Favole della buonanotte divertenti: 3 storie di Gianni Rodari per i tuoi bambini

Stanca delle solite Biancaneve e Cappuccetto Rosso? Con le favole spiritose e divertenti di Gianni Rodari saprai dare qualcosa in più al rito della buonanotte (e piaceranno anche a te)​

Più Popolare

Dì la verità, sei stanca di raccontare sempre le stesse favole. Biancaneve, Cenerentola, Cappuccetto Rosso ormai hanno la residenza in casa tua e i tuoi piccoli conoscono a memoria vita, morte e miracoli di ognuna. A volte può capitare che ti addormenti prima tu di loro, vero? Ci vorrebbe una ventata di aria nuova, qualche favola inedita, divertente e spiritosa, magari anche irriverente ma dalle innocenti finalità, in grado di strappare un sorriso sia ai piccoli che agli adulti

Advertisement - Continue Reading Below

E allora, che aspetti? Chiama tuo marito, piaceranno anche a lui. Gianni Rodari nel corso degli anni ha scritto una lunga serie di favole, racconti, fiabe. La classica espressione finale «e vissero felici e contenti» non c'è nei suoi scritti e sapete perché? Perché il bello comincia dopo, quando la favola è finita e grandi e piccini si interrogano sulla morale, su quello che succederà dopo. Qualche esempio? Semaforo blu è un semaforo le cui luci si tingono all'improvviso di blu. Gli uomini non capiscono, credono sia impazzito, senza sapere che il semaforo aveva dato via libera per il cielo. Agli uomini, insomma, manca il coraggio di volare

Più Popolare

La strada che non va in nessun posto racconta invece di un tale che tra una strada diretta al mare, un'altra alla città e un'altra ancora che non porta da nessuna parte, sceglie quest'ultima. A un certo punto arriva a un castello e scopre un mondo incredibile. Quando torna e porta con sé ricchi doni, altri vogliono percorrere la sua stessa strada ma non trovano niente: certi tesori esistono infatti solo per chi percorre per primo una via nuova. 

Il giovane gambero racconta la storia di un gambero che vuole camminare in avanti. La famiglia, tutti i suoi conoscenti, hanno sempre camminato all'indietro e lo osteggiano, ma lui non se ne cura. Riuscirà a cambiare il mondo? 

More from Gioia!:
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Come spiegare il terrorismo ai bambini
Come spiegare l'Isis e i recenti attentati ai nostri figli? 3 indicazioni utili su come rispondere alle loro domande
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Cosa vogliono le mamme per la loro festa?
Un sondaggio ci rivela che il sogno segreto delle madri è ricevere in regalo un viaggio, anche di un solo giorno, purché senza prole
mamma-segno-zodiacale
Scuola e Figli
CONDIVIDI
I segni zodiacali dicono che mamma sei (o sarai)
Ebbene sì, le stelle hanno molto da dire sul tuo modo di essere madre!
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Le foto più belle dei figli delle celeb
Che tenerezza le immagini dei piccolini dei personaggi famosi: dagli scatti condivisi sui social a quelli semi-ufficiali, ecco i ritratti...
Cos'è il Metodo Estivill per far addormentare i bambini.
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Se far dormire i bambini è un'impresa
Fate la nanna, il metodo inventato dal medico spagnolo Eduard Estivill fa discutere: ecco come funziona
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Siamo vip e allattiamo al seno, che male c'è?
Da Gisele Bundchen a Olivia Wilde, le mamme famose si impegnano per rendere normale l'allattamento al seno
allattamento-al-seno-benefici-consigli
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Ecco perché allattare è un buon investimento
Per il 21 aprile, Giornata dell'Allattamento, i pediatri ci ricordano i benefici di quella che prima di tutto deve essere una libera scelta
Barron Trump
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Che mamma è Melania Trump?
«Sono una mamma a tempo pieno, è il mio primo lavoro. Il più importante di tutti»
hygge-come-crescere-bambini-felici-metodo-danese
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Il segreto dei danesi per crescere bambini felici
Se da anni la Danimarca - patria della hygge - è in testa alla classifica dei Paesi più felici del mondo un motivo ci sarà
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Bimbi in viaggio, 10 consigli anti stress
I consigli per una vacanza tranquilla con i tuoi bambini e quello che non deve mancare nelle valigie dei più piccoli