Fashion Revolution Week 2016: le 8 cose da sapere

La settimana globale della moda sostenibile va in scena dal 18 al 24 aprile 2016: scopri gli eventi e come partecipare​

Più Popolare

Una settimana di iniziative e 86 paesi coinvolti in tutto il mondo. È la Fashion Revolution Week, la campagna a sostegno di una moda più etica e consapevole, che andrà in scena in tutto il mondo dal 18 al 24 aprile. All'origine di questo evento c'è un tragico fatto di cronaca: il 24 aprile si celebra l'anniversario del crollo del Rana Plaza, uno dei poli tessili più grandi e importanti di tutto il Bangladesh: era il 24 aprile e 1.133 persone sono morte sotto le macerie a causa di condizioni inumane e di una struttura fatiscente. Fece scandalo il fatto che sotto le macerie del crollo vennero trovate etichette di molti brand internazionali e italiani che quotidianamente acquistiamo e indossiamo. Qual è dunque il prezzo da pagare per i vestiti che indossiamo? Who made my clothes? È la domanda che il movimento Fashion Revolution pone per scuotere le coscienze di noi consumatori.

Advertisement - Continue Reading Below

Marina Spadafora, direttrice creativa di Auteurs du Monde, la linea di moda etica di Altromercato, e coordinatrice del Fashion Revolution Day in Italia, ci spiega in cosa consiste la campagna: "Fashion Revolution Day vuole essere il primo passo per la presa di coscienza di ciò che significa acquistare un capo d'abbigliamento, verso un futuro più etico e sostenibile per l'industria della moda, nel rispetto delle persone e dell'ambiente. Scegliere cosa acquistiamo può creare il mondo che vogliamo: ognuno di noi ha il potere di cambiare le cose per il meglio e ogni momento è buono per iniziare a farlo". Ecco allora le 8 cose da sapere sulla Fashion Revolution Week e su quello che si può fare per contribuire alla causa.

Più Popolare
  • 1. "Chi ha fatto i miei vestiti?", è la domanda che pone Fashion Revolution a tutti noi. Per rispondere basta indossare gli
    abiti al contrario, con l'etichetta bene in vista , fotografarsi e
    condividere le foto attraverso i social con l'hashtag #WhoMadeMyClothes e #fashrev. 
  • 2. Tagga i grandi marchi della moda e condividi le loro rispos
  • 3. Scegli i marchi che investono in un futuro etico e sostenibile per la moda e chiedi maggiore trasparenza sulla filiera. Come consumatore hai un potere enorme, usalo.
  • 4. Prediligi il vintage e l'usato: così sosterrai il riciclo ed eviterai, nel tuo piccolo, gli sprechi del tessile.
  •  5. Partecipa all'evento di apertura della Fashion Revolution Week il 18 aprile a Milano: l'appuntamento è in Piazza San Fedele alle 18, dove potrai assistere allo spettacolo di Tiziana Di Masi sul tema della contraffazione e conoscere le realtà della moda sostenibile italiana, come Orange Fiber e Cangiari.
  • 6. Se sei un produttore made in Italy e utilizzi solo materiali tracciati scarica il kit per farti pubblicità: tutti devono sapere che sei un'azienda sostenibile.
  • 7. Quella con la moda è una vera e propria love story? Raccontala qui e falla conoscere al mondo.
  • 8. Sei una fashion blogger? Il tuo contributo può essere ancora più prezioso: utilizza l'hashtag #haulternative e scarica il kit per uno shopping sostenibile.

www.facebook.com/fashionrevolutionitalia

www.fashionrevolution.org/country/italy

www.twitter.com/fash_rev

www.instagram.com/fash_rev

More from Gioia!:
orticola-milano-2017
Eco
CONDIVIDI
A Orticola 2017 il giardinaggio è super chic
22esima edizione per l'evento green più mondano e profumato della primavera milanese: ecco le cose che devi sapere
Come proteggere la salute del tuo cane con l'antiparassitario giusto
Eco
CONDIVIDI
Nessun cane vuole essere punto dai parassiti!
Grazie alla campagna No Punture scopri come scegliere l'antiparassitario più adatto per il tuo amico a quattro zampe
Eco
CONDIVIDI
Perché il giardinaggio è meglio del Prozac
Dedicarsi alla cura di fiori e piante combatte lo stress, previene la depressione e rende più felici, lo dice la scienza
giornata-della-terra-spreco-alimentare-consigli
Eco
CONDIVIDI
10 consigli pratici per non sprecare il cibo
Il nuovo libro di Andrea Segré parla di sprechi alimentari: nella Giornata della Terra, ecco come evitarli e aiutare il pianeta
Eco
CONDIVIDI
12 piante così strane che ti faranno dire WOW
Se vuoi trasformare casa tua in un giardino incantato, prova con le bizzarre forme di queste piante grasse
Eco
CONDIVIDI
È la Pasqua più vegetariana di sempre
L'ultimo a schierarsi contro la strage di agnelli è stato Silvio Berlusconi, con un video che ha fatto il giro del mondo
Un cane e un bimbo
Eco
CONDIVIDI
Hai un cane? Tuo figlio nascerà più sano!
Vivere con un cane durante la gravidanza fa bene alla salute del bambino, lo dice la scienza (e ci piace moltissimo!)
Eco
CONDIVIDI
C'è un elefante che si chiama come la regina, davvero!
La regina Elisabetta ha dato vita a una scenetta divertente con tanto di banane al Whipsnade Zoo e incontrato un pachiderma molto speciale
La luna rosa
Eco
CONDIVIDI
Attenzione al cielo: c'è la luna rosa!
La prima luna piena dopo l'equinozio di primavera è detta rosa, ma non c'entra il colore quanto una tradizione nativa americana
inquinamento-in-casa-come-migliorare-qualita-aria
Eco
CONDIVIDI
Quanto è pulita l'aria di casa tua?
Anche l'inquinamento domestico minaccia la nostra salute: ecco i 10 consigli per combatterlo e per migliorare la qualità dell'aria