Professione Youtuber, 10 consigli per sfondare

Dal contenuto alla forma al target di riferimento, ecco un prezioso decalogo, tratto dal libro Professione Youtuber dei giornalisti Paolo Crespi e Mark Perna, dedicato a chi vuole diventare il re di Youtube

Più Popolare

«Lo YouTuber è a tutti gli effetti - scrivono Paolo Crespi e Mark Perna nel loro nuovo libro Professione YouTuber presentato il 15 maggio al Salone di Torino -  una nuova figura professionale dell'era digitale, un mestiere che si sta consolidando nel tempo». 

Niente di più reale, visto che negli USA è da poco avvenuto il sorpasso: lì YouTube raggiunge, infatti, più utenti tra i 18 e i 49 anni di qualunque network televisivo. Per i più scettici, ecco un esempio pratico: nel suo primo weekend, il live del festival Coachella, realizzato in esclusiva dalla piattaforma web, ha attratto 21 milioni di spettatori, quasi il doppio di quelli ottenuti dalla finale di American Idol Usa

Advertisement - Continue Reading Below

Più Popolare

Ma anche a casa nostra le potenzialità di YouTube sono diventate carriere di successo, basti pensare ai video virali dei The Jackal o all'impennata di popolarità di CutiePieMarzia, il canale di Marzia Bisognin, classe 1992 nonché YouTuber italiana più famosa nel mondo, con all'attivo oltre 6 milioni di fan. 

Se anche voi sognate di veder decollare la vostra popolarità come videomaker del web, ecco di seguito 10 preziosi consigli tratti da Professione YouTuber.

Professione Youtuber-Tutto quello che devi sapere per lanciare un canale di successo, Apogeo, 224 pp., euro 19.
  • Trova la tua strada. Ovvero, trova il tuo stile. Metti bene a fuoco sia quello che vuoi dire sia come lo vuoi dire, ma non snaturarti perché non funzionerebbe: essere se stessi è fondamentale per entrare in empatia con il pubblico. 
  • Prendi confidenza con il mezzo. Fai video di prova, chiedi pareri, confronta le tue idee con la rete, scrivi sempre una scaletta del video che stai per fare e poi buttati!
  • Non prenderti troppo sul serio. Questo è un lavoro senza giacca e cravatta, non hai nessun capo a cui "riportare" e non devi timbrare il cartellino: quindi come dicono gli americani: «enjoy and relax.» .
  • Non fingere di non essere nerd. Perché su YouTube non funziona sola la roba mainstream: troverai comunità, anche piccole, di appassionati di ogni cosa. Se sogni di diventare pilota di droni i tuoi video potranno essere visualizzati da milioni di persone con lo stesso sogno, idem se sei una maga dell'uncinetto, un guru della street art o un genio dell'elettronica. Insomma, via libera all'orgoglio nerd.
  • Cura il look. Non solo il tuo, che comunque deve essere accattivante, preciso, riconoscibile e collegato a quello che fai nei video, ma anche della homepage del canale. Trova, inoltre, un nome che resti in mente, che sia simpatico, stiloso o tenero decidilo tu in base a come realmente sei.
  • La community è come la mamma. Crea un legame diretto e sincero con i fan, rispondi ai loro commenti (sempre!), non trascurarli, anzi: prenditi cura di loro. 
  • Sii costante. La costanza è cruciale e viene premiata da YouTube che mette in evidenza i canali più attivi.
  • Cura i metadati. Sii preciso perché Internet ha delle regole indispensabili che ti permettono di essere trovato. Quindi indicizza bene i contenuti, ottimizza titoli tag e descrizioni.
  • Collabora con gli altri Youtuber. Perché è bello utile e divertente e non solo farà aumentare l'attenzione sulla tua attività ma ti permetterà anche di imparare qualche trucco da chi è più esperto.
  • Trova la tua firma. Cioè quella cosa particolare che contraddistingue il tuo lavoro da quello di migliaia di altri. Puoi anche puntare su una cosa buffa, un difetto di pronuncia, una caratteristica fisica, un tormentone, purché catturi l'attenzione e resti ben impresso. 
More from Gioia!:
Trend
CONDIVIDI
Amatrice (quasi) un anno dopo: il centro Italia ha ancora bisogno di aiuto
Dopo le scosse che hanno colpito lo scorso anno Amatrice e il Centro Italia è il momento di ripartire: tante le iniziative benefiche (e i...
Trend
CONDIVIDI
Auguri 500! 60 anni e non sentirli: la storia di un'auto mitica
Nata nel 1957, la Fiat 500 quest'anno compie 60 anni: per il suo valore culturale e artistico è finita persino al MoMA di New York
Elle e il MIT di Boston per un master di moda e lusso
Trend
CONDIVIDI
Vuoi lavorare nella moda e nel lusso? C'è un corso che fa per te
Elle International Fashion & Luxury Management Program si rivolge a giovani professionisti nei settori della moda e del lusso di tutto...
Trend
CONDIVIDI
Books & Pets, contro l'abbandono
Quando la sensibilizzazione parte da una foto
Caccaro complementi arredo design su misura
Trend
CONDIVIDI
Caccaro reinventa il modo di arredare la casa
La rivoluzione del complemento d'arredo di design
Trend
CONDIVIDI
Due grandi fotografi in mostra: Steve McCurry e Vivian Maier
A Siracusa (ex Convento San Francesco d'Assisi) e a Genova (Palazzo Ducale) in mostra i lavori dei due artisti
Best of Italy di Coincasa diventa realtà: il design si porta in tavola
Trend
CONDIVIDI
Best of Italy di Coincasa diventa realtà
Caraffe e bicchieri di design: presentate le collezioni firmate da Lanzavecchia + Wai, Zanellato/Bortotto e Matteo Cibic per Best of Italy...
Trend
CONDIVIDI
5 esperienze da fare prima di avere 30 anni
Sei sempre in tempo ovviamente, ma alcune cose puoi farle in tranquillità solo quando sei ancora under 30
bar-per-bambini-con-area-attrezzata
Trend
CONDIVIDI
A Milano il bar per famiglie è un'idea geniale
Il primo locale adatto a tutta la famiglia dove le mamme non si annoiano più: il Mom's The Family Bar è davvero un MUST
Il menu del ristorante letto da un nutrizionista
Trend
CONDIVIDI
Cosa ordina un nutrizionista al ristorante?
Sì alla condivisione dei piatti, no ad arrivare affamata: i trucchi per mangiare al ristorante e essere felice (oltre che in forma)