Pillola del giorno dopo senza ricetta: la contraccezione d'emergenza è più facile per le maggiorenni

Il farmaco a base di levonorgestrel per evitare gravidanze indesiderate ora si può acquistare senza ricetta medica se si è maggiorenni, ma il 53 per cento dei farmacisti esprime perplessità: ecco come regolarsi in caso di emergenza

Più Popolare

Buone notizie: la contraccezione d'emergenza è sempre più easy. Le maggiorenni possono acquistare senza ricetta – sia in farmacia sia in parafarmacia – la "pillola del giorno dopo" a base di levonorgestrel (Norlevo, Escapelle, Stromalidan), oltre alla "pillola dei cinque giorni dopo" a base di ulipristal acetato (EllaOne). L'Aifa, l'agenzia statale che sorveglia la sicurezza dei farmaci, ha così uniformato l'Italia all'Europa (anche se da noi resta l'obbligo di ricetta per le minorenni, mentre altrove, per esempio in Spagna, non c'è). 

Advertisement - Continue Reading Below

Purtroppo, c'è anche una cattiva notizia: benché la legge non preveda obiezione di coscienza, resta il rischio di trovarsi di fronte un farmacista che si mette di traverso. Lo dimostra un'indagine nazionale sulla "pillola dei cinque giorni dopo", condotta da Swg con Edizioni Health Communication: il 18 per cento dei farmacisti ha dichiarato che non la venderebbe mai senza ricetta, il 53 per cento teme possa essere pericolosa (come anche oltre la metà delle donne intervistate, purtroppo) e molti sono convinti che sia usata con faciloneria. 

Più Popolare

«L'Aifa ha abolito la ricetta proprio perché questi farmaci sono sicuri», sottolinea Emilio Arisi, presidente della Società di medicina italiana per la contraccezione. «E non è vero che le italiane la usano troppo, i dati sono tra i più bassi d'Europa: vi ricorre solo il 2,5 per cento. Non c'è alcun fondamento scientifico per opporsi alla vendita. In casi estremi, oltre a segnalare il rifiuto all'Ordine dei Farmacisti, le donne possono perfino chiedere l'intervento dei Carabinieri». Aggiunge Annibale Volpe, past president della Società italiana della contraccezione: «I contraccettivi d'emergenza non hanno effetti collaterali: semplicemente ritardano l'ovulazione, impedendo il concepimento. E non si tratta di abortivi. Se la gravidanza è partita, la salute del feto non è compromessa». 

Questi farmaci non sostituiscono i contraccettivi ordinari e vanno usati solo eccezionalmente, perché si è rotto il preservativo, si è dimenticata una pillola anticoncezionale... La tempestività è essenziale per la massima efficacia. Il farmaco d'emergenza ritarda o blocca l'ovulazione tramite un progestinico che sposta il picco dell'LH, l'ormone che fa scattare la fertilità: fino a 72 ore più in là con la pillola del giorno dopo, fino a 120 con quella dei cinque giorni dopo, che riesce a rinviare la rottura del follicolo anche se l'innalzamento dell'LH è già iniziato. Prudenza fino al ciclo mestruale successivo: bisogna avere rapporti protetti con il preservativo», dice il professor Volpe. «Anche se si prende la pillola contraccettiva subito dopo la pillola d'emergenza, l'ovaio continuerà a funzionare per 15 giorni».   

More from Gioia!:
Salute
CONDIVIDI
Come calcolare il tuo periodo fertile in 5 domande e risposte
Tutto quello che devi sapere sul tuo ciclo mestruale per individuare il periodo fertile e il momento dell'ovulazione
Salute
CONDIVIDI
Quanta acqua dovresti bere ogni giorno?
La quantità ideale varia da persona a persona e dipende da una serie di fattori, come lo stile di vita e il peso corporeo
Salute
CONDIVIDI
Ma come sono fatti gli assorbenti interni?
Tra bufale e verità, abbiamo sentito sempre tante cose sui tamponi: cerchiamo di fare un po' di chiarezza
Salute
CONDIVIDI
5 piante e fiori che ti aiutano a dormire meglio
Sono belle da vedere e in più purificano, distendono, rilassano che è un piacere
Salute
CONDIVIDI
Perché dovresti avere in casa la stevia dolcificante
Tutto quello che c'è da sapere sulla stevia, tra i dolcificanti naturali che si possono usare al posto dello zucchero
Salute
CONDIVIDI
8 cibi che ti danno una mano a proteggerti dal sole
Dalle carote all'anguria, proteggiti dai raggi del sole con questi alimenti che contengono sostanze utili per la salute della pelle
Salute
CONDIVIDI
La frutta di giugno (e i benefici che puoi trarne)
La prima regola di ogni dieta è di mangiare frutta di stagione: ecco cosa mettere nel carrello a giugno per stare bene e in forma
Salute
CONDIVIDI
La birra è meglio di un analgesico?
Se hai mal di testa, forse una bella bionda può fare qualcosa
Salute
CONDIVIDI
Stai seduta troppo tempo? Attenta all'amnesia del gluteo
Una sindrome che colpisce chi rimane seduto per lungo tempo: ecco come evitarla e come curarsi con esercizi fisici mirati
Salute
CONDIVIDI
6 motivi per cui il tea tree oil è indispensabile
Arriva dall'Australia: gli aborigeni lo usano da millenni perché è ricco di proprietà (e può cambiarti la vita)