Orgasmo multiplo, 8 consigli per moltiplicare il piacere

No, non è un mito del sesso, né una faccenda riservata alla pornostar: il piacere si può amplificare, e ti diciamo come fare in pratica

Più Popolare
GIF

Anche il più debole degli orgasmi è sempre meglio del non averne affatto - perché alla fine il gelato alla vaniglia è sempre meglio di nessun gelato. Ma gli orgasmi multipli non sono soltanto uno dei tanti miti sul sesso?

«Per la maggior parte delle donne, gli orgasmi multipli sono una leggenda, un mito che esiste solo nei film porno o nei romanzi erotici», spiega il dr. Paul Hokemeyer, terapista familiare e socio senior della clinica Caron Ocean Drive, «Sì, è vero, sono rari: alcune evidenze suggeriscono che gli orgasmi multipli si verificano in meno del 20 per cento della popolazione femminile, ma si verificano».

Advertisement - Continue Reading Below

Ok, ma come si raggiunge un orgasmo multiplo? Come si fa a portare gli orgasmi al massimo livello quando ci sono così tante donne che lottano per ottenere il minimo sindacale? Naturalmente, non esiste nessuna magica serie di istruzioni che ti porterà agli orgasmi multipli, ma una mente aperta, la fiducia, e un paio di consigli strategici ti possono far arrivare al traguardo ambito, o abbastanza vicino per riuscire almeno a provare orgasmi più intensi.

Più Popolare

1. Preparati psicologicamente

Prima ancora di slacciare un solo bottone della tua camicetta, fatti un bel discorsetto d'incoraggiamento sul sesso. Come per ogni altro obiettivo nella vita, la motivazione è la chiave per la riuscita, spiega Hokemeyer, e il posto migliore in cui iniziare il tuo viaggio orgasmico è la tua testa. «Se decidi di venire più di una volta, aumenti decisamente la probabilità che ciò accada», prosegue Hokemeyer. «Quindi, smetti di pensare che gli orgasmi multipli siano riservati alle pornostar e inizia a convincerti che li meriti anche tu».

2. Al di là della penetrazione

Espandere il tuo repertorio sessuale è il modo migliore per raggiungere orgasmi multipli, suggerisce Hokemeyer. La penetrazione va bene, certo, ma se cerchi di ottenere piacere un paio di volte di fila, chiedi al tuo partner di tenere chiusi i pantaloni (non preoccuparti, solo temporaneamente).

«La verità è che il pene di un uomo non può tenere il passo con il clitoride femminile», precisa Hokemeyer, «La maggior parte delle donne che ottengono orgasmi multipli lo fanno attraverso il sesso orale. La seconda forma più comune di orgasmi multipli è una combinazione di sesso orale e stimolazione manuale».

3. Non metterti pressione

La chiave è mantenere lo slancio e restare rilassata. Come spiega Hokeyemer: «Non devi tenere il conto, spuntando man mano uno, due e tre (si spera)».

Metterti pressione per avere orgasmi multipli ti impedirà di viverli, concorda Jessica O'Reilly, sessuologa e creatrice dei webinar Sexual Pro Series: «Chi ama veramente il sesso ti dirà che la qualità è più importante della quantità. Mi piace dare consigli sulle tecniche, ma non deve essere l'ennesima aggiunta alla lista delle cose che le donne 'devono fare' a letto. Devi solo fare quello che vuoi tu».

4. Tonifica il tuo pavimento pelvico

Più forti sono i muscoli del tuo pavimento pelvico più intensi e frequenti saranno i tuoi orgasmi. E solo questo dovrebbe fornirti ispirazione per tenere il passo con gli esercizi di Kegel (un velocissimo corso di aggiornamento: devi usare i muscoli che si usano quando si trattiene la pipì, contrai per tre secondi, rilascia, ripeti). Ma non è sempre così semplice farli, aggiunge O'Reilly, e alcune donne, in particolare quelle che hanno il pavimento pelvico gravemente indebolito, possono trovare benefici chiedendo consigli a uno specialista.

5. Respira

E facile perdersi tanti momenti piacevoli e potenzialmente esplosivi durante i preliminari e il sesso semplicemente perché si dimentica di prendere lunghi respiri profondi, concentrandosi sul momento. «Quando si raggiunge l'orgasmo, bisogna respirare più lentamente e profondamente possibile, mentre contrai il muscolo pubococcigeo», illustra O'Reilly, «Alcune donne riferiscono che questa tecnica allunga le sensazioni orgasmiche».

Vuoi lavorare sulle tue capacità di respirazione per avere anche una vita sessuale migliore? Inizia con la meditazione quotidiana, una pratica che ti renderà più consapevole del tuo respiro e del tuo corpo.

6. Usa le mani e i muscoli della coscia

«Quando raggiungi l'orgasmo si verificano contrazioni muscolari accompagnate da una sensazione intensificata in tutto il corpo», dice O'Reilly, «Premi con la mano la vulva, il punto G, o la testa del clitoride (a seconda della tua fonte primaria di piacere) tra ogni contrazione e avvicina le cosce per prolungare le contrazioni, questo ti porterà alla prossima ondata di beatitudine orgasmica».

7. Ricordati del clitoride

Il clitoride lavora duramente per farti provare piacere dunque, subito dopo l'orgasmo concedigli una pausa se ti va. Però sappi che il post orgasmo potrebbe essere l'occasione perfetta per scoprire ciò che il clitoride è capace di fare.

«Dopo l'orgasmo, il clitoride può diventare ipersensibile, così spesso non lo tocchiamo», svela O'Reilly, «Ma se lo si continua a premere si può scoprire che è capace di portarci a un altro orgasmo (quasi immediato)».

8. Dopo l'orgasmo cambia tecnica

Alcune donne davvero non sopportano che i loro clitoridi siano sovrastimolati dopo un orgasmo. Se questo è il tuo caso, e se il tuo primo orgasmo si verifica in seguito alla stimolazione del clitoride, O'Reilly suggerisce di mettere in pausa questa zona e passare al punto G, al seno, o alla stimolazione anale: «Dal momento che sei già stimolata, non c'è bisogno di ripartire da zero e si possono sperimentare orgasmi successivi completamente diversi rispetto al primo. Non concentrarti su un solo settore: gioca con il tuo clitoride, il punto G, il sedere, i capezzoli, le labbra, qualunque cosa si faccia stare bene e guarda cosa succede!».

È anche importante tenere in mente che l'orgasmo - inclusi gli orgasmi multipli - non è sempre uguale e uguale per tutte. Mentre alcune donne sperimentano periodi di pausa molto definiti tra una serie di contrazioni orgasmiche e quelle successive, altre hanno una «serie di contrazioni di fila tutte insieme», conferma l'esperto di sesso Ducky Doolittle, autore del libro Sex With the Lights On: 200 Illuminating Sex Questions Answered. Di conseguenza, la definizione stessa di orgasmi multipli non è sempre cristallina. Ma vale sempre la pena provare e vedere cosa è meglio per te.

Da: Redbook
More from Gioia!:
Sesso
CONDIVIDI
5 dritte per fare l'amore in acqua (e ricordartelo per sempre)
Se al mare o in piscina esplode la passione, ecco tutto quello che devi sapere sul fare sesso in acqua
Sesso
CONDIVIDI
Ma come funziona il sesso tantrico?
Dalla leggenda di Sting, che diceva di poter fare l'amore per ore, ecco una guida a questa pratica sessuale
Sesso
CONDIVIDI
I migliori preliminari per lui (e per lei)
L'amore ha bisogno dei suoi tempi: ecco perché i preliminari sono così importanti
Sesso
CONDIVIDI
5 cose da sapere sulla disfunzione erettile
Di impotenza si fa molta fatica a parlare, soprattutto in coppia: tutte le informazioni utili su questo disturbo
Sesso
CONDIVIDI
Confessioni hot: cosa dicono le celeb sul sesso
Da Gwyneth Paltrow a Kim Kardashian, anche i personaggi famosi parlano del loro rapporto con il sesso senza troppi tabù
Come fare l'amore in macchina
Sesso
CONDIVIDI
Tutte le posizioni migliori del Car-masutra
Ovvero i segreti per fare l'amore in macchina, perché sia un'esperienza divertente e piacevole
Sesso
CONDIVIDI
8 consigli sul sesso delle celeb da non seguire
Il fatto che siano ricche, famose e belle non rende le celeb automaticamente esperte di sessualità!
Come masturbare un uomo.
Sesso
CONDIVIDI
Se vuoi far impazzire un uomo cerca il punto L
La sex expert Violeta Benini svela tutti i segreti per regalare momenti di piacere al tuo lui durante i preliminari
Sesso
CONDIVIDI
25 anni (e oltre), vergine: da dove comincio?
Primo, mai convincersi di essere gli unici al mondo
GIF
Sesso
CONDIVIDI
6 modi alternativi per avere un orgasmo
Per avere un orgasmo non esiste solo il clitoride: ecco 6 modi per raggiungere le vette del piacere senza stimolarlo