Feeling, cos'è? Mo te lo spiego a papà

​Feeling ovvero quella intesa che scopri di avere con qualcun altro e che rende il lavoro, una gara o un progetto di vita meno faticoso

Più Popolare

«Perché piangi a papà?»

«Non me ne voglio andare, voglio restare qui a casa di Davide». 

«Guarda che siamo ospiti da tre giorni, dobbiamo ancora fare il viaggio di ritorno e domani c'è scuola». 

«Non voglio». 

«Amore mi dispiace, lo so che tra voi si è creato un feeling». 

«Che cosa è?»

«E' una parola inglese che usiamo comunemente anche noi e significa sentire». 

«Che devo sentire?»

Advertisement - Continue Reading Below

«Le stesse cose che sente Davide. Quando due persone vivono le stesse emozioni e sensazioni si dice che tra loro c'è feeling».

«E che succede?»

«Che si gioca per ore senza litigare, ci si trova d'accordo sempre su cosa fare e si sta bene».

«Se me ne vado non sento più il feeling?»

«Quello resta, anche a distanza, e poi il mese prossimo ritorniamo non preoccuparti, c'è feeling anche tra noi grandi».

Più Popolare

Sono stato ospite per tre giorni con la mia famiglia a casa di amici che non vedevo da anni e i nostri figli si sono conosciuti per la prima volta. Il mio primogenito, di quasi nove anni, e il loro di 12 sono stati così bene insieme che, al momento della partenza, si sono gettati in un pianto disperato. Non era il solito capriccio dei bambini che non vogliono andare a casa, ma qualcosa di più. Sono rimasto pietrificato perché avvertivo il dolore di entrambi nel non volersi lasciare. Sarà stata la passione comune per i Lego, sarà perché hanno trovato nell'altro il fratello desiderato con cui non si litiga mai, sarà per gli stessi gusti televisivi. Quelle lacrime dichiaravano l'importanza della reciproca scoperta.

​ Che bello quando c'è feeling con un'altra persona: il lavoro diventa meno pesante, la musica più leggera, una gara più facile da affrontare e l'amore diventa un progetto di vita insieme.

«Papà, ma tu con chi hai feeling?»

«Paolo, Giulia, Ivan, Mimmo, Paola…»

«E con la mamma?»

«Con lei c'è tanto di quel feeling che sei nato tu e tuo fratello».

Read Next:
Scuola e Figli
CONDIVIDI
E se il tuo bimbo fosse l'eroe di una favola?
I libri personalizzati per bimbi sono l'ultima moda in fatto di regali under 12, perché rendono protagonisti delle fiabe i piccoli di casa
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Amanda Seyfried mamma a breve
L'attrice aspetta un bambino, ma non è l'unica mamma famosa dello star system: ecco tutte le foto di bebè e pancioni delle celeb
nomi maschili femminili diffusi in Italia
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Quali sono i nomi per neonati più amati in Italia?
Francesco e Sofia si confermano al primo posto, ma nella top ten di Istat ce ne sono tanti altri: scoprili con noi
favole per bambini
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Le favole della buonanotte più belle di sempre
Ecco le storie più belle per far addormentare tuo figlio: fanno davvero sognare
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Truccabimbi sicuro, le regole da seguire
Trasformare i nostri piccoli in principesse e pirati è possibile: basta usare un make-up sicuro e testato su pelli sensibili
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Cosa dire a tuo figlio se si comporta da bullo
Il decalogo delle frasi giuste da dire per fare smettere un potenziale bullo, secondo lo psicologo
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Seggiolino auto: tutto quello che devi sapere per la sicurezza di tuo figlio
Cambiano le regole in fatto di seggiolini auto: conosci le novità previste per il 2017?
I trucchi furbi per far mangiare i bambini.
Scuola e Figli
CONDIVIDI
5 trucchi per far mangiare la frutta (e non solo) a tuo figlio
Ecco come proporre con successo la frutta ai più piccoli e come insegnare loro le regole dell'alimentazione corretta
adam-levine-behati-prinsloo-instagram-foto-famiglia
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Adam Levine papà e marito innamorato su Instagram
«Tutto quello di cui ho bisogno è qui»: come non sciogliersi davanti a una lezione tanto tenera sulle priorità della vita?
gruppi-whatsapp-presidi-chiedono-genitori-non-usarlo
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Gruppi WhatsApp: sai perché i presidi chiedono ai genitori di non usarli?
I gruppi WhatsApp fra genitori stanno diventando un detonatore di problemi e discussioni inutili, i presidi dicono stop!