7 bugie che non dovresti mai dire al tuo ginecologo

Ecco tutto quello che non devi mai nascondere al tuo medico durante una visita, se vuoi che ti aiuti e curi nel modo migliore: non c'è nulla di cui vergognarsi

Più Popolare

Forse tu e la tua ginecologa (o ginecologo) siete amici o comunque in confidenza, e dunque ti senti libera di raccontargli i dettagli della tua vita sessuale o tutti i suggerimenti del sessuologo che tu e tuo marito state mettendo in pratica.

Ma probabilmente non è così, ed è molto probabile che tu viva l'annuale visita ginecologica con un po' d'ansia. E forse non ti piace parlare della vagina, perché te ne preoccupo solo al momento di inserire e rimuovere un assorbente. Ma durante il tuo appuntamento annuale non devi tenere tutto per te: in realtà, più informazioni condividi con il medico, meglio è. Ecco le cose che non dovresti proprio mai nascondere al tuo ginecologo. Lui non è lì per giudicarti, ricordalo sempre, ma deve conoscere la verità per aiutarti al meglio.

Advertisement - Continue Reading Below

1. Cosa sta davvero accadendo nella tua vita sessuale

Anche se può essere difficile ricordare tutte le cose piacevoli che sono accadute alla tua vagina, non dimenticare che succede laggiù quando non sei con i piedi posizionati goffamente nelle staffe. Pensa a quello che hai fatto dopo l'ultima volta che hai visto il tuo ginecologo. Può essere arrivato il momento di rivelare che sei stata con un sacco di gente così come se sei stato solo con lo stesso ragazzo. Perché? Non per suggerire battute o per farti vergognare o per ricordarti un fastidioso periodo di astinenza sessuale. È solo così che il tuo ginecologo può sapere cosa fare.

Più Popolare

«In primo luogo, si deve condividere il numero di partner sessuali», spiega la ginecologa Laurie Birkholz, «Solo così possiamo aiutare una paziente per quanto riguarda la valutazione del rischio, dalle infezioni comuni come l'Hpv alle cose più serie come l'Hiv. Incoraggio sempre le pazienti a essere sincere. Forse hanno un po' di imbarazzo a confessare il numero dei partner, ma credetemi, come medici dovremmo sapere tutto».

Non tutti i ginecologi vogliono sapere tutto in modo specifico, ma allo stesso tempo vogliono solo sapere se di recente ti è accaduto qualcosa di rischioso.

«Non ho bisogno di conoscere tutti i dettagli essenziali», dice Laurie Streicher, specialista in ostetricia e ginecologia, «ma se hai avuto rapporti sessuali non protetti e sei preoccupata, non mentire».

Contrariamente a quanto alcune persone pensano, i ginecologi non possono semplicemente guardare la tua vagina e dire «Oh, sì! Quella donna è in una relazione monogama e ha avuto un solo partner sessuale». Se così fosse sarebbe parecchio strano.

2. Con chi esattamente vai a letto

No, non c'è bisogno di informare il tuo ginecologo dell'appuntamento segreto con il tuo collega. La ginecologa Alyssa Dweck spiega che è però importante che una donna la informi se va a letto solo con le donne: questo perché potrebbe perdere molto tempo a informare la paziente sul controllo delle nascite, quando lei non ne ha bisogno affatto.

3. Se fumi

Ti sei fatta la doccia sette volte per toglierti l'odore di fumo di dosso. Va bene non dirlo al tuo compagno di yoga pronto a giudicarti, ma devi dire la verità al tuo ginecologo.

«Mai mentire sul fumo», sottolinea Streicher, «se devo prescrivere contraccettivi devo capire se sono sicuri». Molte mentono per avere la prescrizione, correndo molti rischi, che «cambiano se la persona fuma, perché aumenta il rischio di coaguli di sangue, attacchi di cuore, ictus».

Si dovrebbe anche essere onesti sugli alcolici: è importante sapere se si bevono, per esempio, sette drink nel corso di una sola notte oppure uno solo. Conoscere le abitudini di una paziente è fondamentale, precisa Dweck. Per esempio: se hai passato ubriaca un paio di sabati sera e hai perso la tua pillola delle 22, il medico potrebbe suggerirti un tipo diverso di contraccettivo, più adatto a te.

4. Se stai prendendo vitamine o integratori

Anche se ne fai un uso saltuario, devi dirlo al tuo ginecologo.

«È un mio cruccio on sapere quali integratori la gente sta prendendo», dice Dweck. «Chiedi dei farmaci e ti dicono,'prendo solo gli antidolorifici', ma non ammettono che stanno prendendo anche integratori a base di erbe che potrebbero interferire con la fertilità o causare perdite».

5. Se si verificano violenze a casa

Birkholz consiglia alle donne di rivelare se stanno subendo qualsiasi tipo di violenza domestica, a prescindere se siano incinte o no (le donne in gravidanza peraltro possono essere particolarmente vulnerabili). Perché informare il ginecologo? Ebbene, un recente studio ha rivelato che la violenza del partner è una delle principali cause di decessi legati alla gravidanza. Il tuo ginecologo può mettersi in contatto con chi può aiutarti.

6. Se hai paura di aver perso la possibilità di avere figli

Se sei orgogliosamente single e hai scelto di sopprimere il tuo desiderio di avere un figlio un giorno, ma allo stesso tempo confessi al tuo terapeuta che fai disegnini stilizzati di mamme e figlie sul retro dei tuoi biglietti da visita. Mentre è possibile mantenere il segreto con l'analista, devi informare il ginecologo che vorresti avere dei bambini un giorno, anche se si tratta di qualcosa che senti non potrà accadere in questo momento.

«Le pazienti dimenticano orologio biologico», dice Dweck, «ma noi non vogliamo che perdano la finestra di opportunità. Dobbiamo dunque iniziare a fare domande sulla pianificazione di un bambino... perché la fertilità cala». Per esempio, un medico potrebbe consigliare il congelamento degli ovuli se si vogliono avere figli, ma la maternità sembra lontana anni luce.

7. Se hai una qualsiasi domanda

Al tuo ginecologo devi fare tutte le domande non solo sulla tua vita sessuale ma anche su qualsiasi cosa abbia a che fare con la tua vagina.

«Ho sempre incoraggiato le pazienti a porre domande sulla sessualità se stanno avendo rapporti sessuali dolorosi, se il rapporto non è piacevole, o se stanno pensando di usare un vibratore o aggiungere qualche altro elemento o idea nel rapporto sessuale», afferma Birkholz. «Credo che parlare di queste cose con il medico sia importante, perché possiamo dare aiuto o informazioni».

Insomma, i ginecologi non sono in grado di leggere la tua mente o di vedere nel passato e nel futuro la tua vita sessuale solo inserendo uno speculum nella tua vagina. Hanno bisogno di te per aiutarti a essere felice e in salute.

Morale? «Vogliamo solo sapere la verità», spiega Dweck, «e non c'è davvero alcun giudizio da parte nostra, qualsiasi cosa ci raccontiate».

Da: Redbook
More from Gioia!:
Il latte fa bene, ecco perché.
Salute
CONDIVIDI
Bere latte, sì o no? Ecco cosa dice la scienza
C'è un legame tra latte, tumori, autismo e osteoporosi? Bere latte fa bene? 10 domande e risposte per smontare i falsi miti
abbassamento-voce-rimedi-omeopatici
Salute
CONDIVIDI
Senza voce? I rimedi giusti e torni a cantare
Capita anche ai cantanti (sì, pure a Sanremo): ma l'abbassamento di voce si cura presto e bene con i rimedi naturali e omeopatici
cancro-giornata-mondiale-stile-di-vita-corretto-prevenzione
Salute
CONDIVIDI
Contro il cancro usa la formula 0-5-30
Il 4 febbraio è la Giornata contro il cancro, previenilo così: 0 sigarette, 5 porzioni di frutta e verdura e 30 minuti di esercizio fisico
Cosa vuol dire essere intersessuali.
Salute
CONDIVIDI
Il coming out di una modella: «Sono intersex»
La modella belga Hanne Gaby Odiele ha rivelato di essere intersessuale: ecco perché è stato così importante
proprieta-dello-zenzero-fresco-salute-bellezza
Salute
CONDIVIDI
Sai che lo zenzero ti rende bella?
Le proprietà dello zenzero fresco, candito e in polvere per la tua salute e la tua bellezza
candida rimedi naturali
Salute
CONDIVIDI
Sos candida, 10 rimedi naturali top
Chi tra noi non ha avuto a che fare almeno una volta nella vita con la fastidiosissima candida?
aborto-clandestino-legge-194-non-funziona
Salute
CONDIVIDI
Aborto, il pericolo non è solo Donald Trump
In Italia per l'alto numero di obiettori chi non riesce ad abortire in ospedale è costretta a farlo clandestinamente
Salute
CONDIVIDI
Anoressia, cosa ci insegna Lily Collins
L'attrice è un'anoressica nel film indipendente To the bone, ma questa volta per lei non è stata solo recitazione
nuovi-lea-2017-cosa-cambia
Salute
CONDIVIDI
Cosa cambia con i nuovi Lea
Tutte le novità dei Livelli essenziali di assistenza: vaccini gratis, fecondazione eterologa e nuove esenzioni dal ticket
foto dei limoni per la prevenzione del cancro al seno
Salute
CONDIVIDI
Cosa c'entrano i limoni con il tumore al seno?
Dopo i cuoricini su Facebook, è virale la foto dei limoni per la prevenzione del cancro al seno: un messaggio che può essere fuorviante