I 10 vini pregiati che vale la pena di degustare almeno una volta

Sono le etichette più prestigiose in circolazione, sia di bianchi che di rossi, da assaggiare se vi capita di trovarli al ristorante o in enoteca! Scopri insieme a noi la lista redatta dalla rivista americana Wine spectator

Un buon vino è uno dei piaceri della vita. Ma spesso, se non si è intenditori, si è nell'imbarazzo nella scelta della giusta bottiglia: così, con questa lista vogliamo dare una mano a chi esperto non è, ma vuole scegliere un vino di prestigio. Questi sono i 10 vini pregiati che sono stati riconosciuti fra i migliori al mondo dalla prestigiosa rivista Wine spectator per il 2017 (anche se forse un po' di parte, visto che ben 5 sono realizzati negli Stati Uniti) e che, se si è abbastanza fortunati da trovare in enoteca o in un ristorante, vanno assolutamente provati.

Advertisement - Continue Reading Below
  1. Cabernet Sauvignon Napa Valley 2013: della cantina Lewis, è un vino prodotto in Napa Valley (California). Realizzato con la varietà di uva rossa Cabernet Sauvignon, da vigneti accuratamente selezionati, e poi invecchiato in botti nuove di legno di rovere francese.
  2. Chardonnay Dundee Hills Evenstad Reserve 2014: della cantina Domaine Serene. Fra i vini bianchi pregiati, è ottenuto dal vitigno Chardonnay, affinato in botti di rovere francese. Si tratta di un vino elegante e di carattere, con note di agrumi.
  3. Pinot Noir Ribbon Ridge The Beaux Frères Vineyard 2014: è un vino pregiato rosso prodotto in Oregon (Stati Uniti) con Pinot Nero nel vitigno di Mike Etzel. Questo vino ha aromi floreali e di frutta e presenta un grande equilibrio.
  4. Barsac 2013: della cantina Château Climens che si trova a Bordeaux (Francia), è fra i vini francesi pregiati ottenuto da uve di varietà Semillon da coltivazione biologica .Un vino invecchiato per 18 mesi in botti nuove di rovere francese, con sentori che evocano albicocche, pesche nettarine e clementine e note speziate di buccia d'arancia.
  5. Barbaresco Asili Riserva 2011: fra i vini italiani pregiati, è della cantina Produttori del Barbaresco. Un vino rosso ottenuto da uve Nebbiolo, varietà tipica della regione del Piemonte. Ha profumi intensi di ciliegia e mora e sentori di frutta matura, con una buona struttura e lunga persistenza in bocca.
  6. Machete California 2014: è un vino della cantina Orin Swift, in California, realizzato dall'enologo varietà David Phinney con le varietà di uva Petite Sirah, Syrah e Grenache. Poi è stato affinato per 10 mesi in botti di rovere francese, di cui il 40% nuove.
  7. Monte Bello Santa Cruz Mountains 2012: un vino prodotto dalla cantina Ridge e prodotto nelle montagne di Santa Cruz (California) a un'altezza tra 400 e 800 metri, con le varietà Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot.
  8. Toscana Tignanello 2013: fra i vini toscani pregiati, della cantina Antinori, è ottenuto da uve della varietà Sangiovese, Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc e affinato in botti di rovere francese e botti di rovere ungheresi per 14 mesi.
  9. Pessac-Leognan Bianco 2013: un vino bianco prodotto nella regione di Bordeaux (Francia) dalla cantina Château Smith Haut-Lafitte, un Grand Cru Classé di colore giallo paglierino con riflessi verdi, aromi fruttati che ricordano le pesche e gli agrumi, come pompelmo e limone.
  10. Russian River Valley Zinfandel Old Vine 2014: da una regione vinicola di Sonoma (California), è realizzato con uve nere Zinfandel e Petite Sirah. Un vino di corpo, ricco di tannini e con acidità equilibrata, di colore viola, presenta aromi di lampone maturo.
More from Gioia!:
Cucina
CONDIVIDI
Nel frigorifero di 40 tra i top chef d'Europa e sentirsi subito molto meno in colpa
Apriamo i frigo dei cuochi super star per vedere come nascono le loro ricette stellate
torta-triplo-cioccolato-vanilla-bakery-ricetta
Cucina
CONDIVIDI
La ricetta della torta triplo cioccolato è la gioia assoluta! E a Natale vale doppio ops triplo
Panettone o Pandoro? Il problema non si pone: cioccolato! Il dolce di Vanilla Bakery che mette d'accordo tutti, a Natale e non solo
Cannavacciulo bistrot Torino
Cucina
CONDIVIDI
Cannavacciuolo, i Nas e l'asterisco mancato che rischia di mettere in discussione le sue stelle (ps: ma siamo seri?)
Applicazione troppo rigida delle regole? La verità su quello che è successo tra i Nas e lo Chef accusato di frode in commercio
Cucina
CONDIVIDI
Sweet means sugar… OR NOT
Intervista a Marco Ambrosino, chef del ristorante-bistrot di cucina contemporanea 28posti, a Milano. Che ci racconta di sé, delle sue...
Cucina
CONDIVIDI
Per tutti quelli che si sentono chef dentro, il regalo di Natale top è un libro di cucina
Dalle ricette per vegani al manuale per i fan del pane, dal volume del mega chef a quello per bambini, 18 novità per il Natale
Come fare la cioccolata calda fatta in casa con il vino rosso
Cucina
CONDIVIDI
La cioccolata calda con il vino rosso è la svolta o un buco nell'acqua?
La ricetta della cioccolata fatta in casa più originale (e indimenticabile) che tu abbia mai assaggiato
Cucina
CONDIVIDI
Cosa mangia la Royal Family tutti i santi giorni, pranzo di Natale compreso?
Il menu di Palazzo tra ingredienti organici e dieta rigorosissima
Cucina
CONDIVIDI
Sono almeno 5 i piatti che non andrebbero mai e poi mai ordinati al ristorante. Parola di chef
Secondo alcuni chef ci sono dei piatti che per nessun motivo andrebbero ordinati nei ristoranti. I motivi? Parecchi...
Cucina
CONDIVIDI
È tutto vero: esiste un avocado senza nocciolo e si può mangiare tutto, buccia compresa
La prima varietà di avocado senza semi in arrivo. Più costosi? Assolutamente no.
Cucina
CONDIVIDI
Dove mangiare i 10 risotti più buoni (ma veramente più buoni) d'Italia
Per molti il risotto è il comfort food per eccellenza ma per mangiarlo bene al ristorante ci vuole il lanternino o aver letto questa lista