Bosco verticale di Milano, il lusso naturale

​Il Bosco Verticale di Milano nasce per rispondere ad una necessità contemporanea: vivere in un contesto ecosostenibile senza rinunciare a comfort, centralità e sicurezza

Più Popolare

Raggiungere il cielo è da sempre uno dei desideri più manifesti dell'uomo. Volare o scoprire cosa ci fosse oltre il manto azzurro sopra le nostre teste ha spronato artisti, scrittori e scienziati a diventare gli Icaro dei propri tempi. Ma chi avrebbe mai immaginato che la connessione tra terra e cielo potesse avvenire attraverso un ponte verticale? Lo Studio Boeri ci è riuscito nel 2014 con il progetto il Bosco Verticale a Milano, premiato come Più bel grattacielo d'Europa e Miglior grattacielo innovativo al mondo, preferito dalla giuria al progetto per il nuovo World Trade Center di David Childs.

Advertisement - Continue Reading Below

Il progetto Porta Nuova

Il Bosco Verticale, situato nel quartiere di nuova costruzione Porta Nuova a Milano, è composto da due torri green di 112 e 80 metri. Rispecchia in pieno lo spirito di una città europea: i grandi terrazzi, dove sono alloggiate oltre 800 piante, si aprono alla vista di una città che si espande, che si sviluppa seguendo le nuove tendenze mondiali e necessita di tecnologie che permettano la salvaguardia dello spazio e strizzi l'occhio all'ambiente. Perché quello di ricreare un bosco in verticale è diventata un'esigenza per tutti gli abitanti delle grandi città, che vedono restringersi sempre di più i piccoli fazzoletti di verde a favore dei grandi monoliti di cemento. 

Più Popolare

Il nuovo skyline di Milano

Le torri, riconoscibilissime nello skyline milanese, svettano tappezzate da 11 mila piante rampicanti e 5 mila arbusti, tanto che l'intero volume di verde disposto in verticale arriva alle dimensioni di un ettaro. Ma perché così tanto verde? Oltre alla motivazione estetica ne esiste una ecosostenibile. Il fogliame infatti ha il ruolo fondamentale di filtrare l'aria dai gas e lo smog cittadino, rendendo l'aria più salubre, e abbassa gli effetti negativi del buco dell'ozono. Inoltre le piante rappresentano un ottimo deterrente contro l'inquinamento acustico urbano. «La creazione di un numero di boschi verticali nella città sarà in grado di creare un network di corridoi ambientali che darà vita ai principali parchi nella città», ha dichiarato Stefano Boeri, il «papà» del progetto. Lo scopo è quello di connettere nuovamente l'uomo all'ambiente.  

Prezzi da capogiro

Ma guardando le foto del Bosco Verticale viene spontaneo chiedersi quale sia il prezzo per godere di tanta modernità. Gli appartamenti sono stati venduti a partire da 15mila euro al metro quadro: tanto, ma è una spesa comprensibile considerando il livello di sicurezza, servizi offerti e manutenzione del verde. Inoltre la qualità dei materiali utilizzati per la costruzione rende le torri insonorizzate e il lusso è il must di ogni singolo spazio. 

Calciatori e stilisti

Per darvi un'idea del target degli abitanti del Bosco Verticale, sappiate che molti calciatori famosi come Ivan Perisic e Felipe Melo (entrambi dell'Inter) hanno deciso di accaparrarsi uno dei lussuosi «rifugi». Come vicini di casa hanno personalità del calibro degli stilisti Diego Dolcini e Gaia Trussardi. I prezzi proibitivi, comunque, non possono togliere l'emozione di vedere un enorme «albero» librare i propri rami verso il cielo.   

More from Gioia!:
emma watson ritratto
Eco
CONDIVIDI
Fai come Emma Watson, scegli le sneaker vegan
L'attrice ha scovato le sneaker vegan perfette: candide, basse e comode. Ecco dove puoi comprarle e gli altri modelli cruelty free
Marika Ori durante un allenamento con il suo border collie Fly
Eco
CONDIVIDI
Come si diventa addestratori di cani da soccorso?
Marika, 26 anni, con la sua Fly interviene nelle emergenze e ci spiega come si diventa addestratori dei cani che salvano vite
giornata-del-gatto-grumpy-cat
Eco
CONDIVIDI
10 gatti superstar (da seguire su Instagram)
Il 17 febbraio in Italia è la Giornata del Gatto: festeggia diventando follower dei mici superstar del web
Piante da esterno: lavanda
Eco
CONDIVIDI
10 piante per un balcone a prova di freddo
Anche d'inverno non rinunciare al verde: ecco le piante più resistenti, aspettando la primavera
giornata mondiale del gatto
Eco
CONDIVIDI
Ma i gatti fanno «miao» in tutto il mondo?
I gatti non parlano tutti la stessa lingua: il 17 febbraio è la Giornata del gatto, sai come si dice miao in giro per il mondo?
san-valentino-fiori
Eco
CONDIVIDI
Come dire «ti amo» con il fiore giusto
Scopri come comporre un mazzo di fiori davvero speciale con i consigli del flower designer e modello Olivier Langhendries
Giornata-nazionale-di-prevenzione-dello-spreco-alimentare
Eco
CONDIVIDI
Primo comandamento: non sprecare
Ogni anno buttiamo via 8,4 miliardi di euro sotto forma di generi alimentari, ecco 10 consigli per non sprecare cibo e risparmiare
Tante rose
Eco
CONDIVIDI
Cosa significano i colori delle rose?
Il linguaggio dei fiori parla chiaro ed è bene conoscerlo per evitare gaffe, soprattutto in vista di San Valentino
cane-toelettatura-divertente
Eco
CONDIVIDI
Cani prima e dopo: 8 toelettature top
Le foto scattate da Grace Chon di otto cani prima e dopo la toelettatura ti strapperanno un sorriso
animali-moda-zoo-fashion
Eco
CONDIVIDI
Metti un gatto sulle spalle (e non solo)
Gatti, pesci, bulldog e farfalle, ma non solo: la moda si ispira agli animali e alla natura e crea capolavori da indossare