legame diretto e sincero con i fan, rispondi ai loro commenti (sempre!), non trascurarli, anzi: prenditi cura di loro. 
  • Sii costante. La costanza è cruciale e viene premiata da YouTube che mette in evidenza i canali più attivi.
  • Cura i metadati. Sii preciso perché Internet ha delle regole indispensabili che ti permettono di essere trovato. Quindi indicizza bene i contenuti, ottimizza titoli tag e descrizioni.
  • Collabora con gli altri Youtuber. Perché è bello utile e divertente e non solo farà aumentare l'attenzione sulla tua attività ma ti permetterà anche di imparare qualche trucco da chi è più esperto.
  • Trova la tua firma. Cioè quella cosa particolare che contraddistingue il tuo lavoro da quello di migliaia di altri. Puoi anche puntare su una cosa buffa, un difetto di pronuncia, una caratteristica fisica, un tormentone, purché catturi l'attenzione e resti ben impresso. 
More from Gioia!:
Trend
CONDIVIDI
La top 10 degli artisti indipendenti italiani e internazionali più ascoltati di questa settimana
Dai Negramaro a Klingande, ecco la top 10 degli artisti indipendenti che più ci piacciono
Trend
CONDIVIDI
Un designer spiega il design intuitivo ovvero: in che modo dovresti arredare (benissimo) casa in base al tuo istinto
Segui queste infallibili dritte e finalmente ti sentirai nel posto giusto, a casa
Trend
CONDIVIDI
Cosa ascoltano gli insider questo mese ovvero quali sono gli album usciti a gennaio che spaccano
Tra le scelte degli addetti ai lavori Kendrick Lamar, Eminem e anche qualche sorpresa
Cosa fare a Milano nel weekend gennaio 2018
Trend
CONDIVIDI
Cosa fare a Milano nei weekend di gennaio?
Mostre, mercatini, eventi, nuovi locali e molto altro ancora: gli spunti per il tempo libero in città
Trend
CONDIVIDI
Donne e suv una nuova, inaspettata, storia d'amore
Test su strada per valutare il livello di innamoramento (ps: già altissimo)
Trend
CONDIVIDI
Sci passione assoluta? L'evento da non perdere è la 3Tre a Madonna di Campiglio
Neve, sport, cocktail e un ospite d'eccezione
Trend
CONDIVIDI
Il metodo KonMari di Marie Kondo per avere la casa sempre in ordine spiegato in 3 punti immacolati
L'autrice del libro "Il magico potere del riordino" spiega vita, morte e miracoli del suo metodo (geniale)
Trend
CONDIVIDI
La Prima della Scala 2017 emozione senza fine: quando e chi sarà in scena?
Sta per arrivare uno degli appuntamenti mondani più attesi dell'anno, la Prima della Scala: quest'anno in scena il capolavoro di Umberto...
Trend
CONDIVIDI
Passare il Capodanno 2018 a Milano potrebbe essere l'idea del secolo: mille eventi da non perdere
Abbiamo raccolto per te le migliori proposte per trascorrere un Capodanno davvero super!
Trend
CONDIVIDI
Cosa regalare alla persona più smart e connessa che conosci?
Dalle cuffie wireless più connesse del pianeta, ai kit pensati per avere una casa smart al 100%