Giornata contro l'omofobia: basta discriminazioni

​L'omofobia esiste e per la Giornata del 17 maggio 2016 Arcigay lancia una campagna di sensibilizzazione: perché discriminare non è esprimere un'opinione 

Il 17 maggio è la Giornata contro l'omofobia: il suo nome completo è Giornata internazionale contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia. Il termine «fobia» non sta qui a indicare paura quanto profonda avversione e odio nei confronti delle persone omosessuali (gay e lesbiche), bisessuali e transessuali. La data del 17 maggio è stata scelta perché nel 1990, proprio in questo giorno, l'Organizzazione Mondiale della Sanità tolse l'omosessualità dall'elenco delle malattie mentali: purtroppo dopo ventisei anni c'è ancora chi sostiene che l'omosessualità sia una malattia e questo evidenzia quanto ci sia bisogno di una giornata come questa.

Ideatore della Giornata contro l'omofobia è lo scrittore della Martinica Louis-George Tin che espone in maniera ampia e articolata le sue idee nel libro L'invenzione della cultura eterosessuale.

Come per ogni Giornata celebrativa, anche per quella contro l'omofobia vengono lanciate campagne di sensibilizzazione.


Advertisement - Continue Reading Below

La legge che non c'è

L'Arcigay propone una campagna in cui si mette in evidenza l'assenza in Italia di una legislazione efficace a contrasto delle discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere, norme che nel resto d'Europa invece ci sono.

Protagonisti della campagna Arcigay per il 17 maggio sono quattro persone lgbt (lesbiche, gay, bisessuali, transessuali) che vivono in altrettanti Paesi europei - Spagna, Olanda, Germania e Francia – in cui omofobia, bifobia e transfobia sono reati puniti dalla legge.

Advertisement - Continue Reading Below

Discriminare non è un'opinione

Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay, commenta: «Ciascuno dei Paesi rappresentati ha leggi che in modi diversi contrastano le discriminazioni e perseguono con efficacia i crimini e le parole d'odio. In Italia, invece, la politica non è riuscita a fare altrettanto: il provvedimento che voleva aggiungere alla legge Reale-Mancino le aggravanti per omofobia e transfobia è uscito con una pessima formulazione dalla Camera dei Deputati e ora è arenato in Commissione Giustizia al Senato».

Advertisement - Continue Reading Below

L'Italia è molto sessista

Conosciamo la realtà italiana e sappiamo bene come atteggiamenti discriminatori verso le persone omosessuali siano fortemente radicati in ampi strati della società. Motivo in più per celebrare la Giornata contro l'omofobia in questa «Italia omofoba, transfobica, sessista e razzista», chiosa Piazzoni.

Advertisement - Continue Reading Below

Vincere la discriminazione

«Questa campagna – conclude Gabriele Piazzoni – serve anche a porci un obiettivo e a ricordare a tutte le persone gay, lesbiche, bisessuali e trans che subiscono discriminazioni e violenze per il loro orientamento sessuale e la loro identità di genere che stiamo tutte e tutti combattendo una battaglia per cambiare questo Paese: la promessa è che la vinceremo».

Advertisement - Continue Reading Below

Non eroi, ma persone comuni

Altra campagna per il 17 maggio è quella lanciata da Omphalos – Circolo Arcigay e Arcilesbica di Perugia. Il concetto base di questa campagna è che le persone lgbt devono ogni giorno combattere contro la discriminazione, pur non essendo eroi.

Advertisement - Continue Reading Below

L'hashtag #NoHero

Per questo motivo è stato creato anche l'hashtag #NoHero e realizzate delle immagini in cui due donne e un uomo vengono mostrate con la mascherina tipica dei super-eroi e accompagnate dalla didascalia «ordinariamente contro le discriminazioni».

Advertisement - Continue Reading Below

Lavorare ogni giorno per l'uguaglianza

«Non sono Catwoman, Wonderwoman, Superman – dicono i personaggi della campagna di Omphalos Perugia – ma combatto la transfobia, l'omofobia e per l'uguaglianza ogni giorno».

More from Gioia!:
Trend
CONDIVIDI
La top 10 degli artisti indipendenti italiani e internazionali più ascoltati di questa settimana
Dai Negramaro a Klingande, ecco la top 10 degli artisti indipendenti che più ci piacciono
Trend
CONDIVIDI
Un designer spiega il design intuitivo ovvero: in che modo dovresti arredare (benissimo) casa in base al tuo istinto
Segui queste infallibili dritte e finalmente ti sentirai nel posto giusto, a casa
Trend
CONDIVIDI
Cosa ascoltano gli insider questo mese ovvero quali sono gli album usciti a gennaio che spaccano
Tra le scelte degli addetti ai lavori Kendrick Lamar, Eminem e anche qualche sorpresa
Cosa fare a Milano nel weekend gennaio 2018
Trend
CONDIVIDI
Cosa fare a Milano nei weekend di gennaio?
Mostre, mercatini, eventi, nuovi locali e molto altro ancora: gli spunti per il tempo libero in città
Trend
CONDIVIDI
Donne e suv una nuova, inaspettata, storia d'amore
Test su strada per valutare il livello di innamoramento (ps: già altissimo)
Trend
CONDIVIDI
Sci passione assoluta? L'evento da non perdere è la 3Tre a Madonna di Campiglio
Neve, sport, cocktail e un ospite d'eccezione
Trend
CONDIVIDI
Il metodo KonMari di Marie Kondo per avere la casa sempre in ordine spiegato in 3 punti immacolati
L'autrice del libro "Il magico potere del riordino" spiega vita, morte e miracoli del suo metodo (geniale)
Trend
CONDIVIDI
La Prima della Scala 2017 emozione senza fine: quando e chi sarà in scena?
Sta per arrivare uno degli appuntamenti mondani più attesi dell'anno, la Prima della Scala: quest'anno in scena il capolavoro di Umberto...
Trend
CONDIVIDI
Passare il Capodanno 2018 a Milano potrebbe essere l'idea del secolo: mille eventi da non perdere
Abbiamo raccolto per te le migliori proposte per trascorrere un Capodanno davvero super!
Trend
CONDIVIDI
Cosa regalare alla persona più smart e connessa che conosci?
Dalle cuffie wireless più connesse del pianeta, ai kit pensati per avere una casa smart al 100%