Gruppi WhatsApp: i presidi chiedono ai genitori di non usare la chat

I gruppi di WhatsApp fra genitori stanno diventando un detonatore di problemi e discussioni inutili, e i presidi chiedono di non usarli

Più Popolare

Non c'è scuola che si salvi: con la ripresa dell'anno scolastico tornano a fiorire i gruppi WhatsApp e con essi discussioni e polemiche. Non fra ragazzi, ma fra genitori. Basta un nulla per innescare una scia di commenti a ruota libera, dalla maestra che dà troppi compiti, «al bambino che disturba in classe, indicato con nome e cognome, a dispetto di qualsiasi salvaguardia della privacy», dice Marta, un figlio in prima elementare. Ce n'è abbastanza perché i presidi, stanchi di sedare risse, passino al contrattacco, "consigliando" ai genitori di non eccedere con le esternazioni su WhatsApp. Oppure (i più diplomatici) organizzando incontri con esperti e psicologi «per sfruttare al meglio le chat e la loro capacità di aggregazione», spiega Giuseppe Soddu, preside del liceo Parini a Milano.

Advertisement - Continue Reading Below

«Oggi le madri cercano di compensare l'assenza fisica dovuta al lavoro con una continua presenza virtuale», spiega la psicologa Laura Turuani, autrice del libro Mamme avatar (Rizzoli, pp. 288, € 13). «Intervengono in ogni questione che riguardi i figli per anticiparne i problemi. Un atteggiamento deleterio, soprattutto quando si parla di scuola. Dovrebbero imparare a mantenere un sano distacco emotivo e a smorzare i toni». Il rischio, infatti, è commettere gli stessi errori che rimproverano ai figli, cioè offendere o esprimere giudizi eccessivi, con linguaggio contrario a ogni canone educativo. «Una conseguenza dell'imbarbarimento del linguaggio propiziato dai nuovi media», aggiunge il direttore generale del Moige, Antonio Affinita. «Alcuni genitori pensano che la chat offra loro una sorta di immunità». In questo contesto diventa fondamentale il ruolo del moderatore, che deve richiamare alle regole chi sgarra. E, se non capisce, espellerlo.

More from Gioia!:
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Il terrorismo spiegato ai nostri figli
Lo scrittore marocchino Tahar Ben Jelloun spiega come parlare ai nostri figli di attentati o di calamità come il terremoto per rassicurarli
amal clooney incinta
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Prima foto di Amal Clooney incinta
La moglie di George Clooney è in attesa di due gemelli alla soglia dei 40 anni, non ultima della lista delle mamme over 40
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Ovs contro il bullismo
Oggi alle 16,30 da Ovs in corso Buenos Aires a Milano premiazione del video contest sul bullismo con gli YouTuber Doctor Vendetta e Jack...
bullismo-giornata-nazionale-telefono-azzurro-video
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Contro il bullismo #Nonstiamo zitti
Il 7 febbraio è la prima Giornata Nazionale contro il bullismo, Telefono Azzurro con tante celeb invita i ragazzi a non tacere
michael-buble-padre-figlio-cancro
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Michael Bublé, papà coraggio: Noah sta meglio
Ha abbandonato la carriera per il figlio di tre anni malato di cancro: per noi è lui il miglior padre famoso dell'anno
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Beyoncé, le altre foto in dolce attesa
Queen Bey incinta ha battuto il record di like su Instagram, e ora svela tutte le foto del suo book premaman
Scuola e Figli
CONDIVIDI
10 cose sporche che toccano i tuoi figli
Pensavi fossero innocue? E invece no, queste 10 cose che toccano ogni giorno sono un ricettacolo di germi
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Se la separazione ti rende un superpapà
Dopo la rottura di un nucleo familiare, spesso sono i padri a scoprire un ruolo genitoriale prima considerato scontato
I consigli per l'allattamento al seno.
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Allattamento, i 10 consigli dei neonatologi
Se hai scelto di allattare al seno come Gisele Bundchen e Bianca Balti, ecco le cose che devi sapere e i miti da sfatare
insegnare-dormire-neonati-cose-da-non-dire
Scuola e Figli
CONDIVIDI
10 cose da non dire a una mamma sul sonno dei bimbi
«Hai provato a...» per addormentare tuo figlio? Ecco le frasi che i neo genitori proprio non sopportano