Finisce la scuola: e ora, cosa faccio fare ai bambini?

Le attività estive per i bambini sono un vero must se devi lavorare: ecco i suggerimenti di Rossella​, una di noi

Le attività per bambini d'estate sono un dilemma perché la scuola finisce sempre troppo presto. Quest'anno poi con la scusa delle elezioni c'è anche qualche giorno in meno, che felicità!

I genitori sono alle prese con la spasmodica ricerca di attività per tenerli impegnati, ma non sempre i campi estivi o una babysitter sono le soluzioni preferite.

Abbiamo chiesto ad una lettrice di GIOIA! qualche consiglio.

Rossella ha 33 anni, vive a Perugia e ha due figli, Matteo di 8 anni e Sabrina di 10 e lavora in un'enoteca.

Le attività estive per ragazzi da quando non è più mamma a tempo pieno sono un problema e così lei e suo marito se ne inventano di tutti i colori.

Ecco una serie di giochi per bambini e ragazzi per far loro trascorrere un'estate che non dimenticheranno. Se hai altri consigli oltre a quelli di Rossella scrivi a gioiaposta@hearst.it e li aggiungeremo alla lista.

Advertisement - Continue Reading Below

Ciao sono Rossella, di seguito trovate i miei consigli su cosa far fare ai bambini ora che finisce la scuola

Tenerli in un recinto fino all'inizio della scuola, non correranno nessun pericolo.

Advertisement - Continue Reading Below

Fargli pulire il giardino con l'aspirapolvere: alla fine sarà da buttare ma ne vale sicuramente la pena

Sì a zappare la terra devono andare altro, che tre mesi e mezzo di vacanza

Advertisement - Continue Reading Below

Dategli montagne di vestiti da stendere

Comprate un calcio-balilla, ma non dimenticate di prendere anche un figurante che giochi al posto vostro

Advertisement - Continue Reading Below

Fategli lavare i cani di tutto il vicinato, ogni giorno uno così arriverà Settembre in un baleno

Una buona baby sitter magari condivisa con gli amici può salvare

Advertisement - Continue Reading Below

Iniziate come se fosse un gioco con l'acqua e poi gli aprite un autolavaggio

Ditegli di contare senza mai muoversi: sarà un gioco bellissimo

Read Next:
Scuola e Figli
CONDIVIDI
E se il tuo bimbo fosse l'eroe di una favola?
I libri personalizzati per bimbi sono l'ultima moda in fatto di regali under 12, perché rendono protagonisti delle fiabe i piccoli di casa
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Amanda Seyfried mamma a breve
L'attrice aspetta un bambino, ma non è l'unica mamma famosa dello star system: ecco tutte le foto di bebè e pancioni delle celeb
nomi maschili femminili diffusi in Italia
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Quali sono i nomi per neonati più amati in Italia?
Francesco e Sofia si confermano al primo posto, ma nella top ten di Istat ce ne sono tanti altri: scoprili con noi
favole per bambini
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Le favole della buonanotte più belle di sempre
Ecco le storie più belle per far addormentare tuo figlio: fanno davvero sognare
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Truccabimbi sicuro, le regole da seguire
Trasformare i nostri piccoli in principesse e pirati è possibile: basta usare un make-up sicuro e testato su pelli sensibili
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Cosa dire a tuo figlio se si comporta da bullo
Il decalogo delle frasi giuste da dire per fare smettere un potenziale bullo, secondo lo psicologo
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Seggiolino auto: tutto quello che devi sapere per la sicurezza di tuo figlio
Cambiano le regole in fatto di seggiolini auto: conosci le novità previste per il 2017?
I trucchi furbi per far mangiare i bambini.
Scuola e Figli
CONDIVIDI
5 trucchi per far mangiare la frutta (e non solo) a tuo figlio
Ecco come proporre con successo la frutta ai più piccoli e come insegnare loro le regole dell'alimentazione corretta
adam-levine-behati-prinsloo-instagram-foto-famiglia
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Adam Levine papà e marito innamorato su Instagram
«Tutto quello di cui ho bisogno è qui»: come non sciogliersi davanti a una lezione tanto tenera sulle priorità della vita?
gruppi-whatsapp-presidi-chiedono-genitori-non-usarlo
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Gruppi WhatsApp: sai perché i presidi chiedono ai genitori di non usarli?
I gruppi WhatsApp fra genitori stanno diventando un detonatore di problemi e discussioni inutili, i presidi dicono stop!