Tumore al seno: gli esami da fare per una diagnosi precoce

Ottobre è il mese della prevenzione del tumore al seno: ecco gli esami di screening da fare per individuare precocemente il cancro, secondo le stime Airc, colpisce 48.000 donne in Italia ogni anno

Più Popolare

Ottobre è il mese della prevenzione del tumore al seno, il più frequente nel sesso femminile. Una malattia che solo in Italia, secondo le stime dell'Airc, colpisce 48 mila donne, una donna su nove, e che negli ultimi anni ha registrato una crescita del 30% di incidenza nelle donne al di sotto dei 50 anni, una fascia d'età che è esclusa dal programma di screening per ora previsto dal Sistema Sanitario Nazionale, riservato alle donne tra i 50 e i 69 anni.

Advertisement - Continue Reading Below

La buona notizia è che la ricerca ha fatto passi da gigante, sia in termini di prevenzione che di cura del cancro al seno, riuscendo ad aumentare la sopravvivenza dalla diagnosi a 5 anni, dal 78% all'87%. Ma è sempre la diagnosi precoce la migliore arma per combattere il tumore al seno: ecco perché è così importante sensibilizzare le donne e promuovere gli esami di screening. Simbolo della lotta contro la malattia è il nastro rosa, che per tutto il mese di ottobre è protagonista di moltissimi eventi. In attesa di conoscerli tutti, è bene sapere quali sono gli esami di screening che si possono fare.

Più Popolare

Visita senologica

La visita senologica consiste nell'esame clinico completo del seno da parte di un medico specializzato, il senologo. È semplice e indolore e viene effettuata nello studio del medico senza l'ausilio di particolari strumenti. Questo tipo di valutazione da sola in genere non è sufficiente a formulare una diagnosi precisa, ma può sicuramente essere utile per chiarire situazioni un po' sospette.

Autopalpazione

Nessuno meglio di te conosce il tuo corpo: l'autopalpazione è lo strumento più semplice per capire e cogliere anche il più piccolo cambiamento del seno. È un esame fai da te che si svolge in due fasi: prima si osserva il seno, il colore e la grandezza dei capezzoli, l'aspetto generale delle mammelle; poi si passa alla palpazione, che deve essere fatto come un massaggio, in modo da toccare tutte le parti del seno. Come suggerisce l'Airc, l'autopalpazione può essere effettuata a partire dai 20 anni una volta al mese tra il settimo e il quattordicesimo giorno del ciclo.

Esami strumentali

La mammografia è senz'altro lo strumento più efficace per una diagnosi precoce. Seguono ecografia e risonanza magnetica, che vengono prescritti in base all'età e al tipo di problema da analizzare. Esiste poi un nuovo esame - già definito il Pap-test del seno - che consiste nell'introduzione di liquido nei dotti galattofori (i canali attraverso i quali passa il latte) e nella successiva raccolta di questo liquido, che porta con sé anche alcune cellule. Grazie al microscopio è poi possibile individuare quali tra le cellule fuoriuscite ha caratteristiche pretumorali, permettendo una diagnosi molto precoce del tumore del seno.

Stili di vita

Evitare il fumo, uno stile di vita sedentario e seguire un'alimentazione sana, sono comportamenti corretti che da soli possono ridurre fino al 70% l'incidenza di tumori. Il consiglio è quindi di limitare grassi, zuccheri e un consumo eccessivo di carni rosse, di svolgere con costanza attività fisica e di evitare gli eccessi di fumo e alcol. Ad ogni età.

More from Gioia!:
Salute
CONDIVIDI
Il pane di segale è una manna da cielo! Tutto su: calorie, proprietà e valori nutrizionali
Scopri tutti i segreti del buonissimo pane di segale e come prepararlo in casa in poche mosse
Salute
CONDIVIDI
Più vitamina D per tutti: 7 alimenti che ne contengono naturalmente parecchia
Tutti i cibi che non devono mai mancare sulla tavola per il benessere delle tue ossa
Un bambino mangia una mela
Salute
CONDIVIDI
Come comportarsi se il bambino soffoca
È consigliabile essere preparati ad agire in questa situazione, che genera grande ansia. Con queste linee guida puoi fronteggiarla
Donna incinta
Salute
CONDIVIDI
Parto in situazioni "speciali"
Esiste un certo numero di circostanze mediche che possono condizionare il modo in cui il bambino nascerà. Scopri quali sono le più comuni
Salute
CONDIVIDI
Spero che qualcuno mi risponda: occhi rossi che lacrimano, rimedi naturali?
Se soffri di occhi rossi che lacrimano ecco come risolvere il problema (e come prevenirlo)
Salute
CONDIVIDI
Io e la mia ossessione: la tricotillomania un disturbo ossessivo-compulsivo più diffuso del previsto
La tricotillomania è un disturbo ossessivo-compulsivo, ecco come fare per riconoscerlo e curarlo
Salute
CONDIVIDI
Quando gira tutto intorno alla stanza: giramenti di testa, cause e i migliori rimedi naturali
Se ti gira frequentemente la testa (magari per colpa della pressione o della cervicale) ecco come rimediare
Salute
CONDIVIDI
19 abitudini alimentari regolari da adottare per cambiare vita e corpo e iniziare il 2018 alla grandissima
Dai ragazze, quest'anno ce la possiamo fare!
Ragadi al seno durante l'allattamento: cause e rimedi
Salute
CONDIVIDI
Oddio! Ho iniziato ad allattare e mi sono venute le ragadi al seno
La prima cosa da sire è che sono comuni, anzi comunissime
Allattare al seno fa male
Salute
CONDIVIDI
Allattare al seno fa male? Nì
O meglio sì ma solo per i primi giorni e c'è qualcosa che puoi fare per limitare il dolore