Italiani bamboccioni fin da piccoli? Gli asili tedeschi

Nelle scuole di Berlino, gli "inserimenti" sono più lunghi che in Italia. Ma li fanno anche i papà

Più Popolare

La "prima volta"  a scuola (o all'asilo) senza genitori è un momento delicato per i bambini. Se pensate che la scuola italiana esageri in cautele perché siamo mammoni,  leggete che cosa fanno a Berlino.

L'inserimento? Un «incubo kafkiano» che drammatizza un evento «naturale e piacevole» come l'ingresso di un bambino alla scuola dell'infanzia. Se cresciamo figli bamboccioni, spiegava Monica Ricci Sargentini sul blog del Corriere della Sera, è colpa nostra. Colpa di questo «fenomeno tutto italiano» che ci spingerebbe ad allevare bambini come fossero di porcellana. Un fenomeno che in altre parti del mondo, si suppone più civili, semplicemente «non esiste».

Advertisement - Continue Reading Below

Leggevo questo articolo al tredicesimo giorno di inserimento di mio figlio, nascosta tra gli impermeabili anti-neve nel guardaroba del nuovo asilo berlinese. In Germania l'inserimento esiste eccome. Si chiama Eingewöhnung e solo imparare a pronunciarlo è un incubo kafkiano. Ma è una cosa molto seria, codificata da un sistema di regole che i genitori – entrambi i genitori – devono approvare prima dell'ingresso del bambino nella struttura. E la prima regola, in Italia come in Germania, è la stessa: l'inserimento è graduale e il genitore non deve interferire.

Più Popolare

Per questo motivo sono stata, nell'ordine: spedita cinque minuti davanti alla porta d'ingresso del Kindergarten; segregata mezz'ora nel guardaroba; reclusa nel caffè antistante fino a nuovo ordine (delle maestre). È il bambino che sceglie quanto a lungo rimanere senza i genitori e quando cominciare a farlo stabilmente. Cinque giorni o venti, dipende da lui.

E così, persino in uno dei Paesi meno bamboccioni al mondo, in quel guardaroba mi trovo in buona compagnia. C'è Marta, la mamma di Olivia, e Jette, la mamma di Anton: mi raccontano che sia in Polonia che in Repubblica Ceca, i loro paesi d'origine, l'inserimento funziona come in Germania. E soprattutto con noi ci sono i papà. «È ora che noi mamme italiane impariamo ad allentare la corda, a essere più leggere», scrive Sargentini. Verissimo. Il problema però non è l'inserimento (se questo primo esercizio di libero arbitrio del bambino vi spaventa, pensate all'adolescenza), ma chi se ne prende carico.

Il fenomeno tutto italiano non è l'inserimento, ma la concezione dell'inserimento come prerogativa esclusiva della mamma. Al giorno 14, io nel guardaroba ci ho mandato il papà. Constatando, con una punta di italica invidia, che è stato molto più bravo di me.

Read Next:
Scuola e Figli
CONDIVIDI
E se il tuo bimbo fosse l'eroe di una favola?
I libri personalizzati per bimbi sono l'ultima moda in fatto di regali under 12, perché rendono protagonisti delle fiabe i piccoli di casa
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Amanda Seyfried mamma a breve
L'attrice aspetta un bambino, ma non è l'unica mamma famosa dello star system: ecco tutte le foto di bebè e pancioni delle celeb
nomi maschili femminili diffusi in Italia
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Quali sono i nomi per neonati più amati in Italia?
Francesco e Sofia si confermano al primo posto, ma nella top ten di Istat ce ne sono tanti altri: scoprili con noi
favole per bambini
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Le favole della buonanotte più belle di sempre
Ecco le storie più belle per far addormentare tuo figlio: fanno davvero sognare
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Cosa dire a tuo figlio se si comporta da bullo
Il decalogo delle frasi giuste da dire per fare smettere un potenziale bullo, secondo lo psicologo
adam-levine-behati-prinsloo-instagram-foto-famiglia
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Adam Levine papà e marito innamorato su Instagram
«Tutto quello di cui ho bisogno è qui»: come non sciogliersi davanti a una lezione tanto tenera sulle priorità della vita?
gruppi-whatsapp-presidi-chiedono-genitori-non-usarlo
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Gruppi WhatsApp: sai perché i presidi chiedono ai genitori di non usarli?
I gruppi WhatsApp fra genitori stanno diventando un detonatore di problemi e discussioni inutili, i presidi dicono stop!
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Perché la Spa per il tuo bebè farà bene anche a te
Si chiama Baby Bubble la prima Spa per neonati aperta a Milano che, tra bagni rilassanti e massaggi, fa bene anche alle mamme
obesita-infantile
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Note ai genitori dei bimbi obesi: «Metteteli a dieta»
​Fa discutere il sistema adottato dalle scuole primarie inglesi contro l'obesità infantile: e se fosse la soluzione?
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Bambini e adolescenti: sai come educarli?
Il pedagogista ​Daniele Novara sostiene che non serve punire i bambini: bisogna stabilire regole e gli adulti, per primi, devono rispettarle