Bruno Munari, un artista italiano al Moma di New York

​Bruno Munari, artista e scrittore le cui opere sono esposte al prestigioso Moma di New York, porta con sé il destino di italiano quasi dimenticato in Patria: scopriamo qualcosa in più sulla sua opera

Più Popolare

Che effetto fa arrivare al Moma, il prestigioso museo di arte moderna di New York, e scoprire che esiste un nostro compatriota, idolatrato oltreoceano, ma ignorato dai più nel suo Paese? Bruno Munari, straordinario artista e scrittore del Novecento scomparso nel 1998 le cui opere sono esposte nel celebre museo d'arte moderna, porta con sé il destino di italiano dimenticato. Scopriamo qualcosa in più sulla sua opera artistica e non solo.

Advertisement - Continue Reading Below

Un italiano al Moma

Bruno Munari è stato uno dei protagonisti del design e della grafica del XX secolo. Del resto la sua patria, Milano, forniva parecchi spunti in questo senso. Eppure Bruno non si è fermato qui: i suoi contributi spaziano dal disegno industriale (per il quale vinse tre Premi Compasso d'oro) all'astrattismo, al design futurista (famosissime le sue forchette con i rebbi storti), passando per la scrittura di testi didattici. Uno su tutti, il libro Da cosa nasce cosa, raccolta dei suoi appunti per una metodologia progettuale. Insomma, un artista eclettico, dotato di una fantasia ai limiti dell'incredibile ed espressa in opere come le sue composizioni cinetiche dove, in perfetto stile futurista, il movimento accompagna l'arte. 

Più Popolare

Munari e i bambini

Se non si può non ricordare il contributo di questo eccellente artista nel campo della grafica editoriale (copertine di libri e giornali, manifesti pubblicitari), altrettanto rilevante è stata la sua passione per la didattica, in particolare per i giochi didattici. Progettò e realizzò personalmente alcune costruzioni in legno, la più famosa delle quali rimane la Scatola di architettura, oggi pezzo di design. È l'attenzione ai bambini che domina questa parte del suo lavoro: curò e allestì diverse mostre d'arte dedicate ai bambini, cercando di farli avvicinare alle tecnologie e alla natura. Ma anche per i più adulti: da citare la mostra per la terza età Ritrovare l'infanzia alla Fiera di Milano. Il tutto coronato dall'attribuzione del Premio Lego, per il suo eccezionale contributo allo sviluppo della creatività dei bambini, come si legge nelle motivazioni.

Munari al Museum of Modern Art

Su tutte le opere di Munari esposte al Moma di New York spiccano le composizioni grafiche, datate quasi tutte 1951, a metà tra futurismo, astrattismo, creatività personalissima e attenzione alla grafica come strumento di comunicazione non solo artistica. Certamente su tutto domina la creatività e il significato che Munari gli attribuisce tanto che vale la pena ricordare una sua citazione del 1992: «Quando qualcuno dice: questo lo so fare anch'io, vuol dire che lo sa rifare altrimenti lo avrebbe già fatto prima». Ecco cosa è la creatività di Munari: non solo ideare, non solo pensare, non replicare, ma fare. Un valido esempio a cui dovrebbe riferirsi la nostra società dei consumi, dove il «fare» è stato svuotato di ogni valenza creativa e artistica. Bruno ci avrebbe disarmati con la sua arte.

More from Gioia!:
Trend
CONDIVIDI
Amatrice (quasi) un anno dopo: il centro Italia ha ancora bisogno di aiuto
Dopo le scosse che hanno colpito lo scorso anno Amatrice e il Centro Italia è il momento di ripartire: tante le iniziative benefiche (e i...
Trend
CONDIVIDI
Auguri 500! 60 anni e non sentirli: la storia di un'auto mitica
Nata nel 1957, la Fiat 500 quest'anno compie 60 anni: per il suo valore culturale e artistico è finita persino al MoMA di New York
Elle e il MIT di Boston per un master di moda e lusso
Trend
CONDIVIDI
Vuoi lavorare nella moda e nel lusso? C'è un corso che fa per te
Elle International Fashion & Luxury Management Program si rivolge a giovani professionisti nei settori della moda e del lusso di tutto...
Trend
CONDIVIDI
Books & Pets, contro l'abbandono
Quando la sensibilizzazione parte da una foto
Caccaro complementi arredo design su misura
Trend
CONDIVIDI
Caccaro reinventa il modo di arredare la casa
La rivoluzione del complemento d'arredo di design
Best of Italy di Coincasa diventa realtà: il design si porta in tavola
Trend
CONDIVIDI
Best of Italy di Coincasa diventa realtà
Caraffe e bicchieri di design: presentate le collezioni firmate da Lanzavecchia + Wai, Zanellato/Bortotto e Matteo Cibic per Best of Italy...
Trend
CONDIVIDI
5 esperienze da fare prima di avere 30 anni
Sei sempre in tempo ovviamente, ma alcune cose puoi farle in tranquillità solo quando sei ancora under 30
bar-per-bambini-con-area-attrezzata
Trend
CONDIVIDI
A Milano il bar per famiglie è un'idea geniale
Il primo locale adatto a tutta la famiglia dove le mamme non si annoiano più: il Mom's The Family Bar è davvero un MUST
Il menu del ristorante letto da un nutrizionista
Trend
CONDIVIDI
Cosa ordina un nutrizionista al ristorante?
Sì alla condivisione dei piatti, no ad arrivare affamata: i trucchi per mangiare al ristorante e essere felice (oltre che in forma)
Coincasa punta sull'artigianato di qualità
Trend
CONDIVIDI
I migliori artigiani italiani per Coincasa
Il viaggio alla scoperta dell'eccellenza artigiana made in Italy parte da Murano