Password sicure, 10 facili regole per crearle e ricordarle

Il 7 maggio è la Giornata Mondiale della Password: ecco le semplici regole di Kaspersky Lab​ per utilizzarle al meglio e rendere più sicuri i nostri account

Più Popolare

Le password sono come la biancheria intima: non vanno condivise con nessuno e si devono cambiare spesso. Niente di più vero. In occasione della Giornata Mondiale della Password, che si celebra il 7 maggio, Kaspersky Lab (kaspersky.com/it) ci suggerisce 10 semplice regole per utilizzarle al meglio e rendere più sicuri i nostri account. 

Perché a difenderci dai cybercriminali, difendendo al tempo stesso la nostra privacy, sembra che ancora non abbiamo imparato: continuiamo a commettere gli stessi errori e spesso fatichiamo a comporre password sicure, per non parlare di quanto facilmente le dimentichiamo.

Advertisement - Continue Reading Below

E se un tempo bastava una password di 6 caratteri, oggi le regole del gioco sono cambiate (e si sono complicate): oggi il minimo sindacale per una password sicura è che sia composta da 8 simboli, ancora meglio da 15. Anche se ci fanno dannare ogni giorno (chi non le dimentica alzi la mano) le password sono (sempre più) inevitabili, dunque meglio saperle usare al meglio.

1. Dimentica l'123457

Parole lessicalizzate, nomi propri e altre combinazioni non vanno bene: dimentica le password-scorciatoia come 123457, drago, fammiaccedere o qwerty.

Più Popolare

2. Non usare parole straniere scritte all'italiana

Sembra incredibile, ma gli hacker possiedono dizionari speciali che contengono tutte le combinazioni che ti vengono in mente (ok=occhei, per esempio), quindi questo metodo semplicemente non funziona.

3. Crea e memorizza password sicure

Ricordare una combinazione senza senso è difficile, ma puoi combinare simboli e cifre che ti riguardano in prima persona e facili da ricordare: per esempio, una frase, come "La mia casa è rossa e si trova in via Bari 55" diventa la comoda password LmcerestivB55 semplicemente usando le iniziali e le maiuscole.

4. Come ricordarsi la password

Usa il metodo mnemonico: digital la password velocemente almeno una dozzina di volte sulla tastiera, in modo che diventi un automatismo. 

5. Inserisci cifre e simboli speciali

In una password sicura dovrebbero comparire sempre lettere sia maiuscole sia minuscole e caratteri speciali (l'asterisco, per esempio).

6. Non condividere con nessuno la tua password

Tieni la tua password per te, e pure il metodo che hai utilizzato per crearla. 

7. Attenzione alla condivisione

Se condividi un Pc, un portatile o un tablet con familiari o coinquilini, non rivelare mai le tue password: meglio che tutti abbiano il proprio account distinto dagli altri. Non si tratta di mancanza di fiducia: il punto è che la tua famiglia può essere indotta con l'inganno a fornire la password o farla trapelare senza volerlo.

8. Usa password esclusive per gli account importanti

Soprattutto per email, conto bancario online e social network. Una o due password affidabili usate ovunque non sono abbastanza, i cybercriminali potrebbero avere qualche problema se volessero violare le tue credenziali d'accesso da una banca, ma su un sito d'incontri mal protetto potrebbero essere più fortunati. Dq qui può scatenarsi l'effetto domino, e i malintenzionati riuscirebbero a violare un account dopo l'altro.

9. Abilita le verifiche

Oltre alle password tradizionali, abilita la verifica in due passaggi su tutti gli account importanti. Se un criminale viola o in qualche modo scopre la password super affidabile, questo metodo ti proteggerà.

10. Un aiuto in più

Per non imparare a memoria le diverse combinazioni affidabili, ci si può servire di un software speciale come, per esempio, Kaspersky Total Security, che grazie alPassword Manager crea e archivia password affidabili in tutta sicurezza. Funziona su tutte le piattaforme più comuni, come PC, Mac, Android e iOS. Utilizzando un software speciale devi ricordare solo una password principale, il gestore di password farà tutto il resto.

More from Gioia!:
love-design
Trend
CONDIVIDI
Quando il design finanzia la ricerca contro il cancro
Torna a Milano Love Design, l'appuntamento benefico che sostiene Airc con la vendita di oggetti d'arredamento made in Italy
Trend
CONDIVIDI
Utopie Radicali a Firenze, l'architettura contemporanea a Palazzo Strozzi
In occasione della mostra si può ammirare uno degli Urboeffimeri di UFO a Mercato Centrale Firenze
Cosa fare a Milano nel weekend Corso Como
Trend
CONDIVIDI
Cosa fare a Milano nel weekend?
Mostre, mercatini, eventi, nuovi locali e molto altro ancora: gli spunti per il tempo libero in città
Come sopravvivere a un capo donna
Trend
CONDIVIDI
Come sopravvivere a un capo donna
C'è un motivo ben preciso se una donna che comanda può risultare odiosa soprattutto alle sue sottoposte femmine: per lavorare (e vivere...
Trend
CONDIVIDI
Perché la Turin Fashion Design Week è stata un inno alla creatività
Torino è sempre di più al centro dell'attenzione tra arte, design e moda: la Turin Fashion Design Week lo ha confermato (ancora una volta)
Trend
CONDIVIDI
Arredare la casa per l'autunno: le tendenze in & out
Pinterest è sempre una garanzia: abbiamo raccolto per le idee di arredamento più originali per dare un nuovo look alla tua casa, nello...
Nissan sceglie Margot Robbie per promuovere la nuova mobilità sostenibile
Trend
CONDIVIDI
Margot Robbie insieme a Nissan «Per rendere il mondo un posto più smart»
Mobilità e sostenibilità vanno sempre più di pari passo e Nissan si schiera in prima linea per promuovere un mondo più pulito, più sicuro e...
Mostra di Caravaggio a Milano
Trend
CONDIVIDI
Caravaggio a Milano: 5 motivi per non perdere una mostra epocale
Dal 29 settembre 2017 al 28 gennaio 2018 Palazzo Reale ospiterà un'attesissima mostra sul pittore lombardo
Elle Decor Grand Hotel: «The Open House»
Trend
CONDIVIDI
Elle Decor Grand Hotel: «The Open House»
Torna a Milano il progetto espositivo di Elle Decor Italia dedicato alla nuova dimensione esperienziale dell'ospitalità alberghiera
Trend
CONDIVIDI
Come trovare lavoro ai tempi dei social network?
Bada a quello che posti ma anche a come lo posti: ecco le regole base per usare i social network per cercare lavoro