Pesce d'aprile: i più divertenti della storia e le strategie furbe per non cascarci

Prepariamoci al giorno più giocoso dell'anno ripassando gli scherzi più leggendari, e che il sense of humor sia con noi!

Più Popolare

Ci siamo, tra poco è il primo di aprile. Le previsioni parlano chiaro: sono in arrivo pesci d'aprile e bufale a gogo. È la festa pagana per dare il benvenuto alla primavera: armiamoci di pazienza, passerà presto! Intanto lasciamo briglia sciolta al sense of humor - o almeno proviamoci- e teniamo a cuccia il sopracciglio alzato da snob di fronte alla curiosità inevitabile che ci coglie quando sentiamo una storia bizzarra.

Advertisement - Continue Reading Below

Anche se di questi tempi la realtà spesso supera la fantasia - e il flusso di informazioni ci intontisce sempre di più - la sfida è sempre la stessa: non cascare nel pesce d'aprile ben congegnato. Ci riusciremo? Anno dopo anno, il gioco si fa duro e la creatività negli scherzi è davvero inarrestabile. Il sito Crixeo, per prepararci, ci ricorda alcune bufale indimenticabili:

dai pinguini volanti

all'hamburger per i mancini

Più Popolare

non male anche l'idea della Crystal Guinness -trasparente, orrore dei puristi della birra

e le micidiali bici di Google che si guidano da sole. Stai già sorridendo solo all'idea, ammettilo.

E che dire dei lavori per bambini?

Forse in qualche angolo della tua mente hanno già fatto pop up un paio di scherzetti (innocenti, chiaro!) da fare fare a qualche malcapitato che incontrerai sulla tua strada quel giorno… A chi si lamenta, potrai sempre ribattere che persino il patinato Telegraph suggerisce le burle per il pesce d'aprile (leggi anche: simpatiche scuse per non lavorare...); come cambiare la lingua nel computer del tuo collega, collegare una vuvuzela alla sedia del capo, o cospargere di post-it la scrivania del tuo vicino. Vedi tu se è il caso!

Non sei convinta? Ti capiamo. Nel dubbio, meglio limitarsi a guardarsi le spalle e vedere che succede. Dopo tutto, nel 2017 il primo aprile cade di sabato e, almeno per quanto riguarda il web, potrebbe essere una fantastica occasione per fare finalmente del sano digital detox. Ma nel caso tu non resista, cerca di praticare la sottile arte del dubbio quando leggerai le news del primo aprile, non si sa mai.

More from Gioia!:
Trend
CONDIVIDI
Sci passione assoluta? L'evento da non perdere è la 3Tre a Madonna di Campiglio
Neve, sport, cocktail e un ospite d'eccezione
Trend
CONDIVIDI
Il metodo KonMari di Marie Kondo per avere la casa sempre in ordine spiegato in 3 punti immacolati
L'autrice del libro "Il magico potere del riordino" spiega vita, morte e miracoli del suo metodo (geniale)
Trend
CONDIVIDI
La Prima della Scala 2017 emozione senza fine: quando e chi sarà in scena?
Sta per arrivare uno degli appuntamenti mondani più attesi dell'anno, la Prima della Scala: quest'anno in scena il capolavoro di Umberto...
Trend
CONDIVIDI
Passare il Capodanno 2018 a Milano potrebbe essere l'idea del secolo: mille eventi da non perdere
Abbiamo raccolto per te le migliori proposte per trascorrere un Capodanno davvero super!
Trend
CONDIVIDI
Cosa regalare alla persona più smart e connessa che conosci?
Dalle cuffie wireless più connesse del pianeta, ai kit pensati per avere una casa smart al 100%
Trend
CONDIVIDI
Come fare finta di non avere letto un WhatsApp + tutto quello che non sai sulle chat e che dovresti sapere
Usiamo sempre Whatsapp ma non la sfruttiamo al meglio: ad esempio sapevi che puoi salvare una chat sulla home dello smartphone?
Trend
CONDIVIDI
Le offerte più imperdibili del Black Friday sono 10 e le trovi su Amazon
Tempo di shopping folle a prezzi inimmaginabili
Trend
CONDIVIDI
10 addobbi ops 10 modi facilissimi di arredare la casa per Natale
Il conto alla rovescia è già iniziato
Trend
CONDIVIDI
C'è un momento preciso della vita che secondo gli esperti è quello perfetto per essere assunte. Ci siete?
Se sei alla ricerca di un lavoro, ti conviene guardare anche l'orologio. Per una ragione ben precisa
Come diventare un buon capo, le qualità da coltivare
Trend
CONDIVIDI
Come diventare un buon capo?
La leadership, vera o presunta, non basta