Periodo fertile: calcolo dell'ovulazione e dei giorni fertili per rimanere incinta

Tutto quello che devi sapere sul ciclo e sul periodo fertile per scoprire il modo più sicuro per avere un bambino: scopri come funziona il calcolo dell'ovulazione e dei giorni fertili

Più Popolare

Conoscere il periodo fertile è indispensabile non solo per chi cerca di avere un bambino, ma per ogni donna dalla pubertà alla menopausa: serve per imparare a conoscersi, per capire quali sono i ritmi del proprio corpo, preoccuparsi quando l'orologio biologico non funziona come dovrebbe. Ma come va fatto il calcolo dell'ovulazione? E quali sono i giorni fertili

Calcolo giorni fertili con ciclo irregolare

Intanto qualche mito da sfatare: l'ovulazione non inizia per tutte le donne 14 giorni dopo il primo giorno delle mestruazioni. A ogni donna il suo ciclo: ci sono donne il cui ciclo mestruale dura 28 giorni e altre a cui dura 21: i giorni fertili si calcolano di conseguenza, non esiste una regola che valga per tutte e sei il ciclo è irregolare il calcolo può non essere precisissimo. Il punto da cui partire è il primo giorno di ciclo: segnati questa data sul calendario e leggi con attenzione le indicazioni qui sotto per il calcolo giorni fertili per rimanere incinta.

Advertisement - Continue Reading Below

Calcolo periodo fertile con ciclo regolare

Per avere un calcolo preciso dell'ovulazione è necessario avere un ciclo mestruale regolare. Il che significa avere un ciclo della durata identica mese dopo mese: il conteggio esatto parte dal primo giorno delle mestruazioni e termina con il primo giorno di ciclo del mese successivo. Esempio: il 1° del mese inizia il ciclo, il 28 dello stesso mese riparte quello successivo. In questo caso la durata del ciclo è di 28 giorni, come nella media. In questo caso l'ovulazione è dal 12° al 16° giorno, più 2 giorni prima e dopo di giorni meno fertili.

Più Popolare

Belly button still on point lol

A post shared by Behati Prinsloo Levine (@behatiprinsloo) on

Calcolo giorni fertili e ovulazione con la temperatura basale

Un modo empirico per calcolare l'ovulazione consiste nella misurazione costante della temperatura basale la mattina appena sveglia: i giorni in cui risulta più alta corrispondono a quelli fertili, quando il progesterone entra in azione e alza la temperatura corporea. Per avere dei dati più precisi va provata per via vaginale o rettale e sempre alla stessa ora. Bisogna aver dormito almeno 3 ore consecutive e non bisogna essere sotto cura farmacologica o essere affette da alcuna patologia. In ogni caso, non si tratta di un metodo scientifico, quindi non è attendibile al 100%.

Metodo Billings

Anche detto metodo del muco cervicale, è un altro modo del tutto empirico per il calcolo dei giorni fertili per rimanere incinta. Il metodo di Billings consiste nell'osservazione del muco vaginale, quelle perdite bianche che ci accompagnano durante tutti i 28 giorni del ciclo e che corrispondono ai cambiamenti ormonali dell'organismo della donna. Durante i giorni fertili il muco risulta chiaro, filante e elastico, mentre all'inizio e alla fine del ciclo è quasi del tutto inesistente. Per essere il più attendibile possibile, l'osservazione del muco andrebbe fatta la mattina appena sveglia, prelevandone una piccola quantità e testandola con pollice e indice.

Agua doce 💦 sweet water

A post shared by Candice Swanepoel (@angelcandices) on

Stick ovulatori

Sono acquistabili in farmacia e si possono trovare di tipologie differenti. I più comuni assomigliano a dei test di gravidanza: misurano la presenza nelle urine dell'ormone LH e dell'estradiolo, entrambi molto concentrati quando si avvicina l'ovulazione. Anche il ginecologo può effettuare dei test per monitorare i giorni fertili: in entrambi i casi si tratta di metodi molto attendibili e senza contro indicazioni.

More from Gioia!:
Salute
CONDIVIDI
7 mosse che trasformano CHIUNQUE in una persona mattiniera
Sei più gufo che allodola? Questi sono i passaggi giusti per partire di slancio (e con il sorriso)
Salute
CONDIVIDI
Discalculia, quando il cervello non conta: cos'è e come si cura questo disturbo
Se memorizzare le tabelline è molto difficile, se si confondono i segni e si fa fatica ad incolonnare i numeri, può esserci discalculia, un...
Salute
CONDIVIDI
Se hai carenza di potassio puoi aiutarti con questi 10 alimenti
Il potassio è una sostanza importantissima per il nostro organismo: attenzione alla carenza, ma anche all'eccesso
Semi di zucca, calorie
Salute
CONDIVIDI
Perché i semi di zucca non dovrebbero mai mancare sulla tua tavola
Scopri quali sono le proprietà dei semi di zucca per il benessere del tuo organismo
Aceto di mele, proprietà
Salute
CONDIVIDI
Perché l'aceto di mele fa bene
Scopri come usarlo anche nella tua beauty routine, per il benessere di pelle e capelli
Salute
CONDIVIDI
Cos'è la fibromialgia, la malattia di Lady Gaga
La popstar ha parlato spesso di questo disturbo, ancora poco conosciuto e difficile da diagnosticare
Donna che dorme
Salute
CONDIVIDI
Quanto devi dormire per stare bene? Lo dice la tua età
Quante sono le ore di sonno necessarie per età? Una tabella aiuta a capire quante ore dormire ogni notte per stare bene
Salute
CONDIVIDI
Mangiare cioccolato fa bene al cervello
Oh, questa sì che è una buona notizia (e la ricerca è made in Italy)
Attività rilassanti
Salute
CONDIVIDI
8 attività da provare contro lo stress
Se lo yoga e la meditazione proprio non fanno per te puoi provare una di queste attività, per allontanare lo stress anche in modo creativo
Salute
CONDIVIDI
Placenta accreta: cos'è il disturbo che ha colpito (anche) Kim Kardashian
Scopri cos'è la placenta accreta, quali sono i sintomi e cosa si può fare quando viene diagnosticata