Tumore al seno: la Campagna Nastro Rosa 2016 Lilt a Roma e nel Lazio

Nel mese della prevenzione del tumore al seno, tutte le iniziative Lilt che animano Roma e il Lazio: visite senologiche gratuite, mammografie convenzionate, la Cena rosa da Eataly Roma e le testimonianze sui social con l'hashtag #iofaccioprevenzione

Più Popolare

Ottobre è il mese della prevenzione del tumore al seno grazie all'impegno della Lilt, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori e della sua Campagna Nastro Rosa, giunta nel 2016 alla 24esima edizione. In Italia dal 2010 ad oggi, sono stati registrati oltre 581mila casi di tumore alla mammella secondo il Registro dei tumori, ma una donna su cinque sembra non aver ancora compreso i rischi legati a questa patologia oncologica perché continua a condurre uno stile di vita non salutare e a non fare prevenzione

Advertisement - Continue Reading Below

Per questo, in tutta Italia, in ottobre le sezioni provinciali Lilt organizzano numerose iniziative volte a sensibilizzare la popolazione ed evidenziare nuovamente il valore della diagnosi precoce.

Più Popolare

 La Lilt sezione provinciale di Roma ha in programma un intenso calendario di appuntamenti, segna in agenda!

Ecografie e visite senologiche

Si parte dalle visite senologiche gratuite fino al pacchetto che prevede, oltre alla visita, anche l'ecografia mammaria al contributo agevolato di € 40 presso il Centro di Prevenzione di via Nomentana 303. Per prenotarsi basta prendere un appuntamento con i medici volontari chiamando il numero 06.88817647 (orari 10-12 e 15-17) oppure inviare un messaggio tramite Whatsapp e Telegram al numero 333.6073331 (orari 10-13 e 15-18).

Mammografie

Per tutte le socie Lilt di Roma, dal mese di ottobre e per tutto l'anno c'è una linea dedicata all'IFO, Istituto Tumori Regina Elena di Roma, per accedere al servizio di mammografia. Basta chiamare il numero 06.52665598 per prenotare una mammografia e presentarsi all'ambulatorio dell'ospedale in via Elio Chianesi, munite della richiesta del medico curante e del pagamento del ticket. 

Inoltre due cliniche hanno messo a disposizione una convenzione che permette alle socie Lilt di effettuare l'esame con il contributo agevolato di € 50, presso la Casa di cura Villa Salaria (via F. Gualtiero, 127  - tel. 06.887004418), e di € 60, presso la Casa di cura Assunzione di Maria SS. (via Nomentana, 311 - tel. 06.8537231), munite in questo caso della prescrizione in carta semplice del medico. 

La Cena Rosa da Eataly a Roma

Giovedì 20 ottobre siete tutti invitati alla Cena rosa nel ristorante La Pizza & La Pasta di Eataly in piazzale XII Ottobre 1492 a Roma. Metà del ricavato della serata verrà devoluto alla Lilt di Roma per contribuire al finanziamento delle attività che vengono organizzate durante l'anno, dall'acquisto di nuovi materiali fino alle campagne di sensibilizzazione. Per l'occasione, gli chef di Eataly inseriranno nel menu un piatto rosa (con gamberi e pomodorini) dedicato all'evento benefico. Madrina dell'evento sarà la testimonial della campagna Lilt Nastro rosa di quest'anno, Elisabetta Gregoraci

I braccialetti Cruciani per la raccolta fondi

Per sostenere la campagna, la LILT di Roma distribuisce in occasione degli eventi i braccialetti con il marchio Cruciani dietro il minimo contributo di 10 euro (puoi comprarli anche online).

Sui social la campagna #iofaccioprevenzione

Così come a livello nazionale, la Lilt di Roma lancia l'hashtag #iofaccioprevenzione per invitare le donne anche su Twitter a parlare di prevenzione e salute. In particolare la sezione provinciale della Capitale invita le pazienti che hanno vissuto l'esperienza del tumore alla mammella a raccontare la propria esperienza attraverso la pagina Facebook e l'account Twitter della Lilt di Roma attraverso un semplice post, una foto o un video.  

Tumore al seno, prevenzione è vita

«Quello al seno è fra i tumori diagnosticati più di frequente. Il primo fra le donne e in assoluto il più frequente sull'intera popolazione», spiega il dottor Roberto Morello, responsabile della Sezione provinciale di Roma della Lilt. «Come sappiamo, sconfiggere il cancro al seno si può. Lo dimostra il tasso di sopravvivenza a distanza di cinque anni dalla diagnosi che oggi ha raggiunto l'87 per cento dei casi. Prevenire quindi è importante e ricordarlo con queste campagne che offrono a tutte un controllo specialistico è un impegno fondamentale che la Lilt di Roma è orgogliosa di portare avanti».

More from Gioia!:
Salute
CONDIVIDI
8 dritte per ritrovare il sonno se non riesci a chiudere occhio
Se addormentarsi è diventato più un ostacolo che un piacere, gli esperti hanno i consigli giusti: spegni il telefono, prima di tutto
Salute
CONDIVIDI
Perché il mare è la migliore delle medicine?
La scienza ha scoperto che il mare curerebbe almeno 16 malattie: dalle allergie respiratorie alla depressione
Salute
CONDIVIDI
Ma come sono fatti gli assorbenti interni?
Tra bufale e verità, abbiamo sentito sempre tante cose sui tamponi: cerchiamo di fare un po' di chiarezza
Salute
CONDIVIDI
5 piante e fiori che ti aiutano a dormire meglio
Sono belle da vedere e in più purificano, distendono, rilassano che è un piacere
Salute
CONDIVIDI
Perché dovresti avere in casa la stevia dolcificante
Tutto quello che c'è da sapere sulla stevia, tra i dolcificanti naturali che si possono usare al posto dello zucchero
Salute
CONDIVIDI
Gambe pesanti? 7 rimedi fai da te per combatterle
Dall'abbigliamento giusto alle tisane, tutto ciò che dovresti fare per sentirti subito più leggera
Salute
CONDIVIDI
8 cibi che ti danno una mano a proteggerti dal sole
Dalle carote all'anguria, proteggiti dai raggi del sole con questi alimenti che contengono sostanze utili per la salute della pelle
Salute
CONDIVIDI
La frutta di giugno (e i benefici che puoi trarne)
La prima regola di ogni dieta è di mangiare frutta di stagione: ecco cosa mettere nel carrello a giugno per stare bene e in forma
Salute
CONDIVIDI
La birra è meglio di un analgesico?
Se hai mal di testa, forse una bella bionda può fare qualcosa
Salute
CONDIVIDI
Stai seduta troppo tempo? Attenta all'amnesia del gluteo
Una sindrome che colpisce chi rimane seduto per lungo tempo: ecco come evitarla e come curarsi con esercizi fisici mirati