Come scrivere una lettera ad un'amica speciale per ringraziarla della sua amicizia

Vuoi far sapere a una persona che ti è cara che le vuoi bene o cerchi un messaggio da inviarle nel giorno del suo compleanno o del suo matrimonio? Ecco alcuni consigli

Più Popolare

Non sei mai riuscita a dirle quanto lei vuoi bene? È il momento di scrivere una lettera ad un'amica speciale. Mettere nero su bianco i sentimenti, le esperienze, i ricordi e i bei momenti che vi legano è un modo originale e significativo per rafforzare ulteriormente la vostra amicizia. Ogni occasione può esser buona. Puoi scrivere una lettera ad un'amica speciale per il suo compleanno, una lettera ad un'amica speciale che si sposa, o magari una lettera per chiederle scusa. Ecco per te qualche consiglio utile.

Advertisement - Continue Reading Below

Come scrivere una lettera ad un'amica speciale

Per prima cosa, ricorda che non stai scrivendo una lettera all'amministratore del condominio o a qualche altro destinatario poco vicino a te. In altre parole, non essere troppo formale: non ce n'è bisogno. Non preoccuparti dell'intestazione, della forma della lettera, di rispettare le norme dell'Accademia della Crusca o del Circolo degli Scrittori: devi semplicemente scrivere una lettera ad un'amica speciale per farle sapere quanto ci tieni a lei, per ringraziarla della sua amicizia. Sii diretta e semplice quando ti rivolgi a lei, utilizza il nomignolo o il soprannome che le hai detto, rompi subito il ghiaccio che una circostanza del genere può creare: ti sarà utile per farti e farla entrare subito nel clima giusto.

Più Popolare

Lettera di auguri ad un'amica speciale

Il tono della lettera può ovviamente essere influenzato dal motivo per cui è scritta. Sia essa una lettera scritta per il suo compleanno, una lettera ad un'amica speciale per i suoi 18 anni, per una laurea, la nascita di un figlio o per un successo professionale, dovrai farle sapere per prima cosa quanto tu sia contenta per lei, quanto le sia vicina in questo momento, quanto ti senta partecipe della sua gioia. Poi, magari, puoi passare a una panoramica più ampia ed esaustiva della vostra amicizia, citando episodi curiosi, divertenti o significativi del vostro rapporto.

Lettera di scuse ad un'amica speciale

Naturalmente, se le stai scrivendo per ottenere il suo perdono, per chiederle venia per una leggerezza commessa o per qualsiasi motivo, il senso generale della lettera dovrà essere diverso. In questo caso sii meno spiritosa e scanzonata all'inizio. Un pizzico di serietà in più nelle parole e nella costruzione delle frasi serve in questo caso per farle capire quanto sei sincera e dispiaciuta per quello che si è venuto a creare. Poi, dopo la doverosa premessa, puoi alleggerire il senso del discorso citando qualche momento significativo del passato, testimonianze concrete della fondatezza del vostro legame e della saldezza del vostro rapporto di amicizia.

Come concludere la lettera

La conclusione della lettera può prescindere dal motivo per il quale è stata scritta. In tutti i casi, devi soltanto ribadire quanto sei contenta o dispiaciuta, quanto sia forte il vostro legame, quanto salda e duratura sia la vostra amicizia. Un modo significativo e profondo per chiudere la lettera ad un'amica molto speciale è quello di sottolineare con fermezza quanto sia importante che lei resti sempre al tuo fianco e che tu ci sarai sempre accanto a lei, a prescindere da tutto ciò che potrà accadere in futuro. Si dice che l'amore per una persona sia soggetto ad un'inizio e a una fine: bene, l'amicizia può non aver fine, se alla base del rapporto c'è un sentimento forte, indissolubile e spassionato.

L'ultima parola

L'ultima parola, o comunque l'ultimo concetto da esprimere, deve però essere la gratitudine: grazie di esserci sempre, grazie di essere così com'è, grazie di aver condiviso tante esperienze in passato e di essere pronta a fare altrettanto anche in futuro. Ultimo consiglio: scrivere una lettera ad un'amica speciale è un'occasione importante. Non scriverla in chat, in una conversazione privata sui social o magari attraverso l'e-mail. Scrivila a mano e metti tutto in una bella busta: fidati, è meglio così.

More from Gioia!:
Trend
CONDIVIDI
Amatrice (quasi) un anno dopo: il centro Italia ha ancora bisogno di aiuto
Dopo le scosse che hanno colpito lo scorso anno Amatrice e il Centro Italia è il momento di ripartire: tante le iniziative benefiche (e i...
Trend
CONDIVIDI
Auguri 500! 60 anni e non sentirli: la storia di un'auto mitica
Nata nel 1957, la Fiat 500 quest'anno compie 60 anni: per il suo valore culturale e artistico è finita persino al MoMA di New York
Elle e il MIT di Boston per un master di moda e lusso
Trend
CONDIVIDI
Vuoi lavorare nella moda e nel lusso? C'è un corso che fa per te
Elle International Fashion & Luxury Management Program si rivolge a giovani professionisti nei settori della moda e del lusso di tutto...
Trend
CONDIVIDI
Books & Pets, contro l'abbandono
Quando la sensibilizzazione parte da una foto
Caccaro complementi arredo design su misura
Trend
CONDIVIDI
Caccaro reinventa il modo di arredare la casa
La rivoluzione del complemento d'arredo di design
Trend
CONDIVIDI
Due grandi fotografi in mostra: Steve McCurry e Vivian Maier
A Siracusa (ex Convento San Francesco d'Assisi) e a Genova (Palazzo Ducale) in mostra i lavori dei due artisti
Best of Italy di Coincasa diventa realtà: il design si porta in tavola
Trend
CONDIVIDI
Best of Italy di Coincasa diventa realtà
Caraffe e bicchieri di design: presentate le collezioni firmate da Lanzavecchia + Wai, Zanellato/Bortotto e Matteo Cibic per Best of Italy...
Trend
CONDIVIDI
5 esperienze da fare prima di avere 30 anni
Sei sempre in tempo ovviamente, ma alcune cose puoi farle in tranquillità solo quando sei ancora under 30
bar-per-bambini-con-area-attrezzata
Trend
CONDIVIDI
A Milano il bar per famiglie è un'idea geniale
Il primo locale adatto a tutta la famiglia dove le mamme non si annoiano più: il Mom's The Family Bar è davvero un MUST
Il menu del ristorante letto da un nutrizionista
Trend
CONDIVIDI
Cosa ordina un nutrizionista al ristorante?
Sì alla condivisione dei piatti, no ad arrivare affamata: i trucchi per mangiare al ristorante e essere felice (oltre che in forma)