Mio figlio è gay, come madre dove ho sbagliato?

Una mamma scrive a Barbara Alberti in preda ai sensi di colpa perché il figlio è omosessuale, la scrittrice risponde: «genitori piagnoni, i protagonisti della vita dei vostri figli non siete voi»

Più Popolare

Mio figlio è gay. Non mi sarebbe importato, se avesse avuto un altro carattere. Ma lui è troppo fragile. In barba ai gay pride e alle coppie di fatto, l'omosessualità è ancora una condizione difficile, per la quale serve una grande forza d'animo. Lui, con noi, non si apre, non parla mai dei suoi amori. Per uno come lui sarà un grosso problema

Sono tormentata dai sensi di colpa e mi chiedo, dove ho sbagliato? Ho paura che soffra. F.P. 

Advertisement - Continue Reading Below

Risponde Barbara Alberti

Quanto più onesti i genitori che condannano apertamente i figli quando escono dalla strada segnata! Ho paura che soffra: non c'è scusa più ipocrita, per condannarlo. Ma come, ti viene questa paura solo adesso, che sai che è gay? Perché, se si innamorasse delle donne, non soffrirebbe? "Dove ho sbagliato?" è una frase di una superbia micidiale, come se dipendesse tutto da te. Ti illudi, non sei l'arbitro della sua vita. La superstizione psicanalitica dà un'importanza abnorme al comportamento dei genitori, che finiscono per credersi i protagonisti e rubano la scena ai figli. Ma noi non siamo onnipotenti, altrimenti i figli sarebbero la nostra copia. 

Dove hai sbagliato? A metterlo al mondo.

Appena si concepisce un figlio lo si consegna alla condizione umana e quindi all'incertezza e al dolore, ma anche all'amore, alla libertà, all'avventura. Sei tu che sei debole, non lui. Per essere sfuggito al tuo volere, ai tuoi ricatti falsi e piagnoni, deve avere una personalità notevolissima.

Scrivete a Barbara Alberti all'indirizzomaleducazione.sentimentale@hearst.it

More from Gioia!:
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Il piccolo principe va a scuola a Londra
Non c'è dubbio, il principe George è lo scolaro più atteso alla Thomas's Battersea School di Londra
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Bullismo e cyberbullismo: uscirne si può
Come impedire che la violenza rovini la vita ai nostri figli, che siano vittime oppure bulli
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Cyberbullismo: un libro per combatterlo
Due esperti aiutano i genitori a capire le nuove generazioni digitali, offrendo loro qualche trucco per combattere il bullismo online
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Cyberbullismo, nessun dorma
Perché la violenza online può far male quanto quella fisica, anzi, di più
padri famosi 2017
Scuola e Figli
CONDIVIDI
I papà sono le nuove mamme
I padri (e i quasi padri) top del momento, da Lucky Blue Smith, che sarà padre a 18 anni, a Zuckerberg fino a Francesco Totti
Scuola e Figli
CONDIVIDI
7 libri da regalare alla tua bambina del cuore
I libri da regalare a tua figlia, a tua nipote o alla figlia della tua migliore amica per la Festa della donna
auguri-nascita-frasi-belle
Scuola e Figli
CONDIVIDI
È nato, è nata: sai come augurargli buona vita?
Devi scrivere un biglietto di auguri da dedicare a una bimba o a un bimbo appena nati? Ecco le parole più belle, spiritose e commoventi
Sport per bambine, She Plays We Win.
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Ciao pregiudizi, gli sport da maschi non esistono
Dopo aver visto le foto di Christin Rose non dirai mai più a tua figlia che non può fare uno sport perché è «da maschi»
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Preadolescenza: bambini o mutanti?
Tra i 10 e i 13 anni i nostri figli attraversano il più violento big bang della vita: viaggio nella galassia dei pre-teen
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Questa prof ha scritto cose bellissime ai suoi ex alunni
Trasferita in una nuova scuola, la prof della medie Zelmira d'Aleo ha scritto una lettera commovente ai ragazzi che ha lasciato