Un magazine online sui viaggi in bici è il nuovo lavoro di Ludovica Casellati

Ludovica ha lasciato il suo posto da manager ed ha aperto una rivista online per chi ama le due ruote e i viaggi in bicicletta, viagginbici.com​: ecco come ha fatto

Più Popolare

«Sulla Loira, in bicicletta, io, mio marito e il mio piccolo di tre anni: ecco il viaggio che mi ha cambiato la vita», dice Ludovica Casellati, un'esperienza da manager e la passione per il giornalismo. «Al cicloturismo e al suo mondo mi sono appassionata così tanto che, quando la concessionaria di pubblicità di Mediaset dove lavoravo mi ha proposto di trasferirmi da Padova a Milano, mi sono detta: e se invece di accettare cambiassi del tutto lavoro?». Così ha aperto una testata online per appassionati di turismo in bicicletta: viagginbici.com

Advertisement - Continue Reading Below

Che cosa fa di preciso?

L'idea è quella di raccontare i percorsi che si possono scegliere, emozioni comprese. Ovviamente i viaggi sono provati da noi in prima persona. Dovendomi occupare un po' di tutto, però, spesso rinuncio a qualche tour, al quale mando i collaboratori. E poi pubblico i reportage che mi arrivano da tanti appassionati.

Quanto ha dovuto investire?

In tutto quasi 60mila euro, che comprendono la realizzazione del magazine, il marketing, la costituzione della società, la gestione.

Più Popolare

Ci sono i ritorni economici?

Adesso sì. Essendo un magazine online, gli introiti provengono dalla pubblicità. Quindi più visitatori e più "clic" ci sono, più la rivista diventa visibile e attira inserzionisti. Abbiamo gruppi alberghieri, località turistiche e tour operator, che per far conoscere le loro iniziative legate alla bici hanno investito su di noi. Entro la fine del prossimo anno conto di andare in pareggio, e non solo…

Come ci si fa conoscere?

Partecipando a fiere di settore, eventi, social network. A me piace molto il contatto con la gente e quindi faccio anche un po' di networking. Mai sottovalutare il potere del passaparola. Guadagnato un lettore, però, bisogna tenerselo stretto, il web non perdona.

Obiettivi?

Riuscire a diventare la rivista di riferimento del settore e continuare ad aumentare il numero di lettori. Il fatto che crescano già del 25 per cento ogni mese mi porta comunque a essere molto ottimista.

Vuoi farlo anche tu?

Per realizzare un giornale online, è necessario che ci siano un proprietario, un editore (responsabile civilmente) e un direttore pubblicista o giornalista professionista (responsabile penalmente). Bisogna poi registrare la testata presso la cancelleria del tribunale, indicare il provider che ospita il sito con indirizzo completo e autorizzazione del Ministero delle comunicazioni. Nelle pagine del sito devono sempre essere indicati luogo e anno della pubblicazione, il nome dell'editore e quello del direttore responsabile.

More from Gioia!:
Trend
CONDIVIDI
Perché leggere aiuta a imparare l'inglese
Il 23 aprile è la Giornata mondiale del Libro, il tuo alleato migliore per imparare velocemente la lingua della Regina Elisabetta
Trend
CONDIVIDI
L'evoluzione dei look della Regina Elisabetta
28 foto, dal 1930 a oggi che compie 91 anni, raccontano come quella principessina con l'abito a balze è diventata un'icona di stile
Dove andare in occasione del ponte del 25 aprile.
Trend
CONDIVIDI
Sai dove andare per il ponte del 25 aprile?
Le idee last minute per un weekend rilassante all'insegna di cultura, arte e natura
Trend
CONDIVIDI
È cactus mania: 12 idee di design con le spine
Oggetti d'arredo, fantasie, gioielli e lampade super pop per portare il deserto a casa tua
Trend
CONDIVIDI
Riesci a trovare l'uovo nascosto fra i fiori?
Ancora in tema pasquale, divertiti con questo gioco: clicca e trova l'uovo mimetizzato nel disegno
pasquetta-2017-cosa-fare
Trend
CONDIVIDI
3 idee bellissime per una Pasquetta last minute
Per Pasquetta non hai organizzato nulla e ora vorresti proprio fare qualcosa di bello? Ecco le idee in tutta Italia per una gita in extremis
libreria-fiori-libri-con-una-rosa-roma
Trend
CONDIVIDI
A Roma c'è un luogo magico dove fioriscono i libri
Apre a Roma la romantica libreria-fioreria Con una rosa, dove puoi unire il piacere della lettura alla bellezza e al profumo dei fiori
Trend
CONDIVIDI
Questi sono i 10 Paesi dove le donne vivono meglio
Dal classico nord Europa fino all'ambitissima Australia, ecco la top ten dei Paesi a misura di donna (ma l'Italia non c'è)
Trend
CONDIVIDI
Hello Bench, panchina poco social e molto sociale
Al Fuorisalone potete trovare anche lei, Hello Bench, la panchina che accorcia le distanze e vi fa conoscere chi vi siede a fianco
L'area di Lambrate e la Stazione Centrale unite dal Fuorisalone 2017: il distretto Ventura Lambrate quest'anno sposta il suo baricentro negli ex Magazzini Raccordati che si trovano sotto i binari della stazione, diventando così Ventura Centrale (venturaprojects.com). Nella zona di via Ventura però si tengono comunque numerosi appuntamenti: presso Officina Ventura 14 ad esempio è in programma l'evento organizzato da Ikea, Let's make room for life, tra installazioni, workshop e musica. Il focus di quest'anno del mobilificio svedese è il soggiorno e la vita quotidiana che lo vede protagonista.
Trend
CONDIVIDI
Fuorisalone 2017, guida pratica agli eventi TOP
Da Isola a Brera, da via Tortona a Montenapoleone: preparati a correre su e giù per la città!