Broncopolmonite, i sintomi, le cause e le cure efficaci

La broncopolmonite è una malattia respiratoria che colpisce molte persone soprattutto quando fa freddo e le cause che la scatenano sono diverse, così come i sintomi: ecco quali sono e come curarla

Più Popolare

La broncopolmonite è una forma grave di polmonite. Questa patologia è un'infiammazione polmonare, spesso causata da virus, batteri e perfino funghi. L'agente patogeno provoca l'infiammazione a livello degli alveoli che si possono anche riempire di pus o liquido sieroso. Solitamente la broncopolmonite colpisce sia i bronchi che i polmoni e può essere più o meno severa. I soggetti maggiormente esposti al rischio di contrarre la broncopolmonite sono soprattutto i bambini, gli anziani e le persone con un sistema immunitario molto debilitato come ad esempio persone sottoposte a chemioterapia o coloro che prendono farmaci immunosoppressivi. In questo caso la degenza ospedaliera potrebbe essere il veicolo per contrarre la malattia.

Advertisement - Continue Reading Below

Broncopolmonite, le cause

Le cause della broncopolmonite sono diverse, essa infatti può dipendere da infezioni di tipo virale, batteriche o anche fungine. Solitamente la patologia è causata dai batteri. I batteri maggiormente coinvolti nel processo infettivo che scatena la malattia sono lo stafilococco aureo, l'Haemophilus influenzae (lo stesso che scatena l'influenza) e il Klebsiella pneumonia. Un'altra causa può essere la resistenza di alcuni germi agli antibiotici, è questo il caso della broncopolmonite contratta durante la degenza ospedaliera.

Più Popolare

Broncopolmonite sintomi

I sintomi iniziali della broncopolmonite sono molto simili a quelli della comune influenza. La malattia infatti si manifesta con febbre alta, raffreddore, tosse e dolori muscolari. Col tempo può diventare più severa e a questi sintomi se ne aggiungono altri tipici della patologia come il respiro corto, il dolore al petto, l'eccessiva sudorazione, il mal di testa, senso generale di fatica e persino confusione o delirio. Ovviamente i sintomi della broncopolmonite si possono presentare anche senza febbre, in questo caso spesso l'infezione è di tipo virale. Nei bambini i sintomi dipendono essenzialmente dall'età. Nei neonati che hanno meno di 1 mese di età, la patologia si manifesta con letargia, poco appetito e febbre. Nei bambini più grandi invece i sintomi sono più o meno gli stessi che si possono osservare negli adulti.

Come curare la broncopolmonite

Le cure per la broncopolmonite sono diverse in base alla natura stessa della malattia: se essa è di origine virale, infatti, non si avrà bisogno di particolari cure, in quanto solitamente tende a migliorare da sola nel giro di poche settimane. Comunque sia, gli antivirali possono dare una mano per ridurre i tempi della malattia e la gravità dei sintomi.

Nel caso in cui la broncopolmonite sia invece di origine batterica, il medico prescriverà degli antibiotici che agiranno direttamente sulla causa della patologia, uccidendo i batteri responsabili. La cura va effettuata nei tempi e nelle modalità dettate dal medico, in modo da evitare che il germe diventi resistente al singolo antibiotico e anche per far sì che la malattia non ritorni in breve tempo. Oltre a queste cure è opportuno bere molto, sia acqua che bevande calde, riposare e usare un deumidificatore.

More from Gioia!:
Prurito intimo
Salute
CONDIVIDI
Prurito intimo: i rimedi naturali per combatterlo
È un disturbo molto diffuso, scopri da cosa deriva e i possibili rimedi naturali per alleviarlo
Salute
CONDIVIDI
10 domande, e risposte, sulla pillola anticoncezionale
Tutto quello che devi sapere sulla pillola anticoncezionale (e che non hai mai osato chiedere)
Gambe gonfie rimedi
Salute
CONDIVIDI
Sos gambe gonfie: i rimedi naturali salvavita
Quando fa caldo, diventano come un macigno: tutte le dritte per sentirti di nuovo leggera
Salute
CONDIVIDI
Sai cos'è il sale inglese e come si usa?
Adatto all'alimentazione durante i periodi di riabilitazione, è usato anche nella cosmesi: tutti gli usi e i benefici
Salute
CONDIVIDI
Mangiare il cibo scaduto fa male?
Dipende dagli alimenti: la pasta si può consumare anche dopo la data di scadenza, mentre per i latticini è tutta un'altra storia
Salute
CONDIVIDI
Perché il sale rosa dell'Himalaya non porta benefici, ma solo bufale
Se ne è parlato molto in questi anni, ma forse non è tutto oro quello che luccica: il parere del chimico e divulgatore scientifico Dario...
Salute
CONDIVIDI
Perché il mio peso varia ogni giorno?
Può succedere: in questo momento potresti pesare di più dell'altro ieri... e non perché sei ingrassata!
Salute
CONDIVIDI
Dimentichi sempre tutto? È il cervello che ti aiuta a fare le scelte più intelligenti, lo dice la scienza
I risultati di uno studio condotto dall'università di Toronto: per essere più efficiente il cervello cancella le informazioni inutili
Il fiore di tarassaco
Salute
CONDIVIDI
Sos cellulite? Il tarassaco fa per te
Tra le proprietà note del tarassaco c'è anche quella diuretica, scopri tutto quello che devi sapere su questa pianta
Salute
CONDIVIDI
Perché i semi di lino sono un toccasana per il tuo intestino
Tra i rimedi naturali per curare i disturbi dell'intestino ci sono anche i semi di lino, scopri come funziona il loro utilizzo