Ecco qual è l'età migliore per diventare mamma secondo la scienza

Un recente studio ha stabilito qual è, in linea di massima, l'età migliore per mettere al mondo il primo figlio

Più Popolare

Qual è l'età migliore per diventare mamma? O sarebbe meglio riformulare: in quale periodo della vita di una donna si incrociano le più fortunate congiunzioni, tra fattori emotivi, di salute e sì, anche economici (che sono sempre una variabile, chiedetelo a chi è ricorso alla fecondazione assistita) mettere al mondo un bambino? Una domanda di quelle che incendiano il dibattito, presumibilmente tra chi appoggia la tendenza, che non riguarda solo alcune famose da Amal Clooney a Samantha Cristoforetti, a spostare la maternità verso l'età matura, e chi, magari, nel Fertility Day del ministro Lorenzin ha letto un messaggio sensato, ovvero: non bisogna aspettare troppo.

Advertisement - Continue Reading Below

Ma al di là delle personali convinzioni, una riposta più basata su fattori scientifici che non ideologici hanno provato a darla i ricercatori del Royal College of Obstretrics and Gynaecology. Che, in controtendenza rispetto a un altro studio del 2014 del German Institute of Economic Research, secondo il quale il lasso di tempo su cui puntare era tra i 35 e i 49 anni, hanno individuato nei 30 anni l'età più favorevole per una gravidanza. Perché, spiegano gli studiosi, dai 30 in su le madri tendono a essere più pazienti, flessibili, pronte al dialogo, con una stabilità economica (magari, verrebbe da dire, visto che da noi si esulta anche solo per uno scarno bonus bebè) ed emotiva (quindi meno a rischio di incappare nella sindrome da mamma cattiva) e poco favorevoli alle punizioni, sia fisiche che verbali. Madri che secondo la ricerca (fatta su quasi 5 mila donne danesi) avranno in parallelo bambini dotati di abilità cognitive migliori e più predisposti a socializzare con gli altri. Dovessero avere ragione questi ultimi ricercatori, rimarrebbe, tuttavia, in parte insoluto il fattore fertilità che, com'è stato detto, ridetto e pure grezzamente sottolineato, non è qualcosa che, ahinoi, aumenta con il passare del tempo.

More from Gioia!:
Salute
CONDIVIDI
Il pane di segale è una manna da cielo! Tutto su: calorie, proprietà e valori nutrizionali
Scopri tutti i segreti del buonissimo pane di segale e come prepararlo in casa in poche mosse
Salute
CONDIVIDI
Più vitamina D per tutti: 7 alimenti che ne contengono naturalmente parecchia
Tutti i cibi che non devono mai mancare sulla tavola per il benessere delle tue ossa
Un bambino mangia una mela
Salute
CONDIVIDI
Come comportarsi se il bambino soffoca
È consigliabile essere preparati ad agire in questa situazione, che genera grande ansia. Con queste linee guida puoi fronteggiarla
Donna incinta
Salute
CONDIVIDI
Parto in situazioni "speciali"
Esiste un certo numero di circostanze mediche che possono condizionare il modo in cui il bambino nascerà. Scopri quali sono le più comuni
Salute
CONDIVIDI
Spero che qualcuno mi risponda: occhi rossi che lacrimano, rimedi naturali?
Se soffri di occhi rossi che lacrimano ecco come risolvere il problema (e come prevenirlo)
Salute
CONDIVIDI
Io e la mia ossessione: la tricotillomania un disturbo ossessivo-compulsivo più diffuso del previsto
La tricotillomania è un disturbo ossessivo-compulsivo, ecco come fare per riconoscerlo e curarlo
Salute
CONDIVIDI
Quando gira tutto intorno alla stanza: giramenti di testa, cause e i migliori rimedi naturali
Se ti gira frequentemente la testa (magari per colpa della pressione o della cervicale) ecco come rimediare
Salute
CONDIVIDI
19 abitudini alimentari regolari da adottare per cambiare vita e corpo e iniziare il 2018 alla grandissima
Dai ragazze, quest'anno ce la possiamo fare!
Ragadi al seno durante l'allattamento: cause e rimedi
Salute
CONDIVIDI
Oddio! Ho iniziato ad allattare e mi sono venute le ragadi al seno
La prima cosa da sire è che sono comuni, anzi comunissime
Allattare al seno fa male
Salute
CONDIVIDI
Allattare al seno fa male? Nì
O meglio sì ma solo per i primi giorni e c'è qualcosa che puoi fare per limitare il dolore