Pillola del giorno dopo, gli effetti collaterali e le altre cose da sapere

Per evitare una gravidanza indesiderata dopo un rapporto a rischio puoi ricorrere alla pillola del giorno dopo: ecco come funziona il contraccettivo d'emergenza più famoso

Più Popolare

È l'ultima risorsa, l'estrema ratio per evitare una gravidanza indesiderata. È la pillola del giorno dopo, il farmaco per la contraccezione d'emergenza da usare con grande cautela (e rigorosamente non in modo abituale) per scongiurare il rischio di rimanere incinta legato a un rapporto sessuale che, malgrado tutte le buone intenzioni, risulta in qualche modo non protetto. Ciò presuppone che si stia usando un metodo anticoncezionale affidabile, ma che qualcosa sia andato storto, pregiudicandone l'efficacia.

Advertisement - Continue Reading Below

Quando ricorrere alla pillola del giorno dopo?

La situazione-tipo: il preservativo si è rotto o si è sfilato durante il rapporto. Oppure ti sei accorta di avere dimenticato la pillola anticoncezionale. O se praticando il coito interrotto (che non è un metodo anticoncezionale efficace), lo sperma è finito nella vagina. In questi casi, se diventare mamma (e papà) non è in cima alle priorità e si vuole evitare il rischio di dover ricorrere a un'interruzione volontaria di gravidanza nelle settimane successive, la pillola del giorno dopo è l'unica strada ancora percorribile, anche se esistono altri tipi di pillole – quella dei 5 giorni, per esempio – che consentono di ottenere analoghi risultati. Volendo, fino a una settimana dopo il rapporto si può inserire uno Iud, la spirale, ma la sua efficacia non è garantita al 100%. In ogni caso, se avviene un incidente di percorso facendo sesso, se ci si vuole «tranquillizzare» subito, la pillola del giorno dopo è la soluzione più appropriata.

Più Popolare

Come funziona la pillola del giorno dopo?

La pillola del giorno dopo a dispetto del nome va assunta il prima possibile: impedisce la fecondazione dell'ovulo perché sposta l'ovulazione di qualche giorno; se l'ovulazione è già avvenuta e l'ovulo è stato fecondato, non ha più effetto.

Ma l'assunzione della pillola del giorno dopo è assolutamente innocua, oppure provoca effetti collaterali? E come e dove è possibile acquistare questa pillola? Andiamo con ordine. Anzitutto, va chiarito che l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha stabilito scientificamente che la pillola del giorno dopo previene fino al 95% di gravidanze indesiderate. La sua efficacia non è insomma assoluta, ma ci va molto vicino.

Inoltre, la pillola serve a prevenire solo il rischio di gravidanza legato a un rapporto a rischio consumato nelle 72 ore precedenti la sua assunzione, e dunque non ha alcuna efficacia preventiva su eventuali rapporti sessuali consumati successivamente. Dunque, sia ben chiaro: non è assolutamente da considerare un metodo contraccettivo e per i rapporti successivi va utilizzato un contraccettivo affidabile.

Pillola del giorno dopo, gli effetti collaterali

Ma veniamo agli effetti collaterali legati all'assunzione della pillola del giorno dopo. Il primo è una leggera sensazione di nausea che può sopraggiungere e provocare eventualmente anche vomito. In questo caso, se il vomito sopravviene nelle due ore successive, è opportuno assumere immediatamente un'altra compressa. Se sopraggiunge dopo, gli ormoni contenuti nella compressa sono stati comunque assimilati.

Altri effetti collaterali immediati (ma molto rari, come del resto il vomito) sono acne, cefalea e un senso di debolezza. Il ciclo generalmente arriva prima (polimenorrea) ed è più abbondante del normale (ipermenorrea), anche a livello di durata: può protrarsi infatti da un minimo di 4 ad un massimo di 7 giorni. Sono stati registrati alcuni fenomeni di spotting intermestruale, così come di leucorrea, vale a dire delle perdite bianche dalla vagina. Si tratta comunque di episodi estremamente rari e non ordinari, assolutamente trascurabili in rapporto all'importanza della pillola.

Nessun effetto collaterale, invece, se si è assunta la pillola durante l'allattamento. La pillola del giorno dopo, infatti, contiene progestinici, che a differenza degli estrogeni – presenti in quasi tutti gli altri contraccettivi orali – presentano livelli assolutamente modesti di tossicità.

La pillola del giorno dopo, comunque, va utilizzata solo quando strettamente necessario e non deve in alcun modo diventare un contraccettivo abituale perché non è quella la sua funzione.

Dal marzo 2016 in Italia la pillola del giorno è acquistabile in farmacia senza prescrizione medica, come del resto la pillola dei 5 giorni. Bisogna essere maggiorenni per comprarla, ma anche in questo caso l'acquisto non è garantito. Nonostante la pillola del giorno dopo non sia un farmaco abortivo molti farmacisti rifiutano di venderlo perché praticano l'obiezione di coscienza. La cosa migliore? Adottare un metodo contraccettivo efficace e utilizzarlo nel modo corretto, non avere rapporti occasionali non protetti, usare il preservativo (anche per proteggersi dalle malattie sessualmente trasmissibili, a cominciare dall'Hiv) e avere un consultorio di riferimento (per esempio l'Aied, aied.it) per informazioni e consigli chiari, precisi e affidabili di medici esperti sulla contraccezione e la contraccezione d'emergenza.

More from Gioia!:
Sesso
CONDIVIDI
Il Tantra Yoga di Sting è una salvezza per il sesso, la coppia e l'anima
Non parliamo di prestazioni epiche, bensì, di una condizione di equilibrio interiore che si raggiunge con impegno e che si riflette su...
Prima volta come si fa
Sesso
CONDIVIDI
Come si fa l'amore per la prima volta? Tutte le dritte per viverla al meglio
Tutto quello che c'è da sapere per affrontare le prime esperienze sessuali senza ansie e preoccupazioni
Sesso
CONDIVIDI
Orgasmo questo sconosciuto? Forse la ragione è tra questi 9 motivi
Ansia e depressione possono influire sul piacere sessuale: basta conoscere il problema per cercare aiuto e risolverlo
Giochi di sesso
Sesso
CONDIVIDI
I migliori giochi di sesso da provare (e riprovare) con lui
Per allontanare la monotonia, qui trovi quali sono i giochi di sesso più gettonati sotto le lenzuola
Sesso
CONDIVIDI
Malattie veneree: quanto ne sai?
Non solo HIV e AIDS: scopri quali sono le malattie a trasmissione sessuale più diffuse e pericolose
Massaggi erotici per donne con l'happy ending
Sesso
CONDIVIDI
Massaggio con l'extra: tu lo faresti?
Pagheresti per un'ora di relax sul lettino che non trascura le parti intime? Molte donne già lo fanno (anche in Italia)
Tradimento
Sesso
CONDIVIDI
5 campanelli d'allarme che indicano che probabilmente tradirai il tuo partner
Il tradimento non avviene mai all'improvviso, ma è frutto di un percorso: se lo conosci puoi evitarlo sempre che tu voglia fermarti in tempo
Sesso
CONDIVIDI
«Vi spiego cosa vuol dire essere ninfomane»
La ninfomania è un disturbo compulsivo che nasce da una bassa stima di sé, ma si può uscirne, come dimostra questa testimonianza
Sesso
CONDIVIDI
Paese che vai, orgasmo che trovi: quali Paesi provano più piacere?
Cosa ha scoperto Lelo nel suo sondaggio sulle abitudini di europei (e non solo) tra le le lenzuola
Fantasie erotiche maschili eccitazione donna fra marito e amante
Sesso
CONDIVIDI
«Lui si eccita se gli racconto cosa faccio a letto con l'amante»
«Mio marito e il mio amante vogliono i particolari di come faccio l'amore con l'altro»: tu sei il tramite di una perfetta intesa fra maschi