Periodo fertile: calcolo dell'ovulazione e dei giorni fertili per rimanere incinta

Tutto quello che devi sapere sul ciclo e sul periodo fertile per scoprire il modo più sicuro per avere un bambino: scopri come funziona il calcolo dell'ovulazione e dei giorni fertili

Più Popolare

Conoscere il periodo fertile è indispensabile non solo per chi cerca di avere un bambino, ma per ogni donna dalla pubertà alla menopausa: serve per imparare a conoscersi, per capire quali sono i ritmi del proprio corpo, preoccuparsi quando l'orologio biologico non funziona come dovrebbe. Ma come va fatto il calcolo dell'ovulazione? E quali sono i giorni fertili

Calcolo giorni fertili con ciclo irregolare

Intanto qualche mito da sfatare: l'ovulazione non inizia per tutte le donne 14 giorni dopo il primo giorno delle mestruazioni. A ogni donna il suo ciclo: ci sono donne il cui ciclo mestruale dura 28 giorni e altre a cui dura 21: i giorni fertili si calcolano di conseguenza, non esiste una regola che valga per tutte e sei il ciclo è irregolare il calcolo può non essere precisissimo. Il punto da cui partire è il primo giorno di ciclo: segnati questa data sul calendario e leggi con attenzione le indicazioni qui sotto per il calcolo giorni fertili per rimanere incinta.

Advertisement - Continue Reading Below

Calcolo periodo fertile con ciclo regolare

Per avere un calcolo preciso dell'ovulazione è necessario avere un ciclo mestruale regolare. Il che significa avere un ciclo della durata identica mese dopo mese: il conteggio esatto parte dal primo giorno delle mestruazioni e termina con il primo giorno di ciclo del mese successivo. Esempio: il 1° del mese inizia il ciclo, il 28 dello stesso mese riparte quello successivo. In questo caso la durata del ciclo è di 28 giorni, come nella media. In questo caso l'ovulazione è dal 12° al 16° giorno, più 2 giorni prima e dopo di giorni meno fertili.

Più Popolare

Belly button still on point lol

A post shared by Behati Prinsloo Levine (@behatiprinsloo) on

Calcolo giorni fertili e ovulazione con la temperatura basale

Un modo empirico per calcolare l'ovulazione consiste nella misurazione costante della temperatura basale la mattina appena sveglia: i giorni in cui risulta più alta corrispondono a quelli fertili, quando il progesterone entra in azione e alza la temperatura corporea. Per avere dei dati più precisi va provata per via vaginale o rettale e sempre alla stessa ora. Bisogna aver dormito almeno 3 ore consecutive e non bisogna essere sotto cura farmacologica o essere affette da alcuna patologia. In ogni caso, non si tratta di un metodo scientifico, quindi non è attendibile al 100%.

Metodo Billings

Anche detto metodo del muco cervicale, è un altro modo del tutto empirico per il calcolo dei giorni fertili per rimanere incinta. Il metodo di Billings consiste nell'osservazione del muco vaginale, quelle perdite bianche che ci accompagnano durante tutti i 28 giorni del ciclo e che corrispondono ai cambiamenti ormonali dell'organismo della donna. Durante i giorni fertili il muco risulta chiaro, filante e elastico, mentre all'inizio e alla fine del ciclo è quasi del tutto inesistente. Per essere il più attendibile possibile, l'osservazione del muco andrebbe fatta la mattina appena sveglia, prelevandone una piccola quantità e testandola con pollice e indice.

Agua doce 💦 sweet water

A post shared by Candice Swanepoel (@angelcandices) on

Stick ovulatori

Sono acquistabili in farmacia e si possono trovare di tipologie differenti. I più comuni assomigliano a dei test di gravidanza: misurano la presenza nelle urine dell'ormone LH e dell'estradiolo, entrambi molto concentrati quando si avvicina l'ovulazione. Anche il ginecologo può effettuare dei test per monitorare i giorni fertili: in entrambi i casi si tratta di metodi molto attendibili e senza contro indicazioni.

More from Gioia!:
Salute
CONDIVIDI
Il pane di segale è una manna da cielo! Tutto su: calorie, proprietà e valori nutrizionali
Scopri tutti i segreti del buonissimo pane di segale e come prepararlo in casa in poche mosse
Salute
CONDIVIDI
Più vitamina D per tutti: 7 alimenti che ne contengono naturalmente parecchia
Tutti i cibi che non devono mai mancare sulla tavola per il benessere delle tue ossa
Un bambino mangia una mela
Salute
CONDIVIDI
Come comportarsi se il bambino soffoca
È consigliabile essere preparati ad agire in questa situazione, che genera grande ansia. Con queste linee guida puoi fronteggiarla
Donna incinta
Salute
CONDIVIDI
Parto in situazioni "speciali"
Esiste un certo numero di circostanze mediche che possono condizionare il modo in cui il bambino nascerà. Scopri quali sono le più comuni
Salute
CONDIVIDI
Spero che qualcuno mi risponda: occhi rossi che lacrimano, rimedi naturali?
Se soffri di occhi rossi che lacrimano ecco come risolvere il problema (e come prevenirlo)
Salute
CONDIVIDI
Io e la mia ossessione: la tricotillomania un disturbo ossessivo-compulsivo più diffuso del previsto
La tricotillomania è un disturbo ossessivo-compulsivo, ecco come fare per riconoscerlo e curarlo
Salute
CONDIVIDI
Quando gira tutto intorno alla stanza: giramenti di testa, cause e i migliori rimedi naturali
Se ti gira frequentemente la testa (magari per colpa della pressione o della cervicale) ecco come rimediare
Salute
CONDIVIDI
19 abitudini alimentari regolari da adottare per cambiare vita e corpo e iniziare il 2018 alla grandissima
Dai ragazze, quest'anno ce la possiamo fare!
Calo fisiologico neonati
Salute
CONDIVIDI
Il calo ponderale fisiologico in un neonato è normale e ti spieghiamo perché non ti devi preoccupare
Inevitabile ma transitorio
Partorire in acqua, pro e contro
Salute
CONDIVIDI
Partorire in acqua ha tanti pro (ed è ora che tu lo sappia)
Ad esempio accorcia i tempi del parto