Design for Nepal 2016 per il diritto all'istruzione dei bambini

Giovedì 9 giugno 2016 dalle 18,30 presso lo Showroom cc-tapis a Milano vendita di beneficenza di oggetti di design per aiutare i bambini nepalesi ad andare a scuola: partecipa anche tu, ecco come

Più Popolare

«Noi crediamo che dando ai bambini un'istruzione possiamo dare loro la libertà e la possibilità di fare le proprie scelte per il loro futuro, rompendo il divario educativo e contribuendo a un futuro più luminoso per il Nepal». Con queste parole Nelcya e Fabrizio Cantoni, fondatori di cc-ForEducation, introducono e spiegano il valore di Design for Nepal. Dopo il successo della vendita di beneficenza organizzata lo scorso anno, grazie alla collaborazione di alcune importanti aziende e designer che hanno sposato e sostenuto la causa, l'iniziativa è diventata un appuntamento annuale di raccolta fondi per iscrivere a scuola i bambini nepalesi, che spesso approcciano il mondo del lavoro troppo presto, e per contribuire al sostentamento della loro famiglia. Ad oggi, sono stati raccolti fondi sufficienti per iscrivere a scuola 30 bambini, e l'obiettivo è arrivare a iscriverne un numero sempre maggiore, oltre ad assicurarsi che il percorso di studi possa essere portato a termine.

Advertisement - Continue Reading Below

L'edizione 2016 avrà luogo giovedì 9 giugno dalle 18,30 presso lo Showroom cc-tapis in via San Simpliciano 6 a Milano. In vendita oggetti, arredi e complementi d'arredo, gentilmente donati da alcuni dei brand e nomi più conosciuti nel mondo del design, come Design Republic, Dilmos, Galleria Luisa Delle Piane, Paolo Gonzato, Seletti, Spazio Pontaccio, Spotti, Studiopepe, Yatzer. Il  progetto è pensato e organizzato da CC-ForEducation, la onlus fondata dal brand cc-tapis, azienda italiana che da quasi vent'anni realizza tappeti interamente annodati a mano da esperti artigiani tibetani, in Nepal. 

Più Popolare

Il ricavato dalla vendita sarà interamente devoluto a CC-ForEducation e i fondi serviranno a coprire le spese per l'insegnamento, i libri di testo, le uniformi e le scarpe per i bambini. La scelta di non unirsi ad altre associazioni presenti e operanti sul territorio nepalese e di non avere intermediari, nasce dal desiderio di avere il pieno controllo sulla destinazione e l'utilizzo dei fondi, iniziando con l'aiutare le persone più vicine, con le quali hanno relazioni quotidiane, con la speranza di poter ampliare il raggio d'azione sempre di più nel tempo e contribuire al futuro del più alto numero possibile di bambini. 

La vendita proseguirà su appuntamento fino al 30 giugno o fino a esaurimento.

Per sostenere CC-For Education onlus: IBAN IT80F0569601630000009283X83. 

Instagram: #DesignForNepal #ccForEducation 

More from Gioia!:
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Il piccolo principe va a scuola a Londra
Non c'è dubbio, il principe George è lo scolaro più atteso alla Thomas's Battersea School di Londra
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Bullismo e cyberbullismo: uscirne si può
Come impedire che la violenza rovini la vita ai nostri figli, che siano vittime oppure bulli
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Cyberbullismo: un libro per combatterlo
Due esperti aiutano i genitori a capire le nuove generazioni digitali, offrendo loro qualche trucco per combattere il bullismo online
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Cyberbullismo, nessun dorma
Perché la violenza online può far male quanto quella fisica, anzi, di più
padri famosi 2017
Scuola e Figli
CONDIVIDI
I papà sono le nuove mamme
I padri (e i quasi padri) top del momento, da Lucky Blue Smith, che sarà padre a 18 anni, a Zuckerberg fino a Francesco Totti
Scuola e Figli
CONDIVIDI
7 libri da regalare alla tua bambina del cuore
I libri da regalare a tua figlia, a tua nipote o alla figlia della tua migliore amica per la Festa della donna
auguri-nascita-frasi-belle
Scuola e Figli
CONDIVIDI
È nato, è nata: sai come augurargli buona vita?
Devi scrivere un biglietto di auguri da dedicare a una bimba o a un bimbo appena nati? Ecco le parole più belle, spiritose e commoventi
Sport per bambine, She Plays We Win.
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Ciao pregiudizi, gli sport da maschi non esistono
Dopo aver visto le foto di Christin Rose non dirai mai più a tua figlia che non può fare uno sport perché è «da maschi»
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Preadolescenza: bambini o mutanti?
Tra i 10 e i 13 anni i nostri figli attraversano il più violento big bang della vita: viaggio nella galassia dei pre-teen
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Questa prof ha scritto cose bellissime ai suoi ex alunni
Trasferita in una nuova scuola, la prof della medie Zelmira d'Aleo ha scritto una lettera commovente ai ragazzi che ha lasciato