Mo te lo spiego papà: Ricatto

Il ricatto è una minaccia ​che a volte usiamo con le persone che amiamo? Per i genitori poi è una delle armi di maggior successo, ma sicuro che funzioni?

Più Popolare

«Che cosa ti è successo a papà, perché sei nervoso?»

«Non ho voglia di parlare». 

«Se non me lo dici chiamo mamma e ti costringo a parlare con lei, lo sai che non molla fino a quando non ha estorto anche l'ultima informazione». 

«Va bene. È successo che Giovanni mi ha detto di fare sempre quello che dice lui altrimenti mi fa uscire dal gruppo». 

«Quale gruppo?»

«Quello degli amici». 

Advertisement - Continue Reading Below

«Ma è un ricatto».

«Cosa?»

«Una minaccia, un'intimidazione che ti pone nella situazione di non poter rifiutare quanto ti viene chiesto». 

«Io non voglio uscire dal gruppo degli amici». 

«Hai ragione, ma devi pensare che lui non è il capo di nessuno e gli amici non sono di sua proprietà». 

«Allora perché dice queste cose?»

«Per sentirsi forte. Il ricatto è un'arma che si usa quando si disperati».

Più Popolare

Alzi la mano chi da genitore non è mai ricorso ad un ricatto con i figli per ottenere qualcosa.

Io spesso dico: «Se non metti in ordine la tua camera non ti faccio giocare con il tablet» oppure «Se continuate a litigare tra voi questo fine settimana non avrete le figurine dei calciatori».

Sono ricatti, non c'è niente da fare. 

Ogni volta però a questo tipo di ricatto fa seguito lo «spiegone» perché odio ricorrere a questi mezzi. Dico sempre ai miei figli che le loro azioni devono essere frutto di una scelta libera, che quando ricorro a questo sistema mi sento sconfitto come padre perché la vera forza non è nella minaccia che si attua, ma nella fiducia che si dona. 

Aspettare in silenzio che i miei figli siano maturi è una cosa che non riesco a fare e per questo mi giustifico pensando che esistono dei ricatti a fin di bene, un po' come accade con certe bugie, o no?

«Papà, ma quanti tipi di ricatti esistono?»

«C'è quello morale, amoroso, politico…»

«E poi il ri-catto, il ri-cane e il ri-topo».

More from Gioia!:
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Bullismo e cyberbullismo: uscirne si può
Come impedire che la violenza rovini la vita ai nostri figli, che siano vittime oppure bulli
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Cyberbullismo: un libro per combatterlo
Due esperti aiutano i genitori a capire le nuove generazioni digitali, offrendo loro qualche trucco per combattere il bullismo online
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Cyberbullismo, nessun dorma
Perché la violenza online può far male quanto quella fisica, anzi, di più
padri famosi 2017
Scuola e Figli
CONDIVIDI
I papà sono le nuove mamme
I padri (e i quasi padri) top del momento, da Lucky Blue Smith, che sarà padre a 18 anni, a Zuckerberg fino a Francesco Totti
Scuola e Figli
CONDIVIDI
7 libri da regalare alla tua bambina del cuore
I libri da regalare a tua figlia, a tua nipote o alla figlia della tua migliore amica per la Festa della donna
auguri-nascita-frasi-belle
Scuola e Figli
CONDIVIDI
È nato, è nata: sai come augurargli buona vita?
Devi scrivere un biglietto di auguri da dedicare a una bimba o a un bimbo appena nati? Ecco le parole più belle, spiritose e commoventi
Sport per bambine, She Plays We Win.
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Ciao pregiudizi, gli sport da maschi non esistono
Dopo aver visto le foto di Christin Rose non dirai mai più a tua figlia che non può fare uno sport perché è «da maschi»
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Preadolescenza: bambini o mutanti?
Tra i 10 e i 13 anni i nostri figli attraversano il più violento big bang della vita: viaggio nella galassia dei pre-teen
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Questa prof ha scritto cose bellissime ai suoi ex alunni
Trasferita in una nuova scuola, la prof della medie Zelmira d'Aleo ha scritto una lettera commovente ai ragazzi che ha lasciato
preadolescenza-consigli-per-genitori
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Preadolescenza: come superare l'età dello tsunami
Fino a ieri i tuoi figli erano affettuosi, ora sono creature imprevedibili: ma se pensi che non ci sia niente da fare, leggi qui