Perché ci sono le palme in Piazza Duomo a Milano?

Palme, ma anche banani e altre piante tropicali: il progetto di restyling del verde in piazza Duomo a cura di Starbucks, che sta per aprire a Milano il primo dei suoi caffè italiani, divide la città

Più Popolare

Palme in piazza Duomo a Milano. Non è un sogno - o un incubo - ma la realtà: sì, hai visto proprio bene, nelle aiuole verdi del cuore del capoluogo lombardo sono comparse delle palme. Un panorama dal sapore decisamente esotico (che ricorda anche un po' Miami), non c'è che dire, di fronte al quale però molti hanno già storto il naso.

Advertisement - Continue Reading Below

Perché ci sono le palme in Piazza Duomo a Milano?

Le palme in piazza Duomo a Milano fanno parte del nuovo look delle aree verdi curato da Starbucks (starbucks.com), la celebre catena globale di caffè vincitrice del bando del Comune che tra pochi mesi ha in programma di aprire il suo primo negozio in Italia proprio nel capoluogo lombardo, nel Palazzo delle Poste in Piazza Cordusio.

Più Popolare

«Il progetto, che ha ricevuto il benestare della Soprintendenza, dimostra come queste forme di collaborazione tra pubblico e privato siano proficue nel trovare soluzioni che rendano più belle e curate le aree verdi della città» aveva spiegato l'assessore al Verde Pierfrancesco Maran in sede di presentazione del progetto.

Un giardino esotico in Piazza Duomo

In uno dei luoghi simbolo di Milano non sono in arrivo solo palme, ma anche banani e fioriture alternate durante le stagioni in varie tonalità di rosa (bergenie, ortensie, ibisco e canne giganti cinesi), in modo da garantire tutti i mesi un ricco tappeto fiorito.

L'installazione, che resterà in piazza Duomo per tre anni, è opera del lavoro dell'architetto milanese Marco Bay (marcobay.it) laureato presso il Politecnico di Milano e già autore del giardino per lo spazio museale dell'Hangar Bicocca e delle aree verdi per le sedi della Deutsche Bank in zona Bicocca e della Serenissima in via Turati. Nel frattempo, l'ironia per il look "esotico" di piazza Duomo si scatena sui social, ma gli esperti avvisano: le palme dalle nostre parti ci sono sempre state!

More from Gioia!:
Coincasa punta sull'artigianato di qualità
Trend
CONDIVIDI
I migliori artigiani italiani per Coincasa
Il viaggio alla scoperta dell'eccellenza artigiana made in Italy parte da Murano
Festa della mamma, i regali per lei.
Trend
CONDIVIDI
Festa della mamma: 24 idee regalo per farla felice
Non c'è cosa più bella che vedere felice la mamma e con queste idee regalo l'effetto stupore è garantito
Donna al computer
Trend
CONDIVIDI
Come creare una password a prova di hacker
La maggior parte di noi usa keyword poco sicure su Internet: ecco come creare una password difficile da indovinare ma facile da ricordare
Lettera ad un'amica speciale
Trend
CONDIVIDI
Come scrivere una lettera ad un'amica speciale
Una bella lettera, scritta con il cuore, è il regalo più bello che tu possa fare alla tua Bff
Trend
CONDIVIDI
10 carte di credito esclusive
Le carte che aprono (quasi) tutte le porte: scopri i i privilegi che hanno i super ricchi che le possiedono
Cosa fare in occasione del Ponte del Primo Maggio.
Trend
CONDIVIDI
Le idee last minute per il ponte del primo maggio
Idee dell'ultimo minuto per il secondo ponte di primavera: da nord a sud, come riempire il weekend di arte, cultura e musica
ricaricare batteria smartphone
Trend
CONDIVIDI
8 errori da NON fare quando ricarichi lo smartphone
Lunga vita al cellulare con le dritte di Apple per evitare di commettere gli errori più comuni
cosa-significano-abbreviazioni-internet-sms-lol-omg
Trend
CONDIVIDI
Sai cosa significano davvero LOL, OMG, GR8?
La guida definitiva (finalmente) alle abbreviazioni inglesi tanto usate su Internet di cui potresti avere frainteso il significato
Trend
CONDIVIDI
Perché leggere aiuta a imparare l'inglese
Il 23 aprile è la Giornata mondiale del Libro, il tuo alleato migliore per imparare velocemente la lingua della Regina Elisabetta
Trend
CONDIVIDI
L'evoluzione dei look della Regina Elisabetta
28 foto, dal 1930 a oggi che compie 91 anni, raccontano come quella principessina con l'abito a balze è diventata un'icona di stile