Pressione bassa, i rimedi naturali che funzionano

​Se soffri di pressione bassa, soprattutto in estate, ecco alcuni suggerimenti utili per combattere questo disturbo con rimedi tutti naturali

Se al mattino ti senti stanca e ti gira la testa non è solo colpa del caldo: potrebbe essere infatti colpa della pressione bassa, ovvero quando i tuoi livelli sono, indicativamente, 90 di massima e 60 di minima. Insieme alla spossatezza poi, come se non bastasse, tra i sintomi ci possono essere anche nausea, sudori freddi e irritabilità: certo, la pressione bassa non è una malattia (e la saggezza popolare suggerisce che sia meglio averla bassa che alta), ma i suoi effetti sulla vita di tutti i giorni si fanno sentire eccome. Per provare a combatterla ecco qualche rimedio naturale efficace!

Advertisement - Continue Reading Below

Pressione bassa, rimedi naturali: cosa mangiare

La prima cosa da fare in caso di pressione bassa è curare l'alimentazione: mangia poco e spesso e preferisci pasti a basa di cereali integrali, proteine e vitamine. Sicuramente anche consumare molta frutta e verdura (specialmente quella più ricca di potassio e magnesio) aiuta a contrastare gli effetti della pressione bassa nei periodi in cui sei più stanca e stressata.

Pressione bassa, rimedi naturali: liquirizia

Se la ami, mangiarla sarà ancora più un piacere, in qualunque forma (radice, stringa, caramellina, confetto, rotella, mentina): la liquirizia quando hai la pressione bassa è un vero e proprio toccasana. Il massimo sarebbe mangiare la liquirizia salata, la salmiakki, molto diffusa nel Nord Europa, che contenendo appunto sale aiuta ad alzare subito la pressione in caso di calo improvviso. Comunque, è un'ottima scusa per tenerne una confezione nella borsa, serve sempre!

Advertisement - Continue Reading Below

Pressione bassa, rimedi naturali: caffè

Un aiuto ti può arrivare anche da bevande che contengono sostanze eccitanti, come caffè, , ma anche ginseng e guaranà. Ma non dimenticarti di bere acqua durante tutto l'arco della giornata: anche la disidratazione può far abbassare la pressione (un consiglio da tenere in mente soprattutto quando fai sport)!

Pressione bassa, rimedi naturali: menta piperita

Se soffri di pressione bassa puoi ricorrere anche alla menta piperita: ti basterà applicare una goccia di olio essenziale sul polso e dopo averla frizionata sulla pelle, respirando il profumo, ti sentirai subito meglio. Realizzare in casa l'olio essenziale alla menta piperita è facilissimo: procurati le foglie di menta, lavale e lasciale asciugare su uno strofinaccio pulito. Trasferiscile in un sacchetto di plastica e pestale in modo che l'olio essenziale fuoriesca. Riponi le foglie di menta in un vasetto e copri con olio di oliva o olio di mandorle. L'olio deve poi riposare per 24 ore, deve essere filtrato e lasciato nuovamente a riposare per altre 24 ore. Al termine di questa operazione, che va ripetuta per 3 giorni, devi travasare l'olio in una bottiglia di vetro scuro.

Advertisement - Continue Reading Below

Pressione bassa, rimedi naturali: zenzero

Anche le spezie, come lo zenzero, aiutano ad alzare la pressione quando ti scende sotto i piedi: se non ti piace la liquirizia puoi provare a tenere nella tua pochette qualche pezzetto di zenzero candito oppure qualche caramella. Altrimenti, puoi berlo sotto forma di tisana. E, sempre a proposito di tisane, puoi provare anche un infuso al rosmarino oppure alla salvia: dopo aver versato l'acqua bollente sulle foglie ricordati sempre di coprire con un piattino, in modo che rimangano all'interno dell'acqua gli oli essenziali.

Pressione bassa, rimedi naturali: tè rooibos

Da qualche tempo è molto più facile trovare nei negozi il tè rosso rooibos, diventato richiestissimo considerate le sue proprietà. Questa bevanda, originaria del Sudafrica, non è un vero e proprio tè ma un infuso ricavato dalle foglie dell'omonima pianta, e, oltre ad alzare la pressione, migliora il sistema immunitario, aiuta la digestione e allevia persino le coliche dei bambini (può essere bevuto anche dai più piccoli perché non contiene caffeina né teina). Inoltre, una volta preparato, si può conservare per molti giorni in frigorifero: un'ottima bevanda fresca, da gustare con calma nelle giornate più calde.

More from Gioia!:
prevenzione-melanoma
Salute
CONDIVIDI
Se tieni a qualcuno, controlla i suoi nei
Un video tenerissimo in cui sono protagonisti un cane dalmata e un gattino nero insegna a controllare i nei per prevenire il melanoma
Salute
CONDIVIDI
Perché dovremmo dire tutti sì ai vaccini
Mentre si discute sul renderli obbligatori, una campagna social e virale invita tutti a dire perché è importante vaccinarsi
lena-dunham-met-gala
Salute
CONDIVIDI
Lena Dunham: «Donne, siamo forti e lo dimostriamo»
Costretta a lasciare il Met Gala per un malore, l'attrice di Girls - che compie 31 anni il 13 maggio - ha detto qualcosa di importante
Salute
CONDIVIDI
Sai riconoscere la depressione post partum?
Può colpire qualunque neo mamma (ne ha sofferto anche Chrissy Teigen) ed è una delle malattie più subdole
Salute
CONDIVIDI
Sconfiggi le occhiaie con 6 mosse vincenti
Combatterle si può: scopri i consigli che funzionano davvero per uno sguardo senza ombre né gonfiori
sorriso imperfetto vip
Salute
CONDIVIDI
10 regole per avere denti bianchi e sani
Le celeb dimostrano che un difetto ben portato è sexy, ma non trascurare la cura dei denti: il bianco è sempre di moda!
Il vaccino contro il morbillo è obbligatorio?
Salute
CONDIVIDI
Perché è importante il vaccino contro il morbillo
I casi di morbillo in Italia sono in aumento: si tratta di una malattia pericolosa contro la quale c'è un'unica arma, vaccinarsi
gravidanza pancione
Salute
CONDIVIDI
Test di gravidanza: quando farlo per non sbagliare
Quando i segnali ci sono tutti scopri il momento migliore per fare il test e toglierti ogni dubbio
Giovane donna felice
Salute
CONDIVIDI
22 aprile, Giornata della salute della donna
Ecco quello che è importante sapere su un evento nazionale all'insegna della prevenzione al femminile: e Gioia! c'è
Cos'è la misofonia.
Salute
CONDIVIDI
Perché c'è chi odia chi fa rumore mentre mastica
L'intolleranza ai rumori della masticazione ha una spiegazione scientifica: si chiama misofonia