Regole per bambini e adolescenti: il pedagogista Daniele Novara consiglia niente punizioni

Il pedagogista ​Daniele Novara sostiene che non bisogna punire i bambini: bisogna stabilire delle regole, che gli adulti, per primi, devono imparare a rispettare

Più Popolare

Davide 11 anni, ha raccontato che i compagni di classe gli avevano rubato il diario. La madre, allarmata, ha chiesto immediatamente un colloquio con l'insegnate, ma ha scoperto con suo grande disappunto che è stato suo figlio a gettare il diario nel cestino della carta straccia, per nascondere le note disciplinari. 

Giorgio, 13 anni, giocando a baseball in casa con un amico ha rotto un vaso prezioso. Ha cercato di rincollarlo ma non c'è riuscito: sua madre al rientro era (giustamente) furiosa.

Advertisement - Continue Reading Below

Di fronte a queste palesi bugie i genitori vorrebbero mettere in castigo i figli. Ma il pedagogista Daniele Novara sostiene che è inutile. Nel libro Punire non serve a nulla, Bur, pp. 262, euro 13, mette a punto una nuova strategia per interagire, meglio, con bambini e adolescenti. 

Non si rischia di lasciare troppo liberi i figli?

No, se noi adulti stabiliamo delle regole e impariamo a rispettarle. Se chiediamo a nostro figlio di guardare la televisione solo mezz'ora al giorno, ma poi un pomeriggio prolunghiamo l'orario, non possiamo lamentarci se il giorno dopo fa i capricci. Stesso discorso per l'adolescente: va gestito. Quanti ragazzi vogliono a tutti i costi un cane, ma una volta ottenuto non se ne occupano? Bisogna imparare a dire no.

Più Popolare

In pratica bisogna contenerli

Proprio così. Qualche tempo fa ero a Verona per un convegno e mi sono ritrovato a mangiare una pizza in piazza dei Signori. Vicino a me c'era una famiglia con un bambino di circa 8 anni. Il piccolo ha cercato di prendere il telefonino del padre per giocarci, non ci è riuscito e ha picchiato la madre. Lei non ha reagito e il padre si è messo a ridere! Mi chiedo quanto sia grande la sofferenza di questo bambino, che può impunemente tiranneggiare i genitori.

I dispositivi elettronici sono fonti di continue discussioni fra genitori e figli

Secondo me andrebbero vietati prima dei 6 anni e limitati a mezz'ora al giorno fino alla fine delle elementari. Perché limitano l'esperienza sensoriale e distraggono dagli impegni quotidiani. E' impossibile studiare con profitto se ci si collega continuamente a WhatsApp.

Che altro?

Restare uniti. Se gli adulti non sono d'accordo fra loro, il bambino è disorientato. Discorso analogo con gli adolescenti, si può trovare un accordo tutti insieme, ma poi non si sgarra. 

Purtroppo gli adolescenti, nonostante i divieti, continuano a trasgredire 

Perché le mamme italiane non delegano l'educazione dei figli ai padri. Un errore molto grave. A quest'età non funziona più il codice educativo materno, fatto di protezione e accudimento, ma servono regole e disciplina.

E se non funziona?

Gli adolescenti cercano sempre, per loro natura, di trasgredire. In questo caso si può pratica il silenzio attivo, per sottolineare la delusione dei genitori e far notare la deviazione dagli obbiettivi educativi. Per marcare meglio il concetto si può dire: mamma e papà sono stupiti di quanto è successo. Non va bene. Adesso staranno un po' in silenzio, per riflettere.

More from Gioia!:
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Amniocentesi: sì o no?
Se hai dubbi sull'amniocentesi, questo è ciò devi sapere prima di sottoporti a questo esame
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Disturbi di apprendimento? Le dritte per affrontarli
Intervista alla professoressa Patrizia Adamoli, esperta di didattica per i ragazzi con DSA
Ritorno a scuola, come risparmiare
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Back to school: le dritte furbe per risparmiare, tra libri e zaini
Libri, quaderni e zaini: quante cose da comprare quando inizia la scuola! Tutti i consigli per riuscire a risparmiare
Scuola e Figli
CONDIVIDI
La verità sui vaccini obbligatori
L'obbligo vaccinale scolastico è appena entrato in vigore: tutte le informazioni utili
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Come diventare mamma in tre ore
Bimbo in arrivo, tutto sembra difficile? Un illustre pediatra ci spiega i trucchi e segreti per sopravvivere senza ansie alla nascita di un...
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Bambini e dieta: a che età inizia la prova costume?
L'ansia del «test da spiaggia» arriva già a 7-8 anni, con il 30% dei bambini sovrappeso: ma è corretto imporre un regime a questa età?
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Sei timida? Da grande potresti essere una leader
La timidezza non è un difetto, anzi: un libro spiega agli adolescenti come trasformarla in un punto di forza
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Come far amare la lettura ai bambini
Due insegnanti di liceo hanno scritto un libro per spiegare ai genitori come fare amare i libri ai loro figli
Scuola e Figli
CONDIVIDI
I nomi più assurdi che gli americani hanno dato ai loro figli nel 2016
Certo che i genitori statunitensi sanno essere davvero molto creativi!
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Come avvicinare tuo figlio all'acqua: i consigli di Tania Cagnotto
Se al mare o in piscina i più piccoli hanno paura ecco qualche consiglio utile per riuscire a superarla