Il pane di segale è una manna da cielo! Tutto su: calorie, proprietà e valori nutrizionali

Oltre a essere gustoso fa anche molto bene alla salute: tutto quello che c'è da sapere su questo prezioso alimento (e come prepararlo a casa tua)

Più Popolare

Il pane di segale, conosciuto anche come pane nero, rappresenta una sfiziosa alternativa al pane bianco presente da sempre sulle tavole italiane, un alimento che amiamo moltissimo. Dato che la segale è un cereale molto resistente al freddo questo tipo di pane è molto diffuso nei Paesi nordici e in quelli di lingua tedesca, ma si trova facilmente anche in Italia, nei panifici e nei negozi biologici. Se non l'hai ancora provato però ti spieghiamo perché dovresti correre a comprarlo: sapevi che può fare molto bene alla tua salute?

Advertisement - Continue Reading Below

Pane di segale, proprietà

Il pane di segale ha un alto contenuto di vitamine (vitamina E e del gruppo B) e sali minerali (come calcio, magnesio, fosforo, ferro e potassio) ma soprattutto fibre, che donano velocemente sazietà e possono essere un valido aiuto se soffri di stitichezza. Inoltre la segale contiene lisina, un amminoacido con funzioni essenziali per il benessere del nostro organismo che non viene sintetizzato dal nostro corpo, e che per questo deve essere obbligatoriamente introdotto con l'alimentazione.

Più Popolare

Pane di segale calorie e valori nutrizionali

Rispetto al pane di frumento il pane di segale è povero di calorie, e il suo consumo è consigliato se stai seguendo una dieta ipocalorica (100 grammi infatti apportano 259 calorie, ma, come per ogni cosa, devi comunque prestare attenzione alle quantità). Anche l'indice glicemico del pane di segale è basso rispetto ad altri tipi di pane e i diabetici possono mangiarlo senza problemi ma la farina di segale contiene glutine: per questo motivo il pane di segale non è adatto ai celiaci.

Pane di segale ricetta

Il pane di segale si distingue facilmente dal pane comune grazie alla sua tipica colorazione più scura, e puoi provare anche a prepararlo a casa tua in poche mosse. Sarà facilissimo se seguirai le nostre ricette, e una volta pronto potrai gustarlo in mille modi diversi, sia fresco che tostato, con salumi e formaggi, per un aperitivo insolito insieme alle uova di lompo, oppure a colazione in associazione con marmellata e altre golose creme spalmabili dolci.

Pane di segale con lievito madre

Se vuoi preparare il pane di segale con lievito madre ti basterà prendere:

  • 300 gr di farina di segale
  • 200 gr di farina di grano tenero
  • 200 gr di lievito madre rinfrescato
  • un cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiano di miele
  • 1 cucchiaino di sale
  • acqua q.b.

Su una spianatoia di legno mescola le farine tra loro e disponile a fontana. Pratica un piccolo foro al centro e aggiungi il miele, l'olio, il sale e il lievito madre, aggiungi acqua a poco a poco (regolati ad occhio) iniziando ad amalgamare tra loro gli ingredienti e inizia ad impastare. Continua a lavorare il composto fino a che diventerà omogeneo, aggiungendo ancora acqua se necessario, poi forma una palla e mettila in una ciotola. Copri il recipiente con un pezzo di pellicola trasparente e metti a lievitare in un luogo caldo per almeno 2/3 ore. Trascorso questo tempo trasferisci di nuovo l'impasto sulla spianatoia, lavoralo e mettilo nuovamente a lievitare per una notte. Il giorno successivo metti l'impasto in uno stampo infarinato oppure forma una serie di piccole pagnottine e disponile su una teglia. Preriscalda il forno a 200 gradi e metti a cuocere per almeno 30-40 minuti (i tempi di cottura dipendono dal tipo di forno). Una volta cotto metti a raffreddare il pane di segale su una gratella.

Pane di segale senza lievito

Se invece hai problemi di intolleranze e vuoi preparare il pane di segale senza lievito ecco la ricetta:

  • 300 gr di farina 00
  • 100 gr di farina di segale
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • acqua q.b.

In una ciotola unisci tra loro le farine insieme al sale e al bicarbonato. Aggiungi l'olio e l'acqua, amalgamando tra loro gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo e compatto. Accendi il forno a 200 gradi, trasferisci il composto in uno stampo foderato con carta da forno, copri con un foglio di carta di alluminio per non far seccare troppo la superficie e fai cuocere per 30 minuti. Al termine della cottura estrai il pane dallo stampo e mettilo a raffreddare su una gratella.

More from Gioia!:
Salute
CONDIVIDI
I semi di girasole solo la salvezza: proprietà, benefici e valori nutrizionali
I semi di girasole possono essere dei preziosi alleati per il tuo benessere e non solo, ecco perché
Salute
CONDIVIDI
Più vitamina D per tutti: 7 alimenti che ne contengono naturalmente parecchia
Tutti i cibi che non devono mai mancare sulla tavola per il benessere delle tue ossa
Un bambino mangia una mela
Salute
CONDIVIDI
Come comportarsi se il bambino soffoca
È consigliabile essere preparati ad agire in questa situazione, che genera grande ansia. Con queste linee guida puoi fronteggiarla
Donna incinta
Salute
CONDIVIDI
Parto in situazioni "speciali"
Esiste un certo numero di circostanze mediche che possono condizionare il modo in cui il bambino nascerà. Scopri quali sono le più comuni
Salute
CONDIVIDI
Spero che qualcuno mi risponda: occhi rossi che lacrimano, rimedi naturali?
Se soffri di occhi rossi che lacrimano ecco come risolvere il problema (e come prevenirlo)
Salute
CONDIVIDI
Io e la mia ossessione: la tricotillomania un disturbo ossessivo-compulsivo più diffuso del previsto
La tricotillomania è un disturbo ossessivo-compulsivo, ecco come fare per riconoscerlo e curarlo
Salute
CONDIVIDI
Quando gira tutto intorno alla stanza: giramenti di testa, cause e i migliori rimedi naturali
Se ti gira frequentemente la testa (magari per colpa della pressione o della cervicale) ecco come rimediare
Salute
CONDIVIDI
19 abitudini alimentari regolari da adottare per cambiare vita e corpo e iniziare il 2018 alla grandissima
Dai ragazze, quest'anno ce la possiamo fare!
Ragadi al seno durante l'allattamento: cause e rimedi
Salute
CONDIVIDI
Oddio! Ho iniziato ad allattare e mi sono venute le ragadi al seno
La prima cosa da sire è che sono comuni, anzi comunissime
Allattare al seno fa male
Salute
CONDIVIDI
Allattare al seno fa male? Nì
O meglio sì ma solo per i primi giorni e c'è qualcosa che puoi fare per limitare il dolore