Anticipo: Mo te lo spiego a papà

​L'anticipo è quel gesto che ti permette di arrivare prima degli altri, ma non sempre ne vale la pena perché ci sono certe cose che vanno vissute al momento giusto e non prima 

Più Popolare

«Papà uffa, lo dovevo prendere io il telecomando della tv».

«Chi ce l'ha?»

«Mio fratello». 

«E' sempre in anticipo. Mentre tu dici una cosa lui l'ha già fatta». 

«Non è giusto». 

«In effetti no, però tu lo devi precedere e prenderlo in contropiede». 

«Mica stiamo facendo una partita di calcio?»

«E' un modo per dire che devi arrivare prima alle cose a cui tieni». 

«Come faccio?»

«Non anticipare le tue idee, non far precedere un'azione dalla descrizione di ciò che farai». 

Advertisement - Continue Reading Below

«Ma se poi quella cosa non la posso fare?»

«Ci sarà qualcuno a dirtelo». 

«Papà allora te lo dico in un orecchio cosa voglio fare così lui non sente».

«Va bene, ma sappi che ci sono delle cose che proprio non conviene fare in anticipo».

«Tipo?»

«Pagare e morire».

Il mio secondo figlio, in quel tentativo utopistico di essere primogenito, cerca sempre di precedere qualsiasi azione del fratello.

Più Popolare

Ma quando si gioca d'anticipo serve tanta energia: non sempre ne vale la pena.

Sicuramente è fatica sprecata anticipare i tempi dei bambini permettendogli di diventare grandi prima del solito. Invece capita spesso nei vestiti, nel linguaggio, nei discorsi di vedere uomini e donne in miniatura, e non teneri e innocenti ragazzini.

Basterebbe ogni tanto anticiparli dicendo: «Non è una cosa che si fa alla tua età» oppure «Ricorda che sei un bambino e non un adulto». La colpa è sempre nostra, anche quando stressiamo i nostri figli a rispondere prima degli altri per fare bella figura, per dimostrare di essere più bravi.

«Papà, c'è qualcosa su cui ti sei anticipato?»

«Purtroppo sul pagare le tasse e per fortuna quando mi sono sposato».

«Per fortuna?»

«Sì perché se facevo tardi pure quel giorno avrei di sicuro firmato in anticipo le carte del divorzio».

More from Gioia!:
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Il piccolo principe va a scuola a Londra
Non c'è dubbio, il principe George è lo scolaro più atteso alla Thomas's Battersea School di Londra
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Bullismo e cyberbullismo: uscirne si può
Come impedire che la violenza rovini la vita ai nostri figli, che siano vittime oppure bulli
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Cyberbullismo: un libro per combatterlo
Due esperti aiutano i genitori a capire le nuove generazioni digitali, offrendo loro qualche trucco per combattere il bullismo online
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Cyberbullismo, nessun dorma
Perché la violenza online può far male quanto quella fisica, anzi, di più
padri famosi 2017
Scuola e Figli
CONDIVIDI
I papà sono le nuove mamme
I padri (e i quasi padri) top del momento, da Lucky Blue Smith, che sarà padre a 18 anni, a Zuckerberg fino a Francesco Totti
Scuola e Figli
CONDIVIDI
7 libri da regalare alla tua bambina del cuore
I libri da regalare a tua figlia, a tua nipote o alla figlia della tua migliore amica per la Festa della donna
auguri-nascita-frasi-belle
Scuola e Figli
CONDIVIDI
È nato, è nata: sai come augurargli buona vita?
Devi scrivere un biglietto di auguri da dedicare a una bimba o a un bimbo appena nati? Ecco le parole più belle, spiritose e commoventi
Sport per bambine, She Plays We Win.
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Ciao pregiudizi, gli sport da maschi non esistono
Dopo aver visto le foto di Christin Rose non dirai mai più a tua figlia che non può fare uno sport perché è «da maschi»
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Preadolescenza: bambini o mutanti?
Tra i 10 e i 13 anni i nostri figli attraversano il più violento big bang della vita: viaggio nella galassia dei pre-teen
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Questa prof ha scritto cose bellissime ai suoi ex alunni
Trasferita in una nuova scuola, la prof della medie Zelmira d'Aleo ha scritto una lettera commovente ai ragazzi che ha lasciato