Le cose da sapere sulla dislessia

Tuo figlio è dislessico o temi che lo sia? Ecco tutto quel che devi sapere, e non scoraggiarti: anche Albert Einstein era dislessico

Come si diagnostica la dislessia? A volte per caso, grazie a un insegnante attento. Anna pensava di essere stupida, in prima elementare non riusciva a leggere né a scrivere. Per fortuna l'insegnante ha capito il problema e in poco tempo è arrivata la diagnosi: dislessia e disgrafia. Per Marco il percorso è stato più tortuoso: in prima e in seconda le lezioni di matematica erano un calvario. In terza è approdato in una scuola Montessori, dove si lavora per gruppi e dove l'apprendimento non è solo mnemonico: da allora la sua discalculia non è più stata un ostacolo insormontabile.


La dislessia non c'entra con il quoziente intellettivo,
ma è bensì compatibile con quozienti intellettivi altissimi, come dimostrano Rossella Grenci e Daniele Zanoni in Storie di straordinaria dislessia-15 dislessici famosi raccontati ai ragazzi (Erickson, pp. 206, 15 euro). Erano dislessici Galilei, Edison, Einstein. E lo è Ingvar Kamprad, il fondatore dell'Ikea, l'uomo che ha inventato i mobili in scatola, accumulando miliardi.

«La nostra scuola è molto nozionista, mentre per questo genere di handicap funziona meglio l'apprendimento con le immagini o i giochi di ruolo», spiega Rossella Grenci, logopedista ed esperta di disturbi dell'apprendimento. «Purtroppo, le conseguenze di un approccio sbagliato sono traumatiche per i bambini, lo dimostra anche una ricerca a cui ho collaborato, La scuola come possibile fattore di rischio: questo handicap è spesso associato a problemi di autostima e depressione».

La diagnosi precoce della dislessia è fondamentale. «Bisogna cercare i sintomi fin dall'asilo, per arrivare alle elementari ben preparati. I bambini che non riescono a seguire i discorsi della maestra per più di qualche minuto, che hanno difficoltà nel linguaggio o non riescono a colorare entro i margini dovrebbero rivolgersi alle Asl per il test». Senza comunque lasciarsi suggestionare da allarmismi inutili. «All'inizio della prima elementare è normale avere difficoltà nella lettura.

L'importante è che il bambino alla fine del primo trimestre sia in grado di leggere le parole senza invertire le lettere e contare fino a 20». I bambini dislessici hanno alcuni diritti sanciti dalla legge 170/2010. «Devono poter studiare su libri che hanno un cd di supporto in modo da non dover leggere la lezione; devono essere autorizzati a portare un computer in classe per correggere l'ortografia, un registratore per poter riascoltare le lezioni a casa e una calcolatrice durante i test di matematica. E non devono essere obbligati a leggere a voce alta davanti alla classe».

Advertisement - Continue Reading Below

Dislessici geniali: Albert Einstein

Dislessici geniali: Galileo Galilei

Advertisement - Continue Reading Below

Dislessici geniali: Henry Winkler

Dislessici geniali: Isaac Newton

Advertisement - Continue Reading Below

Dislessici geniali: John Lennon

Dislessici geniali: Magic Johnson

Advertisement - Continue Reading Below

Dislessici geniali: Napoleone Bonaparte

Dislessici geniali: Pablo Picasso

Advertisement - Continue Reading Below

Dislessici geniali: Thomas Alva Edison

Dislessici geniali: Tom Cruis

More from Gioia!:
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Bullismo e cyberbullismo: uscirne si può
Come impedire che la violenza rovini la vita ai nostri figli, che siano vittime oppure bulli
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Cyberbullismo: un libro per combatterlo
Due esperti aiutano i genitori a capire le nuove generazioni digitali, offrendo loro qualche trucco per combattere il bullismo online
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Cyberbullismo, nessun dorma
Perché la violenza online può far male quanto quella fisica, anzi, di più
padri famosi 2017
Scuola e Figli
CONDIVIDI
I papà sono le nuove mamme
I padri (e i quasi padri) top del momento, da Lucky Blue Smith, che sarà padre a 18 anni, a Zuckerberg fino a Francesco Totti
Scuola e Figli
CONDIVIDI
7 libri da regalare alla tua bambina del cuore
I libri da regalare a tua figlia, a tua nipote o alla figlia della tua migliore amica per la Festa della donna
auguri-nascita-frasi-belle
Scuola e Figli
CONDIVIDI
È nato, è nata: sai come augurargli buona vita?
Devi scrivere un biglietto di auguri da dedicare a una bimba o a un bimbo appena nati? Ecco le parole più belle, spiritose e commoventi
Sport per bambine, She Plays We Win.
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Ciao pregiudizi, gli sport da maschi non esistono
Dopo aver visto le foto di Christin Rose non dirai mai più a tua figlia che non può fare uno sport perché è «da maschi»
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Preadolescenza: bambini o mutanti?
Tra i 10 e i 13 anni i nostri figli attraversano il più violento big bang della vita: viaggio nella galassia dei pre-teen
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Questa prof ha scritto cose bellissime ai suoi ex alunni
Trasferita in una nuova scuola, la prof della medie Zelmira d'Aleo ha scritto una lettera commovente ai ragazzi che ha lasciato
preadolescenza-consigli-per-genitori
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Preadolescenza: come superare l'età dello tsunami
Fino a ieri i tuoi figli erano affettuosi, ora sono creature imprevedibili: ma se pensi che non ci sia niente da fare, leggi qui