Design for Nepal 2016 per il diritto all'istruzione dei bambini

Giovedì 9 giugno 2016 dalle 18,30 presso lo Showroom cc-tapis a Milano vendita di beneficenza di oggetti di design per aiutare i bambini nepalesi ad andare a scuola: partecipa anche tu, ecco come

Più Popolare

«Noi crediamo che dando ai bambini un'istruzione possiamo dare loro la libertà e la possibilità di fare le proprie scelte per il loro futuro, rompendo il divario educativo e contribuendo a un futuro più luminoso per il Nepal». Con queste parole Nelcya e Fabrizio Cantoni, fondatori di cc-ForEducation, introducono e spiegano il valore di Design for Nepal. Dopo il successo della vendita di beneficenza organizzata lo scorso anno, grazie alla collaborazione di alcune importanti aziende e designer che hanno sposato e sostenuto la causa, l'iniziativa è diventata un appuntamento annuale di raccolta fondi per iscrivere a scuola i bambini nepalesi, che spesso approcciano il mondo del lavoro troppo presto, e per contribuire al sostentamento della loro famiglia. Ad oggi, sono stati raccolti fondi sufficienti per iscrivere a scuola 30 bambini, e l'obiettivo è arrivare a iscriverne un numero sempre maggiore, oltre ad assicurarsi che il percorso di studi possa essere portato a termine.

Advertisement - Continue Reading Below

L'edizione 2016 avrà luogo giovedì 9 giugno dalle 18,30 presso lo Showroom cc-tapis in via San Simpliciano 6 a Milano. In vendita oggetti, arredi e complementi d'arredo, gentilmente donati da alcuni dei brand e nomi più conosciuti nel mondo del design, come Design Republic, Dilmos, Galleria Luisa Delle Piane, Paolo Gonzato, Seletti, Spazio Pontaccio, Spotti, Studiopepe, Yatzer. Il  progetto è pensato e organizzato da CC-ForEducation, la onlus fondata dal brand cc-tapis, azienda italiana che da quasi vent'anni realizza tappeti interamente annodati a mano da esperti artigiani tibetani, in Nepal. 

Più Popolare

Il ricavato dalla vendita sarà interamente devoluto a CC-ForEducation e i fondi serviranno a coprire le spese per l'insegnamento, i libri di testo, le uniformi e le scarpe per i bambini. La scelta di non unirsi ad altre associazioni presenti e operanti sul territorio nepalese e di non avere intermediari, nasce dal desiderio di avere il pieno controllo sulla destinazione e l'utilizzo dei fondi, iniziando con l'aiutare le persone più vicine, con le quali hanno relazioni quotidiane, con la speranza di poter ampliare il raggio d'azione sempre di più nel tempo e contribuire al futuro del più alto numero possibile di bambini. 

La vendita proseguirà su appuntamento fino al 30 giugno o fino a esaurimento.

Per sostenere CC-For Education onlus: IBAN IT80F0569601630000009283X83. 

Instagram: #DesignForNepal #ccForEducation 

More from Gioia!:
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Riscatto della laurea: come si fa e chi può richiederlo
Chi può riscattare la laurea? Come si paga? E ne vale davvero la pena?
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Il confronto sull'immigrazione (ri)parte da Lampedusa
Studentesse e studenti italiani ed europei si ritrovano a Lampedusa per quattro giorni di studio, workshop e incontri sul tema della...
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Amniocentesi: sì o no?
Se hai dubbi sull'amniocentesi, questo è ciò devi sapere prima di sottoporti a questo esame
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Disturbi di apprendimento? Le dritte per affrontarli
Intervista alla professoressa Patrizia Adamoli, esperta di didattica per i ragazzi con DSA
Ritorno a scuola, come risparmiare
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Back to school: le dritte furbe per risparmiare, tra libri e zaini
Libri, quaderni e zaini: quante cose da comprare quando inizia la scuola! Tutti i consigli per riuscire a risparmiare
Scuola e Figli
CONDIVIDI
La verità sui vaccini obbligatori
L'obbligo vaccinale scolastico è appena entrato in vigore: tutte le informazioni utili
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Vacanze senza figli? Si può!
Separarsi dai propri bimbi, anche solo per un weekend, non è mai facile, ma a volte può rivelarsi la scelta migliore
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Come diventare mamma in tre ore
Bimbo in arrivo, tutto sembra difficile? Un illustre pediatra ci spiega i trucchi e segreti per sopravvivere senza ansie alla nascita di un...
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Bambini e dieta: a che età inizia la prova costume?
L'ansia del «test da spiaggia» arriva già a 7-8 anni, con il 30% dei bambini sovrappeso: ma è corretto imporre un regime a questa età?
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Sei timida? Da grande potresti essere una leader
La timidezza non è un difetto, anzi: un libro spiega agli adolescenti come trasformarla in un punto di forza