Vacanze e genitori separati: che fatica gestire i figli con l'ex!

L'estate mette a dura prova i genitori separati e gli accordi presi per occuparsi a turno dei figli: una mamma racconta le sue faticose vacanze

More From Speciale bambino
20 articles
Un week end ad... Amsterdam con i bambini
Abbigliamento bambini per la scuola
Back to school!
Tutti tornano a scuola, anche i figli dei vip

Dieci anni fa, quando il mio ex marito e io ci siamo separati, è stato traumatizzante sostituire una relazione fatta di amore, promesse, consuetudini con un un file Excel fitto di corvée che regolano il tempo con i figli. Solo con gli anni ho realizzato che se la tua ex metà non è una persona collaborativa e rigorosa, tanto più la tabella è dettagliata e pedante, tanto migliore è la tua vita. Separandoci in regime di affido condiviso, io e il padre dei miei figli abbiamo sottoscritto davanti al giudice l'impegno a trascorrere coi ragazzi i loro compleanni e il giorno di Natale. Le vacanze invernali le abbiamo spezzate in due, un Capodanno a testa come la Pasqua. Per l'estate si è fissato l'obbligo generico per ciascuno di portare in vacanza i figli, notificando all'altro i programmi con un determinato preavviso. 

Advertisement - Continue Reading Below

Affido condiviso? Non sempre funziona

Altrimenti? Altrimenti niente: se una separazione o un divorzio avvengono per via consensuale la vera verità è che nessuno può redarguire il genitore inadempiente, se non il giudice (ma già è difficile invocarlo per le questioni economiche...). Sicché succede che, per estenuazione e soprattutto per il bene dei figli, se uno dei due non è ligio alla regola, l'estate è sostanzialmente a carico del genitore presso il quale il giudice ha assegnato la residenza dei figli. Cioè la sottoscritta, alla faccia dell'affido condiviso. La no man's land tra giugno e settembre, per definizione anarchica e deregolamentata, è stata per il padre dei miei ragazzi la palestra in cui si è allenato a disattendere impunemente molti dei suoi obblighi e in cui io ho verificato l'inutilità di ogni mio sforzo per impedirglielo. 

Già, perché mentre io, anno dopo anno, davo fondo ai miei risparmi per garantire una vacanza al mare ai figli (un po' con me e il mio compagno, un po' con la nonna, se io lavoravo), più il tempo della vacanza col papà si ritirava come un golfino infeltrito: due settimane sull'Adriatico, una settimana in montagna, cinque giorni a Parigi, tre a Roma... Le scuse erano variegate: non ho soldi, non ho giorni di vacanza, li porti via proprio quando potevo io. E più le sue ferie coi figli si contraevano, più io cercavo di compensare con le mie, scorciando le distanze e l'appetibilità delle destinazioni, sacrificando anche le ferie col mio compagno, pur di allungare quelle dei ragazzi senza rischiare il tracollo finanziario. E comunque le vacanze scolastiche durano tre mesi, un periodo troppo lungo da trascorrere fuori città.  

Le fatiche estive di una mamma separata

Sicché ogni anno toccava anche organizzare le loro giornate con campus e centri estivi. Sistematicamente, io trovavo e comunicavo soluzioni, mentre lui latitava fino al momento di versare la sua quota, che io anticipavo, e poi contestava la scelta: troppo cara, pretenziosa, diseducativa (gli andava bene l'oratorio, peccato che i ragazzi non siano nemmeno battezzati). Da quando hanno finito le elementari, non inventa più scuse: per lui sono abbastanza grandi da stare da soli. Ma non è un mistero che due adolescenti senza custodia tendano a bazzicare in giro coi coetanei senza dare notizie di sé, nutrendosi di porcherie, o in alternativa si lascino morire di inedia sul divano, storditi da youtuber decerebrati. Fatto sta che da allora, coll'ausilio prezioso della nonna, d'estate sono diventata la detentrice di un affido esclusivo di fatto. Anche se ogni tanto mi verrebbe voglia di mandarli in vacanza dal giudice.

COSA NE PENSI?

Zaini scuola bambini per l'autunno inverno 2016 2017
Accessori
CONDIVIDI
Gli zaini per andare a scuola più cool
Ironici, divertenti, coloratissimi: scopri le proposte di moda più belle, a misura di bambino
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Come togliere il pannolino a tuo figlio in 3 giorni
Ci credi che bastano pochi giorni per abituare il tuo bambino a usare il vasino? Ti diciamo qualche segreto
Accessori
CONDIVIDI
Da mettere nella cartella: astucci, quaderni & Co.
Personaggi dei cartoni animati, supereroi e animaletti buffi sbucheranno sui banchi di scuola, aiutando i piccoli a studiare
Abbigliamento
CONDIVIDI
Bebè, le scelte di moda a tutta tenerezza
​​Tutine, body, ma anche sonaglini e t-shirt​: le scelte di stile per i neonati ad alto tasso di tenerezza​
Tendenze
CONDIVIDI
I 5 online store migliori per bambini
​Se hai poco tempo puoi fare shopping direttamente da casa: ecco i migliori negozi del web per la moda dei piccoli​
bambini-cosa-fare-per-proteggerli-dopo-un-evento-drammatico
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Bambini: 10 cose da fare per proteggerli dopo un evento drammatico
Che si tratti di un sisma o di un attentato, ecco i consigli di Save the children per tutelare i più piccoli in contesti di emergenza​
cani bambini
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Cani e bambini: 8 cose da sapere prima di adottare un cucciolo
Prima di comprare o adottare un cane leggi i consigli degli esperti: non tutte le razze sono uguali e servono impegno e dedizione
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Allattare al seno è ancora un tabù oppure no?​
Anche le vip come Mila Kunis, Bianca Balti e Adele​ hanno detto la loro: e tu, cosa ne pensi?
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Neonati e origami: la fasciatura diventa un gioco
Scopri come creare una fascia porta bebè in stile origami seguendo le istruzioni del libro Baby-Gami
Scuola e Figli
CONDIVIDI
Viaggiare con i bambini, 6 consigli di vacanza
Vacanze in famiglia? Ecco qualche idea vincente per un'estate indimenticabile, in compagnia di Peppa Pig ed Hello Kitty